Se seguo le istruzioni di un blog o chiedi a Ubuntu, ecc., è sempre sicuro?

20

Sono nuovo di Linux e di Ubuntu. Quando non so come fare qualcosa con questo sistema operativo, cerco sul web e chiedo a Ubuntu e trovo sempre la risposta.

Ma a volte non è una buona risposta né un tutorial completo. Seguo comunque le istruzioni, ma non so cosa significano tutti i comandi.

Quindi la mia domanda è:

  • Quando seguo un tutorial, sono sicuro al 100%?
  • Se no, allora come posso dire che sono in pericolo?
posta Dimas Ari 16.07.2015 - 20:30
fonte

4 risposte

41

TL; DR No, non sei sicuro al 100%. O con altre parole, pensaci due volte. ;)

Non eseguire frammenti di codice senza capire le basi. Usa man per saperne di più su un comando o un programma. Usa Google o un altro portale di ricerca se non capisci. E se hai ancora dei dubbi, semplicemente non eseguire il codice.

Ti fidi di me? Quindi esegui:

man man

Ok, non pericoloso, vedi la pagina man di man

Ma per quanto riguarda il codice qui sotto, ti fidi di me?

$(perl -MMIME::Base64 -0777ne 'print decode_base64($_)' <<< "ZWNobyAnQk9PSCEnCg==")

Non? Buona idea. Analizziamo il codice:

  • perl

    L'interprete di linguaggio Perl

  • -MMIME::Base64

    Codifica e decodifica delle stringhe base64

  • -0777ne

    -0777 - Cambia il separatore di riga in undef, permettendoci di sottrarre il file, alimentando tutte le linee in Perl in un colpo solo.

    -e - Il flag (execute) è ciò che ci consente di specificare il codice Perl che vogliamo eseguire direttamente sulla riga di comando.

    -n - Inserisce l'input in Perl riga per riga.

  • 'print decode_base64($_)' - Decodifica una stringa, la stringa viene salvata in $_ .

  • "ZWNobyAnQk9PSCEnCg==" - E questo? Cos'è questo?

Iniziamo un test.

Sappiamo che è qualcosa come base64 e sembra codificato. Quindi decodifica la stringa con:

base64 --decode <<< "ZWNobyAnQk9PSCEnCg=="

E l'output è ... ok, non proprio pericoloso:

echo 'BOOH!'

Ora possiamo fare lo stesso con perl

perl -MMIME::Base64 -0777ne 'print decode_base64($_)' <<< "ZWNobyAnQk9PSCEnCg=="

E l'output è, che sorpresa:

echo 'BOOH!'

Ma era pericoloso? Questo è pericoloso:

$(…)

Questo costrutto esegue l'output dei comandi tra parentesi tonde.

Proviamo, ti fidi di me?

$(perl -MMIME::Base64 -0777ne 'print decode_base64($_)' <<< "ZWNobyAnQk9PSCEnCg==")

'booh!'

E cosa succede

c3VkbyBraWxsYWxsIG5hdXRpbHVzCg==

Provalo ... ti fidi di me?

    
risposta data A.B. 16.07.2015 - 21:35
fonte
5

La mia ipotesi generale su questo sarebbe sì, perché i ragazzi qui su askUbuntu di solito sanno come orientarsi.

Tuttavia, in generale, mi piace sempre capire cosa sto facendo, quindi se ottieni una risposta con un comando / sintassi che non ti è familiare, basta chiedere una spiegazione più ampia. Sono sicuro che la persona che ha contribuito al primo posto non si preoccuperà di condividere la sua ulteriore conoscenza ...

Buona fortuna e hai fatto la scelta giusta con Linux- miglia migliori dei concorrenti !! : -)

    
risposta data Moshe Shitrit 16.07.2015 - 20:36
fonte
3

Alcuni blog sono decisamente molto meglio di altri. E sì, per i principianti è difficile capire la differenza.

Numero uno, assicurati che le istruzioni siano per la tua versione di ubuntu. Le versioni non lts durano solo 9 mesi circa. I post sul blog durano molto di più. E ciò che ha funzionato per le versioni precedenti spesso non è su quelli più recenti.

Inoltre, non farlo se non spiegano come annullare le modifiche se non funziona e non sai come.

Molti blog ti dicono di installare da un ppa di terze parti, anche quando l'app si trova nei repository ubuntu. Nessuna di queste cose è beta testata per la versione del kernel. Non ho alcun ppa nelle mie risorse software e non lo farò a meno che non sia davvero necessario.

    
risposta data user138156 16.07.2015 - 21:14
fonte
2

Prova a guardare più blog che affrontano un determinato problema. Ci possono essere dettagli che un blog affronta, ma un altro no. Ti suggerisco inoltre di tenere un registro delle modifiche apportate nel caso in cui sia necessario ripristinarle in futuro. E se qualcosa va peggio, puoi sempre resettare Ubuntu alla sua configurazione predefinita.

    
risposta data WAS 17.07.2015 - 07:48
fonte

Leggi altre domande sui tag