Come utilizzare il partizionamento manuale durante l'installazione?

191

Mi piacerebbe vedere l'intero How-To su come utilizzare il partizionamento manuale durante l'installazione di Ubuntu. Le guide esistenti (almeno quelle che ho trovato qui) coprono solo la parte automatica e non toccano la parte manuale (o sono estremamente corte e non contengono immagini).

Mi piacerebbe coprire queste situazioni:

posta Danatela 09.09.2013 - 12:00
fonte

6 risposte

175

Se hai un disco vuoto

  1. Avvio nel supporto di installazione di Ubuntu. Può essere CD o chiavetta USB.
  2. Avvia l'installazione. Procedi al passaggio 4 e scegli "Qualcos'altro":
  3. Vedrai il tuo disco come /dev/sda o /dev/mapper/pdc_* (caso RAID, * significa che le tue lettere sono diverse dalla nostra)

    Fai clic su "Nuova tabella delle partizioni ..." Vedrai che ora hai spazio libero sul tuo disco:

  4. (consigliato) Crea partizione per lo scambio. Swap è la partizione per mantenere le pagine di memoria non necessarie, come lo scambio di Windows. Inoltre può essere utilizzato per la sospensione.

    • Seleziona lo spazio libero e fai clic su +
    • Imposta i parametri come nell'immagine qui sotto:

    Si noti che è necessario impostare la dimensione dello scambio più di quanto si dispone di memoria fisica per poter utilizzare la modalità di sospensione. Inoltre, puoi posizionarlo alla fine del disco, ma in tal modo sarà lento.

  5. Crea partizione per / (root fs). Questo è il filesystem che contiene il kernel, i file di avvio, i file di sistema, le utilità della riga di comando, le librerie, i file di configurazione e i log di sistema.

    • Seleziona lo spazio libero e fai clic su +
    • Imposta i parametri come nell'immagine qui sotto:

    10 - 20 GiB dovrebbe essere sufficiente

  6. Crea partizione per /home . Questo è il filesystem per i file dell'utente: documenti, immagini, musica e video. È molto più simile alla cartella Utenti in Windows.

    Puoi farlo come nel punto 5 e persino scegliere un altro tipo di fs (anche se ti consiglio di usare ext4 invece di reiserfs. Semplicemente, il primo è molto più flessibile e il secondo è più veloce)

  7. (Facoltativo) Crea partizioni separate per /boot , /tmp e /var . Imposta le loro dimensioni in base alle tue esigenze:

    • /boot dovrebbe essere 100 - 500 MiB
    • /var e /tmp dovrebbero essere & gt; 5 GiB
  8. Se hai dei dubbi su quale dispositivo scegliere per l'installazione del boot loader, lasciatelo predefinito. Sarà impostato dall'installer. Ma a volte fa errori. Lascia che ti guidi come gestirlo:

    • Se si utilizza solo un disco rigido, selezionare o lasciare /dev/sda intatto.
    • Se si utilizza più di un disco rigido senza RAID, selezionare quello da cui il sistema si avvia. Puoi anche selezionare altro disco e impostare il BIOS per avviarlo da esso.
    • Se hai RAID da cui il tuo sistema si avvia, sarà /dev/mapper/...

    Assicurati di selezionare l'intero disco, non una singola partizione!

Dopo tutto, dovresti vedere il tuo disco in questo modo:

Come notato da LiveWireBT nei commenti, si consiglia di posizionare la partizione di root sulla partizione primaria sui dischi di schema MBR. Tuttavia, appartiene al gusto personale. A volte è ancora meglio mettere la directory /boot su primary e lasciare root sulla partizione logica.

Questo è tutto! Ora puoi fare clic su Installa ora e procedere all'installazione.

    
risposta data Danatela 09.09.2013 - 15:55
fonte
48

Se hai un disco che contiene Windows installato

  1. Avvio dal supporto di installazione di Ubuntu.
  2. Smonta qualsiasi unità montata, se esistente.
  3. Procedi al passaggio 4. Seleziona "Qualcos'altro" e fai clic su Continua :

Vedrai la tabella delle partizioni. Sembrerà così:

  1. Libera spazio per Ubuntu:

    • Seleziona l'unità di Windows (non il caricatore!). Dovrebbe essere il più grande disco della mappa.
    • Fai clic sul pulsante Cambia ... . Riduci la partizione Windows al 60% delle sue dimensioni. Si noti che si dovrebbe lasciare dello spazio libero (8 - 20 GiB dovrebbe essere sufficiente).
    • Se lo desideri, puoi eliminare alcune partizioni. Questo viene fatto facendo clic sul pulsante - . Non eliminare la partizione di Windows!

