Backup di tutto il sistema operativo

19

Devo formattare l'intero disco e reinstallare Ubuntu.

Ho installato molti software sul mio sistema attuale. E dovrò reinstallare tutti gli aggiornamenti, i driver e anche le applicazioni.

C'è un modo per creare un'immagine .iso della mia Ubuntu installata insieme a tutto il software, le preferenze, i driver ecc.?

C'è un modo per eseguire il backup di tutto il mio SO insieme a tutti i suoi software, unità, aggiornamenti e tutto?

    
posta Avinash Sonawane 05.08.2011 - 09:17
fonte

7 risposte

4

ci sono vari modi per farlo. Il più semplice sta usando remastersys

sudo remastersys dist 

Dovresti installare il pacchetto ubiquity prima di lavorare con remastersys

oppure puoi usare fsarchiver , redo-backup (un cd live)

Come eseguire il backup del sistema operativo

    
risposta data jahid65 05.08.2011 - 21:30
fonte
21

Quello che puoi fare è fare il backup della tua home directory e salvare un elenco di tutti i pacchetti che hai installato. Per salvare l'elenco dei software installati, utilizzare il seguente comando:

sudo dpkg --get-selections > package_list

Questo creerà un file con un elenco di tutti i pacchetti / software installati su questo sistema. Dovrai eseguire il backup di questo file in un posto sicuro.

Quindi quando installi Ubuntu sul tuo computer, puoi usare il seguente comando per installare tutti questi software

sudo dpkg --set-selections < packages_list

Questo comando NON installerà nulla. Contrassegna solo i pacchetti da installare. Per installarli, esegui il seguente comando:

sudo apt-get -u dselect-upgrade

Ci vorrà del tempo per completare mentre il sistema scaricherà e installerà tutti i pacchetti. Dopo che questo comando è stato completato, sostituisci la tua home directory attuale con quella che avevi eseguito il backup in precedenza.

Spero che questo aiuti

    
risposta data binW 05.08.2011 - 09:54
fonte
10

Ho risposto "Come personalizzare il CD di Ubuntu live?" con un modo di creare CD live dalle installazioni attuali. Ciò significa che non è necessario scaricare nuovamente tutti i pacchetti. Questa guida potrebbe sembrare lunga e difficile, ma è principalmente "follow along" e "copia e incolla". eccola, copiata e modificata un po ':

Creazione di un CD live da un'installazione esistente / nuova

Un buon modo sarebbe realizzare un live CD da un'installazione corrente. Questo può essere fatto usando una macchina virtuale (non installare strumenti VM all'interno del SO guest)

Quindi, per prima cosa abbiamo bisogno di una nuova installazione (se non puoi installarla per davvero, prova ad usare una macchina virtuale) con solo le cose di cui hai bisogno (nel tuo caso thunderbird, samba e ssh). Quindi modifichiamo il sistema e registriamo dove sono le modifiche (ad esempio cambi lo sfondo del desktop, le impostazioni sono in ~ / .gconf o aggiungi le scorciatoie di firefox, si trovano in ~ / Desktop). Questo è necessario per il passaggio 4.

  1. Imposta alcune variabili:

    export WORK=~/temp
    export CD=~/livecd
    export FORMAT=squashfs
    export FS_DIR=casper
    

    Sostituisci ~ / temp con un percorso temporaneo directory in cui lavoreremo. Sostituisci ~ / livecd con un percorso verso il Albero del CD.

  2. Crea la struttura della cartella. % Co_de%

  3. Ora avremo bisogno di installare alcuni pacchetti:

    sudo apt-get install grub2 xorriso squashfs-tools
    
  4. Ora copieremo l'installazione corrente, modificando i flag di esclusione in base alle tue esigenze:

    sudo rsync -av --one-file-system --exclude=/proc/* --exclude=/dev/* \
    --exclude=/sys/* --exclude=/tmp/* --exclude=/home/* --exclude=/lost+found \
    --exclude=/var/tmp/* --exclude=/boot/grub/* --exclude=/root/* \
    --exclude=/var/mail/* --exclude=/var/spool/* --exclude=${WORK}/rootfs \
    --exclude=/etc/fstab --exclude=/etc/mtab --exclude=/etc/hosts \
    --exclude=/etc/timezone --exclude=/etc/shadow* --exclude=/etc/gshadow* \
    --exclude=/etc/X11/xorg.conf* --exclude=/etc/gdm/custom.conf \
    / ${WORK}/rootfs
    

