È possibile "aggiornare" da un'installazione a 32 bit a 64 bit?

102

Come per titolo, desidero sapere se posso, dopo una corretta installazione a 32 bit e le conseguenti installazioni software, aggiornare a una versione a 64 bit.

So come partizionare (in realtà una delle soluzioni è impostare / , /etc , /home , /var/www e /opt come partizioni separate) e so che un'installazione pulita è molto meglio di uno sporco, ma vorrei sapere se / come è possibile farlo.

    
posta dag729 01.10.2010 - 17:56
fonte

9 risposte

66

Troverai un'installazione pulita molto meno fastidiosa di qualsiasi altro metodo insolito, oscuro e non supportato.

Il tuo suggerimento di partizionare i file di configurazione, le home directory, ecc. è probabilmente l'idea migliore, ed è possibile installare il stessi pacchetti su un'installazione pulita come su un'altra installazione .

D'altra parte, ciò che hai richiesto è possibile, c'è una piccola guida per sistemi basati su Debian ma ricorda "questo è davvero per gli amministratori di sistema di livello professionale" e "questa procedura è, sotto ogni aspetto, una cattiva idea. Se mangia il tuo primogenito, per favore non venire a piangere da me" ... ( così buona fortuna

    
risposta data 8128 01.10.2010 - 18:28
fonte
13

Questa potrebbe essere una cosa molto più ragionevole da fare una volta implementata la specifica multiarch. link - attualmente posticipato alla 11.04, ma tieni presente che è stato posticipato di circa 6 versioni. Detto questo, i progressi effettivi sono stati fatti in 10.10, quindi forse accadrà questa volta.

Fino ad allora, non preoccuparti. Esegui il backup dei tuoi dati, la ripartizione se lo desideri e la reinstallazione.

    
risposta data Scott Ritchie 02.10.2010 - 15:09
fonte
10

Io scriverò raise dead, perché questo thread è uno dei migliori risultati per "upgrade da ubuntu a 64 bit", e la risposta scelta, pur ammettendo che la scelta intelligente, non è la storia completa.

È, infatti, possibile aggiornare Ubuntu da 32 a 64 bit. Tu puoi farlo.

Ho appena finito di fare un aggiornamento.

Detto questo, le parole "can" e "should" non somigliano affatto, e questo vale anche per un aggiornamento e una nuova installazione. Puoi farlo? Sì. Dovresti farlo? Eeeeeh ...

L'aggiornamento da 32 a 64 bit senza l'esplosione del mio sistema mi ha richiesto la parte migliore di una settimana. Compreso il fissaggio manuale di oltre 600 pacchetti danneggiati in aptitude, perché il risolutore automatico ha iniziato il ciclo, apparentemente a causa di PERL: i386 (richiesto dai pacchetti installati) non compatibile con PERL: amd64 (richiesto dai pacchetti che si sta tentando di installare).

Questo era dopo ho installato manualmente un mucchio di pacchetti, inclusa la versione corretta di PERL, per correggere un errore di aptup: vedi, apt-get -f install (che è richiesto per ottenere un lavoro per lo più Sistema a 64-bit) disinstallerà PERL32 per installare PERL64 ... Quindi procede allegramente a provare a rimuovere 1234 altri pacchetti prima di arrivare alla reale reinstallazione di PERL . Inutile dire che questa non è una buona idea, quando una parte considerevole del sistema apt (un sacco di altre cose, in realtà) dipende da un PERL funzionante.

La reinstallazione è stata eseguita interamente dalla console (aptitude FTW, ovviamente), perché la console richiede praticamente solo una bash di lavoro (e maledizioni di lavoro per aptitude, ma se provi a farlo, le maledizioni saranno abbondanti, puoi scommettere su di esso), mentre X richiede ... Troppa roba per fidarsi di continuare a lavorare mentre esegui un intervento a cuore aperto sul tuo sistema.

Tutto ciò che ho detto, il seguente articolo di Debian spiega come cross-grade il tuo sistema:

link

Questo non è lo stesso articolo descritto nella risposta originale accettata , perché nel frattempo le cose sono cambiate, soprattutto per il meglio.

Le basi sono:

 dpkg --add-architecture amd64

 apt-get update

 apt-get install linux-image-amd64:amd64

 reboot

 apt-get clean

 apt-get --download-only install dpkg:amd64 tar:amd64 apt:amd64

 dpkg --install /var/cache/apt/archives/*_amd64.deb

A quel punto sarai in grado di farlo:

dpkg --print-architecture 

Risultato nella riga seguente:

amd64

Yay. Ubuntu pensa che sia un vero sistema a 64-bit. Che carino. Lo sai meglio, naturalmente.

Ora puoi eseguire:

apt-get update

Questo scaricherà l'elenco di tutti i pacchetti a 64 bit, che sarà necessario completare il crossgrade del sistema.