    E ~ 40 GiB dovrebbero essere mantenuti per Ubuntu. Fai clic su OK e Continua per scrivere le modifiche sul disco.

  2. Ora la tabella delle partizioni dovrebbe assomigliare a questa:

  1. Ora puoi procedere con i passaggi 4 - 7 della parte sull'installazione vuota . Si noti che lo swap verrà posizionato sulla partizione logica. Questo non importa, in ogni caso funzionerà perfettamente.
risposta data Danatela 09.09.2013 - 16:56
fonte
38

Se si dispone di una copia preinstallata OEM di Windows 8 o successiva

I computer con installazioni OEM di Windows in genere hanno più di 1 o 2 partizioni. A partire da Windows 8 la tabella delle partizioni dovrebbe essere GPT , consentendo più di 4 partizioni primarie .

1. Ridimensionamento della partizione Windows

Ci sono almeno 2 modi per farlo:

  • dal supporto live
  • in Windows

A. Ridimensionamento dal supporto live di Ubuntu

Puoi eseguire GParted o utilizzare solo il menu di partizionamento manuale del programma di installazione.

B. L'opzione più sicura: ridimensionamento da Windows

  • Ridimensiona la partizione di Windows con Gestione disco (esegui diskmgmt.msc ).

    Seleziona la partizione di Windows e scegli "Riduci volume ..." dal menu di scelta rapida.

    Questo di solito si riduce al minimo possibile, potresti voler regolare il valore per lasciare più spazio per Windows.

  • Opzionalmente disabilita avvio veloce e probabilmente disabilita la sospensione, se è attivata e intendi accedere alla partizione Windows con Ubuntu. Esegui powercfg.cpl e vai a Opzioni risparmio energia & gt; Impostazioni di sistema attraverso "Scegli cosa fa il pulsante di accensione" .

2. Configurazione manuale del layout della partizione per Ubuntu

  • Attenzione! No, non vuoi cancellare l'intero disco e Windows insieme ad esso. Scegli l'opzione Qualcos'altro se vedi questa schermata. ( Qualcos'altro potrebbe essere l'opzione più difficile da capire, ma considerando bug esistenti sai cosa otterrai.)

  • Si aprirà il menu di partizionamento manuale, dove si dovrebbe almeno creare una partizione di root ( / ) e una partizione di swap.

    • Opzione 1: aggiungi solo una partizione di root

    • Opzione 2: aggiungi una partizione root e home

    ... infine aggiungi la partizione di swap:

    Si noti che di solito esiste una partizione di sistema EFI esistente (ESP breve, efi nello screenshot), che il programma di installazione rileverà e installerà automaticamente per installare i caricatori EFI EFI.

Rapporti sui bug correlati

correlati

  • La mia risposta alla domanda SU: Pulisci installa Windows 8.1 o Windows 8 dalla chiave OEM (ora aggiornata con informazioni per Windows 10)
  • Aggiunta di una partizione crittografata con pam_mount durante l'accesso ( 1 , 2 )
risposta data LiveWireBT 07.09.2014 - 18:23
fonte
14

Se hai md RAID

Non parlerò di come creare mdadm array qui. Esiste molti articoli su Internet. Tuttavia, c'è un grosso problema: il programma di installazione di Ubiquity non tiene conto degli array creati nella sessione live, quindi probabilmente avrai un sistema non avviabile dopo l'installazione su tale array.

  1. Crea il setup come il mio:

    $ sudo fdisk -l
    
    Disk /dev/sda: 160.0 GB, 160041885696 bytes
    ...
    
       Device Boot      Start         End      Blocks   Id  System
    /dev/sda1            2048   156299263    78148608   83  Linux
    /dev/sda2       156299264   311556095    77628416    7  HPFS/NTFS/exFAT
    /dev/sda3   *   311556096   312580095      512000   83  Linux
    
    Disk /dev/sdb: 80.0 GB, 80026361856 bytes
    ...
    
       Device Boot      Start         End      Blocks   Id  System
    /dev/sdb1            2048   156301311    78149632   83  Linux
    
    Disk /dev/md0: 160.0 GB, 160048349184 bytes
    ...
    