    Se hai una partizione di avvio separata, esegui questa operazione: sudo mkdir -p ${CD}/{${FS_DIR},boot/grub} ${WORK}/rootfs
    Se si desidera copiare le configurazioni utente e i file, modificare questo elenco secondo necessità:     CONFIG = '. Config .gconf Desktop someotherfolder andanotherfolder' E ora copiamo le tue configurazioni e file:

    cd ~ && for i in $CONFIG
    do
    sudo cp -rpv --parents $i ${WORK}/rootfs/etc/skel
    done        
    
  5. Ora eseguiamo il chroot nel nuovo sistema e lo modifichiamo.

    sudo mount  --bind /dev/ ${WORK}/rootfs/dev
    sudo mount -t proc proc ${WORK}/rootfs/proc
    sudo mount -t sysfs sysfs ${WORK}/rootfs/sys
    sudo mount -t devpts devpts ${WORK}/rootfs/dev/pts
    sudo chroot ${WORK}/rootfs /bin/bash
    

    I prossimi comandi sono fatti in chroot:

    LANG=
    apt-get update
    apt-get install casper
    

    Casper contiene script live. Ora l'installer (versione di gnome)     apt-get install ubiquity ubiquity-frontend-gtk O se vuoi KDE:

    apt-get install ubiquity ubiquity-frontend-kde
    
  6. Aggiorna modules.dep e initramfs:

    depmod -a $(uname -r)
    update-initramfs -u -k $(uname -r)
    
  7. Rimuovi utenti non di sistema - non ti preoccupare, abbiamo copiato le impostazioni e i dati nello "scheletro" degli utenti. Ciò significa che tutti i nuovi utenti li avranno.

    for i in 'cat /etc/passwd | awk -F":" '{print $1}''
    do
        uid='cat /etc/passwd | grep "^${i}:" | awk -F":" '{print $3}''
        [ "$uid" -gt "999" -a  "$uid" -ne "65534"  ] && userdel --force ${i} 2>/dev/null
    done
    
  8. Pulisci:

    apt-get clean
    find /var/log -regex '.*?[0-9].*?' -exec rm -v {} \;
    find /var/log -type f | while read file
    do
        cat /dev/null | tee $file
    done
    rm /etc/resolv.conf /etc/hostname
    
  9. Esci da chroot. % Co_de%

  10. Ora, copiamo il kernel:

    export kversion='cd ${WORK}/rootfs/boot && ls -1 vmlinuz-* | tail -1 | sed 's@vmlinuz-@@''
    sudo cp -vp ${WORK}/rootfs/boot/vmlinuz-${kversion} ${CD}/boot/vmlinuz
    sudo cp -vp ${WORK}/rootfs/boot/initrd.img-${kversion} ${CD}/boot/initrd.img
    sudo cp -vp ${WORK}/rootfs/boot/memtest86+.bin ${CD}/boot
    
  11. In modo che il programma di installazione non installa cose come casper:

    sudo chroot ${WORK}/rootfs dpkg-query -W --showformat='${Package} ${Version}\n' | sudo tee ${CD}/${FS_DIR}/filesystem.manifest
    sudo cp -v ${CD}/${FS_DIR}/filesystem.manifest{,-desktop}
    REMOVE='ubiquity casper user-setup os-prober libdebian-installer4'
    for i in $REMOVE 
    do
        sudo sed -i "/${i}/d" ${CD}/${FS_DIR}/filesystem.manifest-desktop
    done        
    
  12. Smonta ciò che abbiamo montato:

    sudo umount ${WORK}/rootfs/proc
    sudo umount ${WORK}/rootfs/sys
    sudo umount ${WORK}/rootfs/dev/pts
    sudo umount ${WORK}/rootfs/dev
    