A questo punto, il tuo sistema si comporta come se nulla fosse accaduto, tranne per il fatto che la tua capacità di installare qualsiasi cosa è ben rotta.

Vedete, ora avete più pacchetti i386 che non hanno un equivalente multiarch effettivo, quindi sarete bloccati con varie dipendenze tecnicamente "non disponibili". Li hai già installati, quindi il tuo sistema funzionerà, ma a questo punto ... non mi fiderei più a lungo di quanto io possa lanciarlo.

L'articolo riconosce la necessità di una correzione e suggerisce di farlo in questo modo:

 apt-get -f install

Ciò causerà apt per provare e risolvere il pasticcio empio che hai appena fatto. E credimi, hai appena fatto un pasticcio empio.

Un piccolo inconveniente di questa procedura è che causerà la parziale disinstallazione di parti del sistema apt (e di altri sottosistemi critici) attraverso , causando errori durante il resto del processo (non si t dire), e ti lascia il torrente.

Fortunatamente, non senza una pagaia. Puoi installare i pacchetti ora mancanti tramite:

dpkg -i/var/cache/apt/archives/(package)*amd64.deb

Nota che, almeno per me, la rete ha smesso di funzionare in uno ... Be ', diversi ... Punti. Ciò era dovuto alla rimozione di un numero di pacchetti necessari per il funzionamento della rete (come il client dhcp).

Quindi, mi ha allegramente informato che era necessario scaricare alcuni pacchetti aggiuntivi. Senza una rete funzionante.

Se sembra che tu sia ufficialmente disossato ... Beh, è ​​perché lo sei.

Se non hai una nework cablata (i tuoi pacchetti WiFi sono già stati disinstallati, e la WiFI è piuttosto complicata per andare a lavorare comunque), conosci le sue informazioni di configurazione e puoi usare ifconfig , percorso, ecc.

Continua a provare apt-get -f install finché non ottieni più errori.

Dopo che apt è soddisfatto dello stato del tuo sistema, puoi eseguire aptitude e correggere manualmente i 600 pacchetti danneggiati che troverai. Apparentemente apt e aptitude hanno idee diverse su come si presenta un sistema di lavoro. Non chiedermi perché.

Inoltre, come ho detto, il resolver aptitude entra in un ciclo infinito se si tenta di lasciare che faccia la sua cosa automaticamente. Non posso biasimarlo, davvero, è stato progettato per iniziare su un sistema funzionante e aiutare l'utente ad aggiungere o rimuovere alcuni pacchetti, non a correggere questo tipo di abominio.

Questa è la parte che mi ha richiesto diversi giorni per sistemare, un po 'alla volta, usando un sistema diverso per andare occasionalmente online e assicurarmi che non stia riformattando accidentalmente il cane di famiglia.

Se tutto ciò non ti ha ancora scoraggiato, tieni presente che questo è stato il mio secondo tentativo di aggiornamento in tempo reale.

Il primo si è concluso con un mkfs .

Suggerimento, suggerimento, grande suggerimento fscking. O meglio, un grande suggerimento per mkfsing.

Ma ancora, in realtà ha funzionato alla fine.

Il sistema è in esecuzione, utilizza principalmente pacchetti a 64 bit (ci sono un paio di eccezioni che dovrò risolvere alla fine) e può eseguire applicazioni che richiedono un'installazione a 64 bit.

È possibile .

Se è la tua unica opzione, per qualsiasi motivo, puoi farlo seguendo la procedura sopra descritta - se hai la conoscenza del dominio richiesta.

Se non conosci la differenza tra sync e rsync , se non ti senti a tuo agio con insmod, se non sai come usare ifconfig , se di solito non preferisci l'aptitude al programma di installazione grafico il cui nome mi sfugge al momento ... Basta fare un backup dei dati e installarli da zero.

È molto meno doloroso, ti farà risparmiare molto di tempo, e ti lascerà con una nuova installazione, senza avanzi inaspettati pronti a morderti nella parte posteriore tra 11 mesi da oggi.

Se hai già fatto un backup delle cose che non vuoi perdere, e non hai altra scelta - o semplicemente imparando sbattendo la testa contro le cose (in particolare il muro) ... Beh, puoi provare.

Potrebbe anche funzionare.

    
risposta data Asterix 19.03.2017 - 14:30
fonte
8

No, non è possibile eseguire l'aggiornamento da 32 bit a 64 bit. Deve essere un'installazione pulita (fresca)

Prima assicurati che il tuo sistema sia capace di un sistema operativo a 64 bit, e controlla i requisiti minimi per Ubuntu 64. Puoi farlo Qui

I termini 32-bit e 64-bit si riferiscono al modo in cui la CPU di un computer gestisce le informazioni. La versione a 64 bit gestisce grandi quantità di RAM molto meglio di un sistema a 32 bit. Se stai utilizzando una versione a 32 bit di Ubuntu, puoi eseguire solo l'aggiornamento ad un'altra versione di Ubuntu a 32 bit. Allo stesso modo, se stai usando una versione a 64 bit di Ubuntu, puoi eseguire solo l'aggiornamento ad un'altra versione a 64 bit di Ubuntu.