    Disk /dev/md0 doesn't contain a valid partition table
    

    Come puoi immaginare, ho creato /dev/md0 mdadm array da /dev/sda1 e /dev/sdb1 . Adesso è vuoto. Installiamo qualcosa su di esso.

  2. Crea partizioni su /dev/md0 come preferisci:

    Importante: Installa /boot su una delle partizione esterna dell'array perché GRUB non supporta mdadm . Nel mio caso, è /dev/sda3 . Se desideri un avvio più rapido del tuo sistema, dovrebbe essere posizionato all'inizio del disco.

  3. Installa Ubuntu. Fai clic su Continua i test . O riavviare e vedere prompt di initramfs

  4. Ora devi chroot nel sistema installato e installa mdadm :

    sudo mount /dev/md0p6 /mnt
    sudo mount /dev/md0p5 /mnt/home
    sudo mount /dev/sda3 /mnt/boot
    for d in /dev /proc /sys /run; do sudo mount --bind $d /mnd$d; done
    chroot /mnt
    apt-get install mdadm
    

    L'installazione di mdadm dovrebbe risolvere il problema di avvio.

risposta data Danatela 14.05.2014 - 09:36
fonte
5

Qualcuno dei seguenti ti aiuta? (mi dispiace, non ho abbastanza rappresentante per commentare questo).

  

Supponiamo ora di installare Ubuntu 11.04 e, all'inizio del processo di installazione, incontreremo la schermata Allocate space space (il passaggio più importante nel processo di installazione). In Allocare schermata dello spazio dell'unità Selezionare Qualcos'altro per suddividere manualmente l'unità disco.

     

La schermata successiva mostra la partizione sda1 per Windows Xp e lo spazio libero, ora installeremo Ubuntu 11.04, quindi dobbiamo creare / partizionare e scambiare.

     

Crea / Partizione :

     

Seleziona lo spazio libero e premi il pulsante Aggiungi.

     

Ubuntu 11.04 richiede circa 4.4 GB, quindi dovremmo digitare un valore superiore a 4.4 GB. Qui nel mio caso ho messo 6000 MB i.e 6 GB.

     

Da "Usa come" Ho selezionato il file system di journal Ext4.

     

Da "Punto di montaggio" ho selezionato /.

     

Premi il pulsante Aggiungi per creare / partition.

     

Crea scambio:

     

Nella schermata precedente seleziona lo spazio libero e premi il pulsante Aggiungi.

     

Lo swap non ha bisogno di molto spazio. Nel mio caso ho messo 500 MB

     

Da "Usa come" seleziona Area di scambio

     

Nessuna necessità di Mount point.

     

Fai clic sul pulsante OK per creare lo scambio.

     

Installa

     

Ora disponiamo di /, partizione e scambio, quindi siamo pronti per l'installazione.

     

Per avviare il processo di installazione, premere il pulsante Installa ora.

Partizionamento manuale sull'installazione di Ubuntu

Per installare Windows su una partizione separata, questo dovrebbe essere abbastanza autoesplicativo dall'opzione "Installa Ubuntu insieme a loro", tuttavia potresti incontrare il seguente bug.

  

La tua partizione esistente (Windows) è sulla sinistra, Ubuntu è sulla destra. Questo è l'ordine standard quando si riduce una partizione per crearne un'altra per il dual-boot.

Installazione di Ubuntu con Windows installato su una partizione

    
risposta data Tom 09.09.2013 - 12:54
fonte
2

La partizione mostra "sconosciuto" Utilizzato in GParted

Mi è successo il 17.10 perché il mio Windows 10 Lenovo P51 usava una partizione Logical Disk Manager (LDM).

La soluzione era ridurre la partizione da Windows come mostrato in: link

Puoi quindi installare Ubuntu nello spazio libero allocato.

Non può ridurre completamente il disco

Poi ho raggiunto il secondo problema: Windows diceva che avevo 400Gb di spazio libero nella partizione, ma potevo solo ridurlo a 250 GB.

La soluzione era entrare in Windows e:

  • Disabilita file di paging (AKA Windows 'swap)
  • Disattiva la protezione del sistema

come citato in: link

Poi dopo il riavvio, mi ha permesso di rimpicciolirlo fino in fondo.

    
fonte

Leggi altre domande sui tag