Decidere tra macchina virtuale o configurazione dual-boot

23

Vorrei installare un PC per eseguire Ubuntu il più delle volte, ma ho anche bisogno di eseguire XP per applicazioni e test specifici. In passato avrei semplicemente configurato una macchina dual boot e quindi riavviato e avviato Windows XP come necessario.

Tuttavia, poiché la macchina ha più core e memoria significativa, penso di poter utilizzare gli hypervisor di Virtual Box, Xen o VMWare. Sto pensando di rendere Ubuntu la VM "host" e avere XP come guest VM. Ciò sarebbe particolarmente utile per test / debug / sviluppo poiché è possibile eseguire applicazioni in entrambi i SO contemporaneamente. Non ho mai configurato una macchina virtuale prima e penso che ponendo le domande qui sotto posso evitare alcuni tentativi ed errori.

Fondamentalmente, devo decidere se un dual boot o VM setup è più appropriato per quello che voglio fare.

Ecco le mie domande:

  1. Non ho sempre bisogno di avere XP in esecuzione. Gli hypervisor mi consentono di chiudere la VM guest in modo che la VM host possa quindi utilizzare immediatamente tutte le risorse di memoria e processore? Quando visualizzo la VM guest, è facile prevedere quanta memoria e altre risorse sono utilizzate da esso? Idealmente, mi piacerebbe preconfigurarlo in anticipo e quindi attivare / disattivare la VM guest senza pensarci.

  2. È possibile o consigliabile avere il sistema operativo host a 64 bit e il sistema operativo guest a 32 bit? In alternativa, se entrambe le VM sono a 32 bit e io ho 8G di RAM, l'hypervisor può fornire ogni VM con 4G di RAM quando sono in esecuzione contemporaneamente?

  3. Quali hypervisor sono i migliori per set-up come quello che ho descritto?

posta Angelo 08.05.2012 - 16:06
fonte

4 risposte

16

Dalla mia esperienza è una buona idea eseguire un SO meno utilizzato in una macchina virtuale. Ciò evita il riavvio e consente un facile scambio di dati tra entrambi i mondi. Come regola generale dovremmo avere il sistema operativo su cui lavoriamo di più come sistema operativo host per eseguire il SO guest che non usiamo spesso.

Da parte mia posso parlare solo per Virtual Box, poiché ho pochissima esperienza con altre soluzioni. Tuttavia, Virtual Box è stabile, gratuito e disponibile su tutte le piattaforme. Lo raccomando.

I vantaggi ei vantaggi di una macchina virtuale sono riepilogati in questa risposta , quindi non le ripeterò qui.

Solo una cosa in più: se sviluppi software potresti trovare abbastanza carino far esplodere il bug in una macchina virtuale.

Per rispondere ai tuoi quesitons:

  1. Sì, puoi semplicemente spegnere il sistema operativo guest per riportare tutte le risorse sull'host. Puoi anche salvare lo stato di una macchina per continuare il tuo lavoro dopo averlo risvegliato.

  2. L'architettura non ha molta importanza. Eseguo sia macchine a 64 bit, sia macchine a 32 bit sul mio host a 64 bit. Si sentono allo stesso modo. Se il tuo processore offre la virtualizzazione (molto probabilmente lo fa) puoi persino eseguire guest a 64 bit su un host a 32 bit.

  3. Ciò dipende da esigenze molto specifiche in cui l'una o l'altra soluzione potrebbe essere migliore al momento - non possiamo davvero dare una raccomandazione per tutti gli aspetti. Anche queste cose cambieranno probabilmente nel tempo.

Provalo, non è complicato e il supporto per Virtual Box è eccellente.

Ecco un esempio di utilizzo della memoria dalle macchine Virtual Box:

Il lato sinistro è

  • Ubuntu 11.10 64 bit su una CPU AMD dual core, 2 utenti loggati con utilizzo della memoria 2,3 GiB da varie applicazioni.
  • Una sola RAM GiB da 32 bit di Windows XP in esecuzione.
  • Un secondo Windows XP 32-bit 1 GiB RAM in esecuzione.

Il 1 GiB VM viene inviato per lo spegnimento alla posizione 1 , il 4 GiB VM inviato per lo spegnimento alla posizione 2 .

L'ulteriore aumento delle dimensioni di memoria delle VM ha portato a un ampio uso di swap che ha reso il sistema quasi insensibile. Non è stato possibile eseguire 2 VM con 4 GiB ciascuna sul mio sistema qui (8 GiB). Una delle macchine è stata quindi chiusa dal gestore della Virtual Box.

    
risposta data Takkat 08.05.2012 - 17:30
fonte
5

Con Virtualbox puoi persino aggiungere un collegamento alla tua macchina virtuale XP sul desktop o tra l'applicazione per avviarla in pochissimo tempo e puoi facilmente passare da ospite a host.

