Guida ai dettagli nella personalizzazione di Ubuntu Installer

9

Ho provato a leggere le guide per preconfigurazione e personalizzazione , ma non ho capito come e dove modificare le opzioni. Posso solo imparare comodamente attraverso esempi pratici, per i quali pongo questa domanda.

Sto cercando la soluzione di preconfigurazione e personalizzazione per eseguire solo alcune attività specifiche:

  • Riscrivi completamente i pacchetti installati di default, proprio come le installazioni minime e con il --no-install-recommends flag di apt-get .
  • Aggiungi alcune applicazioni proprietarie all'elenco di installazione predefinito
  • Installa e monta automaticamente i driver proprietari durante l'installazione e la sessione live
  • Modifica i file di configurazione predefiniti per le applicazioni installate di default
  • Specifica le partizioni insieme all'autorizzazione
  • Modifica il pool di pacchetti nel supporto di installazione (CD / DVD / USB), preferibilmente utilizzando gli strumenti da riga di comando simili a apt-get e aptitude .

Qualcuno può dirmi come configurare l'opzione preseed per fare solo quanto sopra?

NB Non capisco la parte GPG dopo l'aggiunta / rimozione di pacchetti nel pool.

PS Il terzo punto è di particolare importanza.

    
posta Oxwivi 05.03.2011 - 16:13

2 risposte

5

Per un riferimento preconfigurato, si potrebbe fare riferimento a installation-guide-i386 che contiene il seguente campione preconfigurato:

  /usr/share/doc/installation-guide-i386/example-preseed.txt.gz
  
  • Riscrivi completamente i pacchetti installati di default, proprio come le installazioni minime
  •   
  • Aggiungi alcune applicazioni proprietarie all'elenco di installazione predefinito
  •   

Per fornire l'elenco dei pacchetti che vuoi installare, ti potrebbe piacere dare un'occhiata per la seguente riga:

  tasksel tasksel/first   multiselect ubuntu-desktop

Dove "ubuntu-desktop" può essere cambiato per un numero arbitrario di pacchetti o meta pacchetti.

  
  • Installa e monta automaticamente i driver proprietari durante l'installazione e la sessione live
  •   

Altro che specificando i pacchetti necessari (per i driver proprietari), non sono sicuro di come questo sarebbe stato realizzato. Come nota a margine, "monti" una partizione, "carichi" un modulo / driver del kernel.

  
  • Modifica i file di configurazione predefiniti per le applicazioni installate di default
  •   

Per apportare questo tipo di modifiche agli script, probabilmente vorrai esaminare:

  d-i preseed/late_command string ...

Dove "..." può essere sostituito con comandi arbitrari come sed -i per esempio.

  
  • Specifica le partizioni insieme all'autorizzazione
  •   

C'è una sezione di partizione nell'esempio preconfigurato sopra citato.

  

Ubiquity con preseed

Casper supporta preseed e ubiquity può avere molti valori preconfigurati. Ecco alcune delle variabili che possono essere preconfigurate rilevanti per l'ubiquità:

ubiquity countrychooser/shortlist select US
ubiquity languagechooser/language-name select English
ubiquity localechooser/supported-locales multiselect en_US.UTF-8
ubiquity ubiquity/summary note
ubiquity ubiquity/reboot boolean true
ubiquity ubiquity/poweroff boolean true
ubiquity ubiquity/success_command string ...

Dove "..." conterrebbe lo stesso del late_command menzionato sopra, success_command viene letto da ubiquity e late_command di d-i.

    
risposta data komputes 10.03.2011 - 19:05
2

Quanto segue crea un'immagine di avvio modificata. Masterizzalo su un CD o inserisci l'ISO in una VM per testarlo. Avrai bisogno di cpio e genisoimage (sono i nomi dei pacchetti e degli eseguibili).

Quanto segue è sotto forma di Makefile, ma può essere inserito interattivamente. ${IN_ISO} si riferisce all'immagine ISO originale (ho usato la versione -alternative e suggerirei di fare lo stesso), ${OUT_ISO} al nome ISO desiderato.