Se vuoi passare da Ubuntu a 32 bit a Ubuntu a 64 bit, devi eseguire il backup dei tuoi file, eseguire un'installazione pulita di Ubuntu a 64 bit.

    
risposta data Mitch 20.06.2012 - 08:29
fonte
7

Ora puoi farlo abbastanza facilmente con i recenti programmi di installazione (almeno con 13.10 che ho appena usato). Avvia il DVD di immagini a 64 bit (o l'unità USB o altro) e scegli la prima opzione da reinstallare, mantenendo i tuoi file personali. Funziona anche se non hai una partizione /home separata.

In questo modo verrà reinstallata la maggior parte del sistema, comprese le app, ma prima verrà richiesto un elenco dei pacchetti installati per reinstallarli dal repository, quindi finché un pacchetto ha una versione a 64 bit disponibile al momento, dovresti finisci con la maggior parte delle tue app quando riavvii. Nella mia esperienza alcuni non sono stati installati - principalmente quelli che sono stati installati tramite repository di terze parti come Google Chrome - ma non ci vorrà molto per installarli manualmente in seguito.

    
risposta data Nick 19.10.2013 - 14:05
fonte
2

È possibile aggiornare ubuntu da 32 bit a 64 bit, avrà un sacco di file indesiderati e dovrai pulirlo manualmente. La verità è "HEADACHE" .

NON MI RACCOMANDER NE MAI / NON PER NUOVI.

Che cosa fai, salva prima i tuoi dati importanti. Quindi vai per la ricerca con os.

Prima prova live-cd di 64 bit. Se funziona vai per una nuova installazione, consigliato.

Inoltre ci sono alcuni software, che sono ancora a 32 bit. Quindi, per installare il software a 32 bit su un sistema operativo a 64 bit, abbiamo bisogno di qualche elaborazione a ritroso ... anche questo è un aspetto negativo.

Pensa per un po 'di tempo: qual è il tuo requisito, cosa intendi fare, piano / lavoro successivo con sistema operativo a 64 bit.

    
risposta data Sudhakar Krishnan 30.11.2013 - 08:07
fonte
1

Il tuo sistema operativo è ancora a 32 bit con l'aggiornamento da un 32 bit - vedi la risposta nel commento per ulteriori informazioni.

  

a proposito è possibile la coesistenza di 32 bit Win e 64 bit   Ubuntu?

Assolutamente - si chiama dualboot - avresti l'opzione al login per usare uno dei due.

Scarica e masterizza gli iso a 64 bit e avvia con esso, ti verrà chiesto con varie opzioni: vorresti scegliere l'opzione Installa a fianco.

link

    
risposta data 23 93 26 35 19 57 3 89 28.04.2012 - 06:55
fonte
1

Ho appena provato la soluzione suggerita sopra da Nick (ottobre 19'13): utilizzo del Live CD di Ubuntu 64-bit per eseguire una reinstallazione a 64 bit.
Ho usato il Live CD di Ubuntu 14.04.4. Ma se la prima opzione è effettivamente chiamata "reinstallazione", appare più precisamente come:

Erase Ubuntu 14.04.4 LTS and reinstall  
Warning: This will delete all your Ubuntu 14.04 programs, documents,
photos, music, and all other files.  

Le altre due opzioni offerte dal programma di installazione sul Live CD sono:

  • Installa a fianco (opzione dual boot)
  • Cancella disco e installa Ubuntu

Per essere certi, ho provato con un disco di test, e in effetti, la prima cosa che fa l'opzione "reinstall" è riformattare la partizione ext4 esistente. Nessuna fortuna.
Quindi temo che la soluzione "aggiornamento sul posto a 64 bit" suggerita da Nick non esista più in 14.04.
E BTW, Canonical, vedo a malapena il punto per l'installatore che ha sia la cosiddetta opzione "reinstallazione" che quella "Cancella disco e installa". Entrambi sembrano fare la stessa cosa.

Peccato, dal momento che un'opzione di aggiornamento a 64 bit in posto poteva essere reale bella!

    
risposta data filofel 23.04.2016 - 12:21
fonte
-1

Devi eseguire una nuova installazione con la versione a 64 bit di Ubuntu. È possibile avere finestre a 32 bit e Ubuntu a 64 bit, purché non condividano lo stesso disco o partizione, per ovvi motivi. Fare riferimento alla documentazione su howto sul dual-boot.

link

È importante che la CPU sulla macchina su cui stai installando supporti un set di istruzioni a 64 bit (che ormai dovrebbero essere le CPU più moderne)

    
risposta data papashou 28.04.2012 - 07:03
fonte

Leggi altre domande sui tag