Chiudendo il guest, l'host recupera immediatamente le sue risorse poiché le macchine virtuali sono come l'applicazione del tuo sistema. Anche quando si esegue una macchina virtuale, se non ha utilizzato tutta la ram progettata per questo, verrà assegnata dinamicamente all'host. Esempio: se hai un totale di 8 GB di memoria ram, allora imposti una quantità di RAM da 4 GB sul tuo guest, ma usa solo 2 GB nei suoi processi l'host sarà in grado di accedere a 6 GB di ram.

In realtà è molto semplice impostare la memoria e altre risorse sulla tua VM e verranno ricordate su ogni avvio della VM.

Non ci sono problemi nell'esecuzione di guest a 32 bit su host 64 bit, lo faccio ogni giorno.

Puoi persino eseguire guest a 32 bit su host a 32 bit che è assolutamente un problema.

  

In alternativa, se entrambe le VM sono a 32 bit e ho 8G di RAM, è possibile   hypervisor fornisce ogni VM con 4G di RAM quando sono in esecuzione   contemporaneamente?

Non ho capito bene la domanda, ma se hai un totale di 8 GB di RAM, puoi dedicare solo metà di esso (4 GB) alle tue VM, se vuoi eseguire più macchine virtuali allo stesso tempo hai dovuto dividere 4 GB in quante VM vuoi eseguire.

Dato che sei un primo timer, ti suggerisco di utilizzare VM Virtualbox, che è utile anche per gli utenti avanzati, in modo che tu possa crescere usando questo. È disponibile nel repository ufficiale per terminale:

  

sudo apt-get install virtualbox

o semplicemente controllalo nel Software Center di Ubuntu.

Ti viene fornito con un'interfaccia molto intuitiva e semplici procedure guidate per fare le cose.

Sarò felice di supportare nella configurazione della tua VM se ne hai bisogno.

    
risposta data neonboy 08.05.2012 - 17:21
fonte
2

Risposte: A1: Sì, VirtualBox permetterà di emulare QUALSIASI tipo di computer che si desidera (purché soddisfi le specifiche hardware), È anche possibile emulare una macchina a 64 bit in un computer a 32 bit. Quindi, ogni volta che avvii una macchina virtuale, occuperà la quantità di memoria impostata e lo spazio VD che gli hai detto all'inizio. Anche se la VM non utilizza tutto il dato Memoria, c'è ancora una memoria nulla che non può essere utilizzata dalla macchina host. Quindi, se hai una potenza di elaborazione abbastanza forte puoi persino emulare altre schede processori, ecc., Anche se questo non ha molto senso per la maggior parte del tempo e non puoi monitorarlo facilmente. E di massima a causa dell'efficienza di virtualbox (oltre alla memoria) controlla la prima volta che si avvia (e in qualsiasi momento dopo aver specificato), per quali driver e cose che deve avere quando si avvia, e cerca di li hanno "pre-caricati" ogni volta che si avvia, quindi si esce anche con un avvio più veloce.

A2: Sì e molto facilmente, anche se se avessi due VM ognuna con la tua memoria, avrai comunque a disposizione circa 50-100 MB di ram per virtualbox e l'host da utilizzare mentre vengono eseguiti in background. Quindi circa 3,75 GB per ogni ...

A3: quando dici hypervisor intendi Host OS o VMWare vs VirtualBox, perché la risposta diretta è VMWare è obsoleto e VirtualBox è stabile. Quindi devi decidere per crash e bug ma veloce VMWare o Efficient e stabile, ma occupa ancora un po 'di memoria quando esegui VirtualBox ... Preferisco VirtualBox, ma molti altri con hardware non-così-capace come usare VMWare. Decidi tu, anche se io suggerisco di usare Ubuntu con openbox se vuoi eseguire processi minimi ogni volta che fai dual-VM ...

    
risposta data TenorB 08.05.2012 - 17:16
fonte
2

A meno che non sia necessario eseguire attività grafiche intensive sul guest, la VM funzionerà correttamente. Ho trovato Virtual Box per essere molto facile da configurare per quello che stai cercando di fare. È possibile caricare e scaricare l'ospite secondo necessità. È possibile configurare facilmente l'utilizzo della memoria e regolare la quantità di memoria assegnata al guest. È preferibile utilizzare un host a 64 bit con più di 3 GB di memoria sull'host. Se utilizzi XP come ospite, molto probabilmente sarà un guest a 32 bit che funziona alla grande.

Tutti e tre i gestori VM sono fantastici. Xen è principalmente configurato tramite la riga di comando. È davvero potente, ma può essere un po 'scoraggiante. VMware non è open source se questo è importante per te. Virtual Box funziona alla grande ed è semplice da configurare. Alcune funzionalità richiedono un pacchetto aggiuntivo proprietario, ma in genere non sono obbligatorie.

L'unica cosa che ti avvertire è la dimensione iniziale dell'unità disco. È molto difficile modificare la dimensione della partizione virtuale dopo la configurazione iniziale. Ti consiglierei di renderlo un po 'più grande di quello che ritieni necessario.

In breve, le macchine virtuali possono essere grandi. È decisamente più conveniente del dual boot.

Buona fortuna!

    
risposta data Chris 08.05.2012 - 21:02
fonte

Leggi altre domande sui tag