# Extract the ISO image to mount/ and copy it to cdroot/
cdroot:
    mkdir -p mount
    sudo mount -o loop ${IN_ISO} mount
    mkdir cdroot
    cd cdroot && tar cf - ../mount --transform 's,^mount/,,' | tar xf -
    sudo umount mount && rm -r mount
    chmod -R a+rw cdroot

# Copy new files to the disk. Content of those files is posted below
prepare: cdroot
    cp isolinux.cfg cdroot/isolinux/isolinux.cfg
    test -e ./initrd.orig.gz || cp cdroot/install/initrd.gz ./initrd.orig.gz
    mkdir -p initrd
    cd initrd && gunzip <../initrd.orig.gz | sudo cpio -i && cd ..
    cp preseed.cfg initrd/preseed.cfg
    cd initrd && find . | cpio -o --format=newc | gzip -9 > ../cdroot/install/initrd.gz && cd ..
    sudo rm -rf initrd

# Create the ISO image. Make sure to use extensions for lower-case filenames    
iso: cdroot prepare
    genisoimage -o ${OUT_ISO} \
        -force-rr -J \
        -b isolinux/isolinux.bin -c isolinux/boot.cat \
        -no-emul-boot -boot-load-size 4 -boot-info-table \
        cdroot

Hai bisogno di alcuni file aggiuntivi:

isolinux.cfg configura il boot loader. Vuoi che si avvii e passi automaticamente al processo di installazione. Dovrebbe assomigliare a questo:

default install
label install
  menu label ^Install my custom Ubuntu
  kernel /install/vmlinuz
  append auto initrd=/install/initrd.gz --
# Leave 2 seconds to abort or debug
prompt 1
timeout 20

Ecco tutti i preparativi di cui abbiamo bisogno prima di configurare effettivamente l'installazione. Scarica l'esempio preconfigurato e chiamalo preseed.cfg. Passa attraverso e modifica quello che vuoi. Le opzioni importanti sono:

# Locale
d-i debian-installer/locale string en_US
d-i time/zone string US/Eastern

# Partitioning. The following settings WILL OVERWRITE ANYTHING
# Don't insert the CD into your boss' computer ...
d-i partman-auto/method string regular
d-i partman/confirm_write_new_label boolean true
d-i partman/choose_partition select finish
d-i partman/confirm boolean true
d-i partman/confirm_nooverwrite boolean true

# To create a normal user account.
d-i passwd/user-fullname string Ubuntu User
d-i passwd/username string ubuntu
d-i passwd/user-password password insecure
d-i passwd/user-password-again password insecure
d-i user-setup/allow-password-weak boolean true

# Package selection. Don't include ubuntu-desktop to significantly reduce the content
tasksel tasksel/first multiselect standard

#d-i preseed/early_command string driver installation commands (stuff needed to boot)
#d-i preseed/late_command string driver installation commands, custom software, etc.

Ma ti suggerisco di non usare il precedente come esempio, ma scarica l'esempio di Ubuntu e configuralo alle tue esigenze con late_command , puoi fare qualsiasi cosa dalla shell, incluso il download e l'esecuzione di uno script che installa e configura il tuo software personalizzato. Ad esempio, utilizza questo come late_command :

d-i preseed/late_command string in-target sh -c 'wget https://example.com/my/install.sh && sh install.sh'

In alternativa, puoi posizionare install.sh nell'initrd sopra ed eseguirlo direttamente. Il suo contenuto potrebbe essere simile a questo:

#!/bin/sh
aptitude install -y x11-apps any-package-you-want-installed
wget http://proprietary.com/drivers/for/ubuntu.tar.gz -O- | tar xf - && sh drivers/instal.sh

Dipende davvero da come funziona la tua routine di installazione del driver proprietario.

    
risposta data phihag 09.03.2011 - 10:13

Leggi altre domande sui tag