Boot-repair: impossibile avviare ubuntu in modalità uefi

7

Sono consapevole che ci sono molte domande simili in questo sito, ma nessuna sembra risolvere il mio problema.

Ho provato a installare Ubuntu 14.04 insieme a un Windows 8.1 preinstallato in un toshiba z30-b per giorni e attualmente ho la seguente situazione:

  • Entrambi i sistemi operativi sono installati
  • Windows 8.1 si avvia direttamente quando seleziono la modalità di avvio "UEFI mode" nelle impostazioni UEFI
  • Ubuntu 14.04 si avvia direttamente quando seleziono la modalità di avvio "Modalità CMS"

Cerco di eseguire boot-repair in ubuntu per risolvere questo problema, ma dice:

"La sessione corrente è in modalità Legacy. Riavvia il computer e utilizza questo software in una sessione EFI per attivare la funzione. Ad esempio, utilizza un live-USB di Boot-Repair-Disk-64bit , dopo aver verificato che il BIOS sia configurato per l'avvio USB in modalità EFI. "

Il problema è che non ho trovato alcun modo di avviare Ubuntu in "modalità UEFI", sia da USB o dall'HDD (sembra che i laptop Toshiba non possano caricare USB in modalità UEFI)

Altri dettagli sono:

  • La modalità di sicurezza è disabilitata
  • L'avvio veloce è disabilitato anche
  • Tutti i dettagli dell'output di boot-repair qui

Hai qualche suggerimento?

**************** EDIT *****************

Problema risolto. Posso avviare entrambi i sistemi operativi in ​​modalità UEFI. Il problema era che il modo in cui avevo creato l'USB non era quello corretto. Ho seguito le istruzioni in qui , e questo ha risolto il problema (l'ho provato prima senza partizionamento GPT e non ha funzionato.

    
posta Unai 15.06.2015 - 19:04

2 risposte

1

Non è chiaro se hai installato Ubuntu in BIOS / CSM / legacy mode o se stai dicendo che non l'hai ancora installato ma che puoi avviare il programma di installazione in modalità BIOS.

Se si desidera avviare il programma di installazione, per installare direttamente o per eseguire Boot Repair, è necessario trovare il boot manager integrato di EFI. Nella maggior parte dei casi, è possibile accedervi premendo un tasto funzione all'inizio del processo di avvio, ma quale è completamente non standardizzato. (Alcuni computer usano anche qualche altra chiave, come Esc.) Quando si presenta, di solito ha due opzioni per i media esterni, uno dei quali include la stringa "UEFI" e l'altra no. Seleziona l'opzione "UEFI" per l'avvio in quella modalità e l'altra per l'avvio in modalità BIOS / CSM / legacy.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario accedere all'utilità di configurazione del firmware per disabilitare la sua funzione di "avvio rapido" (o parole in tal senso, ancora una volta non c'è standardizzazione) affinché il gestore di avvio diventi disponibile.

Inoltre, si noti che solo la versione a 64 bit di Ubuntu ha un boot loader EFI. La versione a 32 bit (x86) manca di un boot loader EFI e quindi non è avviabile in modalità EFI a meno che non si aggiunga un caricatore di avvio EFI personale e l'installazione di Ubuntu a 32 bit su un sistema con EFI a 64 bit un altro livello di complessità, quindi non consiglio di seguire questa strada.

Boot sicuro dovrebbe non essere un problema, ma a volte lo è, quindi la disattivazione di Secure Boot potrebbe valere la pena di fare se provi altre cose e ancora non riesci a farlo funzionare.

Come regola generale, non dovrebbe eseguire un'installazione di Ubuntu in BIOS / CSM / legacy su un computer che ha già avviato Windows in modalità EFI / UEFI. Se hai già installato in questo modo, è necessario riavviare il programma di installazione di Ubuntu in modalità EFI, sia per eseguire Boot Repair che per reinstallare Ubuntu. L'altra opzione è installare un boot loader EFI in un altro modo. Ad esempio, è possibile utilizzare la versione dell'unità flash USB del mio gestore di avvio RAFFINATO per avviare Ubuntu in modalità EFI, quindi o passa dalla modalità BIOS GRUB ( grub-pc ) a EFI in modalità GRUB ( grub-efi ) o installa rEFInd sul disco rigido tramite il pacchetto Debian o PPA.

    
risposta data Rod Smith 15.06.2015 - 21:19
0

Ho notato che nell'ottobre 2014 Toshiba stava fornendo aggiornamenti del BIOS che disabilitavano l'avvio di EFI per qualsiasi altro sistema operativo diverso dal sistema operativo Microsoft preinstallato (8.1). Ho un Toshiba Satellite_S55-A5188. È stato fornito con il BIOS v1.4 e aggiornato all'ultima versione (alla volta) con la V1.7. Con queste due versioni ho potuto solo dual-boot con l'impostazione del BIOS CMS (GRUB2). Quando Toshiba ha pubblicato il BIOS v1.90 ho applicato questo aggiornamento. Questo è stato un grave errore. Incorporato in questo BIOS era una funzione di ripristino delle variabili dinamiche. Quando l'installazione di Linux ha applicato il percorso EFI SHIM richiesto per un avvio sicuro, il BIOS ha notato la modifica e ha riscritto il percorso Microsoft predefinito sull'impostazione Linux. Ciò significa che il mio Toshiba non eseguirà mai un sistema operativo diverso da un sistema operativo basato su EFI firmato da Microsoft. Ho trascorso settimane a indagare su questo. Su molti altri siti Linux ho trovato quanto sopra sia vero per i laptop Toshiba in generale che sono stati spediti sia in Australia che nell'UE. Tutte le persone sui blog con cui ho letto o comunicato erano ingegneri progettisti. Gli ingegneri Toshiba in questi blog hanno ringraziato tutti per il loro contributo, ma Toshiba non avrebbe supportato altri sistemi operativi sulla linea attuale di computer portatili.

Il tuo Toshiba Z30-B ha molte varianti di modello e con un numero di modello discreto per ciascuna. Dopo aver controllato alcuni Z30-B, le versioni BIO sono totalmente diverse per ogni sotto-modello. Controlla il numero di modello del tuo Z30-B sull'etichetta posteriore e anche la versione del tuo BIOS. Sul sito Web del supporto Toshiba, immettere il numero di modello completo e accedere all'elenco di aggiornamenti software. Selezionare la casella di controllo BIOS e verrà elencato un elenco di tutte le versioni del BIOS per quel laptop. Se il BIOS corrente installato sul tuo laptop è abbastanza vecchio, potresti essere in grado di eseguire il doppio avvio con l'impostazione CMS. Non è consigliabile aggiornare il BIOS a una versione più recente. Potrebbe (come nel mio caso) bloccare l'uso di CMS per il dual boot.

    
risposta data Bill Stewart 09.03.2017 - 00:15

Leggi altre domande sui tag