Impossibile avviare Ubuntu dopo averlo installato e sembra che non sia nemmeno installato nella gestione del disco

4

Ho installato Ubuntu 12.10 su una partizione da 45 GB, e quando mi ha chiesto di riavviare il computer, il menu di avvio doppio non appare, si avvia direttamente su Windows 7.

Quando ho controllato la gestione del disco, c'era la partizione in cui ho installato Ubuntu con 23GB totali e amp; 100% gratis, e due altre nuove partizioni senza alcun nome, uno è 20 GB e 100% gratuito e l'altro è 2 GB e 100% gratuito, sembra che Ubuntu non sia nemmeno installato.

Ho letto di GRUB in altri problemi simili ma non ho capito cosa sia, non ho mai usato una Ubuntu o una Linux prima, questa è la mia prima volta.

    
posta Elamrani 14.04.2013 - 03:03

3 risposte

2

Risposta semplice (per i principianti di Linux): potrebbero esserci più cause possibili per il tuo problema. Dipende da molti fattori che non hai coperto. Come hai creato le partizioni linux, come hai installato Installa Ubuntu? Da LiveDVD? Da LiveUSB? Manuale o automatico? Il tuo PC ha un BIOS o un UEFI? La tua tabella delle partizioni è un MBR o GPT? Ecc. So che tutte queste domande ti spaventano. Lo ha fatto anche a me, tanto tempo fa, quando ho iniziato ad imparare Linux.

In primo luogo, Windows non riconoscerà mai NESSUN altro sistema operativo. Questo è il modo Microsoft. O qualsiasi altro tipo di partizione tranne il proprio. Windows, bootloader (winboot) non riconoscerà mai nessun altro bootloader.

In secondo luogo, Ubuntu (così come altri linux) riconoscerà sempre altri sistemi operativi come Windows e MacOS. Il bootloader di Ubuntu (GRUB o GRUB2) riconoscerà sempre il winboot.

Ogni sistema operativo ha bisogno di un bootloader, un piccolo software che indica all'hardware del PC l'identità del sistema operativo, come funziona e come caricarlo nella memoria RAM. Un sistema operativo installato senza un bootloader è inutile, perché non verrà mai riconosciuto dall'hardware.

Cosa succede quando installiamo più SO (ognuno con il proprio "bootloader") sullo stesso PC? Bene, un bootloader deve dominarli tutti. Un singolo GRUB è sufficiente per più linux. Per un PC Windows + un Linux, devono essere presenti anche un winboot e un GRUB. Preferibilmente su diverse partizioni (perché se uno fallisce, almeno l'altro sarà ancora disponibile). Ma GRUB deve essere il righello, perché riconosce qualsiasi altro bootloader, e il winboot no.

Come rendere GRUB il dominio del mondo? Prima installa Windows. Automaticamente. Non cancellare / unire alcuna partizione. In secondo luogo installa Ubuntu. Durante il processo di installazione di Ubuntu, dovrebbe riconoscere l'installazione di Windows. Scegli Installa Ubuntu con l'opzione Windows. Quando ti chiedi dove installare GRUB, scegli /sda . Ciò significa la radice del tuo primo hard-disk. Massima priorità possibile! Non scegliere alcun / sda1, / sda2, ecc., Poiché ciò significa installare GRUB nella root della partizione 1, 2, ecc. Specificata e potrebbe risultare in conflitto con winboot, cancellare winboot o non soppiantare il winboot.

Un'ultima cosa: anche se a volte è possibile installare partizioni da Ubuntu a NTFS o FAT, questo è consigliabile solo agli utenti avanzati e esperti di linux. Qualsiasi tipico Linux (incluso Ubuntu) necessita di almeno 2 partizioni: una partizione di swap e una partizione ext2 / 3/4. La partizione di swap è sempre inaccessibile, funge da memoria RAM virtuale, la partizione ext è quella in cui verrà installato Ubuntu. Per un uso adeguato, la dimensione SWAP dovrebbe essere = (1.5 ... 2) x dimensione della RAM. La partizione EXT può essere di qualsiasi dimensione, ma non inferiore alla dimensione minima raccomandata da Ubuntu.

Suggerimento: l'equivalente Gestione disco di Windows in Linux è chiamato GParted. E puoi usarlo prima (come in liveCD) e dopo aver installato Ubuntu.
Per una corretta visione di TUTTE le partizioni sul tuo disco usa SEMPRE GParted !! A ha avuto una spiacevole sorpresa con Win8: crea automaticamente una partizione di ripristino al momento dell'installazione che non è visibile in Gestione disco, ma è riconosciuta da GParted!

    
risposta data ipse lute 23.05.2016 - 22:42
0

Per quanto ne so non puoi installare Ubuntu su una partizione NTFS. Questo è probabilmente ciò che ha causato il problema. L'eliminazione della partizione di Ubuntu visibile in Gestione disco e la reinstallazione di Ubuntu potrebbero risolverlo. È necessario lasciare lo spazio come spazio libero all'interno di Windows, quindi creare una partizione ext4 dall'interno del programma di installazione di Ubuntu. O anche l'installazione insieme a Windows dovrebbe funzionare.

    
risposta data TheSchwa 10.08.2014 - 15:47
-1

Il vero problema è probabilmente il sistema UEFI. Avvia con ubuntu live e usa boot repair. guarda link e usa la seconda opzione. quando ripara l'avvio del sistema e dopo il riavvio, dovresti vedere il menu di grub per scegliere tra ubuntu e windows. quindi puoi modificare le tue partizioni in Ubuntu con programmi gparted o simili.

    
risposta data mohammadh montazeri 14.04.2013 - 12:14

Leggi altre domande sui tag