  13. Converti in squashfs:

    sudo mksquashfs ${WORK}/rootfs ${CD}/${FS_DIR}/filesystem.${FORMAT}
    
  14. Crea filesystem.size: % Co_de%

  15. E md5: sudo cp -av /boot/* ${WORK}/rootfs/boot

  16. Ora grub.cfg:

    sudo nano ${CD}/boot/grub/grub.cfg
    

    (sostituisci nano con il tuo editor di testo preferito, non importa) Incolla questo e salva:

    set default="0"
    set timeout=10
    
    menuentry "Ubuntu GUI" {
    linux /boot/vmlinuz boot=casper quiet splash
    initrd /boot/initrd.img
    }
    
    
    menuentry "Ubuntu in safe mode" {
    linux /boot/vmlinuz boot=casper xforcevesa quiet splash
    initrd /boot/initrd.img
    }
    
    
    menuentry "Ubuntu CLI" {
    linux /boot/vmlinuz boot=casper textonly quiet splash
    initrd /boot/initrd.img
    }
    
    
    menuentry "Ubuntu GUI persistent mode" {
    linux /boot/vmlinuz boot=casper boot=casper persistent quiet splash
    initrd /boot/initrd.img
    }
    
    
    menuentry "Ubuntu GUI from RAM" {
    linux /boot/vmlinuz boot=casper nopersistent toram quiet splash
    initrd /boot/initrd.img
    }
    
    menuentry "Check Disk for Defects" {
    linux /boot/vmlinuz boot=casper integrity-check quiet splash
    initrd /boot/initrd.img
    }
    
    
    menuentry "Memory Test" {
    linux16 /boot/memtest86+.bin
    }
    
    
    menuentry "Boot from the first hard disk" {
    set root=(hd0)
    chainloader +1
    }
    
  17. Crea il CD / DVD!     % Co_de%

  18. Provalo usando una macchina virtuale!

Tutto il credito va a capink, perché la guida proviene da qui .

    
risposta data nickguletskii 05.08.2011 - 09:35
fonte
5

In Cina, alcuni amici utilizzano ucloner in Ubuntu per eseguire il backup del sistema operativo.

link

% Bl0ck_qu0te%

    
risposta data Meteor 30.08.2011 - 11:09
fonte
3

Se hai Ubuntu installato su un singolo disco rigido e disponi di un altro disco rigido con capacità di memorizzazione uguale o superiore, la clonazione del disco è davvero semplice:

sudo dd if=/<from disk> of=<to disk>

Quindi, per esempio, se vuoi clonare sda a sdb, allora dovresti fare sudo dd if=/dev/sda of=/dev/sdb . Ciò manterrebbe tutte le partizioni, il boot manager, ecc.

Fai attenzione a usare if (file di input) corretto e (file di output). Il file di input è il disco che si desidera copiare. Se cambi ordine, allora clonerai il disco vuoto su quello completo, che ti lascerà con due dischi vuoti. :)

Assicurati inoltre che il nuovo disco abbia spazio sufficiente per clonare il primo disco. Altrimenti sarà tagliato alla fine. Non ci saranno avvisi.

Se vuoi creare un'immagine, sostituisci semplicemente of=/dev/sdb con of=/some_place/disk-image.raw . Conservalo su un altro disco.

    
risposta data Jo-Erlend Schinstad 05.08.2011 - 10:17
fonte
1

Ho uno script che migra un'installazione di Ubuntu in un'altra posizione, ad es. nel tuo caso è possibile migrarlo su un disco rigido esterno. La cosa bella è che puoi avviarlo indipendentemente e confermare che funziona prima di formattare la vecchia unità. È una copia esatta, non richiede alcuna configurazione, reinstallazione o modifica. Devi solo preparare la partizione di destinazione. (Inoltre non modifica l'installazione corrente in modo da poter testare quella migrata prima di formattare quella vecchia.)

link

(Sì, è la migrazione di Wubi, ma anche le normali migrazioni. Io lo uso sempre per fare il backup e ripristinare le diverse installazioni)

    
risposta data bcbc 05.08.2011 - 15:26
fonte
1

Una volta ottenuti tutti i dati e reinstallati, potresti provare a utilizzare Clonezilla per acquisire un'immagine del tuo sistema operativo. Se qualcosa va storto, apri semplicemente l'immagine del sistema operativo e riavrai il sistema dove si trovava.

    
risposta data ten 10.08.2011 - 21:37
fonte

Leggi altre domande sui tag