Le versioni più recenti di Ubuntu beneficiano di processori multicore all'avvio?

7

Ho letto le caratteristiche di Upstart e non dice nulla sulla concorrenza. Leggo anche i vecchi consigli per impostare il valore CONCURRENCY in /etc/init.d/rc Ma c'è un commento:

  

Specifica il metodo utilizzato per abilitare gli script init.d simultanei.   Le opzioni valide sono "none", "startpar" e "makefile". Abilitare   l'opzione di avvio concomitante, l'ordine dello script init.d deve consentire   concorrenza. Questo non è il caso con la sequenza di avvio predefinita in   Debian dal 2008-01-20. Prima di abilitare la concorrenza, è necessario   controlla i valori di sequenza di tutti gli script di avvio e assicurati solo   gli script che possono essere avviati in parallelo hanno la stessa sequenza   numero e che le dipendenze degli script hanno una sequenza precedente   numero. Vedere il pacchetto insserv per una via per riordinare l'avvio   automaticamente per consentire questo.

E CONCURRENCY è impostato su none .

insserv è installato nella mia Ubuntu 11.04. Ma è usato?

Il mio sistema è già incredibilmente veloce perché è sull'SSD. Ma mi piacerebbe sapere se utilizza tutti i core durante l'avvio.

    
posta int_ua 18.09.2011 - 17:16

1 risposta

8

Questa impostazione sta diventando sempre più priva di significato in quanto la maggior parte dei servizi viene lanciata da Upstart. Solo gli script elencati in /etc/init.d/ che sono non sono eseguiti come script di init in stile System V.

Chkconfig non è molto utile nelle versioni più recenti di Ubuntu (10.04 in poi) perché così tanti lavori sono ora gestiti da Upstart. Qualsiasi errore come quello che hai postato significa basicamente "questo è un lavoro di Upstart, non posso farci niente". I collegamenti simbolici in /etc/init.d sono per comodità e per compatibilità con script che prevedono di avviare servizi con un comando come /etc/init.d/acpid start .

Il vero script / lavoro di avvio è /etc/init/acpid.conf . Solo gli script in /etc/init.d che non sono link a /etc/init possono essere manipolati con comandi come chkconfig o update-rc.d .

Non mi aspetto che ci sia molta differenza di velocità con qualsiasi impostazione inserita. Upstart è già altamente parallelizzato e sta facendo gran parte del lavoro di avvio del sistema. Per rispondere alla domanda principale: SÌ, il processo di avvio di Ubuntu sfrutta sicuramente più core.

    
risposta data Mark Russell 18.09.2011 - 19:52

Leggi altre domande sui tag