Come posso avviare Ubuntu dalla rete senza installarlo?

9

Lo scenario: al lavoro devo distruggere i dati sui vecchi PC (non è la mia principale responsabilità). Quello che faccio è avviare dal Live-CD, scegliere Prova Ubuntu, aprire il terminale e sudo shred -v -n10 /dev/sda . In questo modo il tutto richiede circa cinque minuti e poi lo lascio correre fino al mio turno.

A volte ho più di 20 PC al giorno, quindi mi piacerebbe saltare la masterizzazione o la modifica del CD. Inoltre alcune delle unità DVD non funzionano. Le USB non sono davvero una soluzione, non posso richiedere 25 chiavette USB.

C'è un modo per fare il boot (non installare, come per esempio TRY UBUNTU SENZA INSTALLARE) dalla rete a.k.a. PXE? La mia visione è di configurare un server PXE, collegarlo a uno switch a 24 porte e collegare i client allo switch.

Sono riuscito a configurare un server PXE per installare Windows o Ubuntu, ma quello di cui ho veramente bisogno è di essere in grado di avviare semplicemente il metodo try-ubuntu sulla rete. L'installazione completa richiede troppo tempo e non è necessaria.

Qualche idea?

    
posta Mark 14.07.2012 - 13:52

4 risposte

1

Quindi, ho appena provato il mio setup di ieri con la guida di PLOPLINUX all'avvio di PXE. Tutto sta funzionando come volevo. Ho appena avviato PXE un PC nella CLI di PLOTLINUX, ho colpito sudo shred -vf "e lo shreding è iniziato wohooo ...

La guida sulla loro pagina è abbastanza buona, è chiara, non ci sono informazioni inutili e penso che se cambio l'ISO (ma lasci il nome) da quando sta avviando, potrebbe anche avviare altri Linux dist.

    
risposta data Mark 17.07.2012 - 19:06
1

Sono sicuro che ora hai capito come installare un sistema PXE. Voglio suggerirti di usare DamnSmallLinux al posto di Ubuntu, perché è una distro molto piccola, e dovrebbe impiegare meno tempo per impostare il tuo server.

Inoltre, perché non usare una distro di linux a linea di comando sul server? Questo dovrebbe richiedere ancora meno tempo per l'avvio e probabilmente potresti configurarlo in modo che si avvii, quindi eseguire automaticamente il brandello.

    
risposta data sri_barence 17.07.2012 - 17:59
1

Hai solo bisogno di distruggere i dati e poi smaltire i computer o sono i dischi rigidi necessari dopo la distruzione?

In tal caso, è possibile estrarre gli HDD dalla custodia e acquistare alcuni connettori da USB a SCSI / SATA, un hub USB e quindi eliminare i dati sugli HDD. Dopo questo, è possibile smaltire gli HDD in modo normale (discarica) o ricostruirli nuovamente nella custodia.

Per quanto ne so, richiedere molto tempo per avviare Ubuntu via rete. Quindi proverei a prendere un normale PC, installarlo su Ubuntu, collegare tutti gli HDD al PC (tramite il metodo sopra citato), cancellare i dati e poi fare quello che vuoi con gli HDD.

Spero che questa sia stata una risposta utile per te.

PS: Qui , qui e puoi trovare altre guide.

    
risposta data slashcrack 14.07.2012 - 14:14
0

Dai un'occhiata a DBAN (www.dban.org). È un iso avviabile e banale da adattare per PXE. Basta non rovinare l'hostlist dhcp o si finisce per distruggere l'intera LAN: D

    
risposta data noodles 25.07.2012 - 19:14

Leggi altre domande sui tag