Perché nessuna partizione di swap su unità SSD?

64

Ho letto spesso che non si dovrebbero posizionare le partizioni di swap su un'unità SSD, poiché ciò potrebbe danneggiare il dispositivo. È vero? Puoi spiegarmi la ragione per me?

Perché altrimenti avrei pensato che posizionare lo swap su un SSD fosse la scelta migliore, poiché è molto più veloce degli HDD e quindi lo scambio di contenuti RAM sull'SSD non è lento come sarebbe con l'HDD ...

    
posta Byte Commander 24.07.2015 - 21:37
fonte

6 risposte

64

Ancora oggi le celle RAM Flash incorporate negli SSD hanno una durata limitata. Ogni ciclo di scrittura (non letto) o migliore ogni cancellazione porta una cella di memoria e in qualche momento smetterà di funzionare.

La quantità di cicli di cancellazione che una cella può sopravvivere è molto variabile e lampeggiare dai moderni SSD farà molto meglio rispetto a qualche anno fa. Inoltre, il firmware intelligente si occuperà delle cancellazioni uniformemente distribuite tra tutte le celle. Nella maggior parte delle unità, saranno anche disponibili aree inutilizzate per il backup delle celle danneggiate e per ritardare l'invecchiamento.

Per avere un valore che possiamo usare per confrontare la resistenza di un SSD standard pubblicati da JEDEC per misurare la durata di un SSD. Un valore ampiamente disponibile per la resistenza è TBW ( T era B ytes W ritten, alcuni dicono anche byte totali scritti ) che dice quanti byte possiamo scrivere prima del fallimento del disco. I moderni SSD possono raggiungere anche i 20 TB per un prodotto consumer, ma possono raggiungere più di 20.000 TB in un SSD di livello enterprise.

Detto questo, entrambi, la durata della vita e l'uso di un SSD per lo scambio dipende ...

Sistema con molta RAM

Su un sistema con molta RAM e non con molte applicazioni che consumano memoria, non utilizzeremo quasi mai lo scambio. È semplicemente una misura di sicurezza per prevenire la perdita di dati nel caso in cui un'applicazione stia consumando tutta la nostra RAM. In questo caso l'uso di un SSD da swap non costituirà un problema. Ma avere questo swap in gran parte inutilizzato su un hard disk convenzionale non porterà a nessuna riduzione delle prestazioni, quindi possiamo tranquillamente mettere il nostro swap su quel disco rigido più economico e utilizzare lo spazio guadagnato sul nostro SSD per qualcosa di più utile.

Sistema con RAM insufficiente

Le cose sono diverse su un sistema in cui la RAM è preziosamente rara e non può essere aggiornata. Quindi lo swapping potrebbe effettivamente verificarsi più spesso, specialmente nei casi in cui eseguiamo applicazioni ad alta intensità di memoria. In questi sistemi uno swap su SSD può portare a un notevole miglioramento delle prestazioni. Ma questo è al costo di una vita un po 'più breve dell'SSD. Questo potrebbe tuttavia non essere così breve da essere preoccupato. Può darsi che dopo aver scoperto che il nostro SSD stia morendo, abbiamo già pensato a lungo di rimpiazzarlo perché 10 volte lo spazio di archiviazione costa solo una frazione di quello che fa oggi.

Abbiamo bisogno di ibernare

Bene, svegliarsi dal letargo è davvero molto veloce da un SSD. Se siamo fortunati e il nostro sistema sopravvive a un ibernazione senza problemi, potremmo considerare di utilizzare un SSD per questo. Indosserà l'SSD più del semplice avvio da esso, ma potremmo perdere il suo valore.

Ma ammettendo che l'avvio da un SSD potrebbe non richiedere molto più tempo, e indosserà molto meno l'SSD. Io non hiberante, sospendo su RAM. o mi piace l'avvio molto veloce da SSD.

L'SSD è l'unica unità che abbiamo

In questo caso non abbiamo davvero scelta. Non vogliamo eseguire senza swap, quindi dobbiamo metterlo sull'SSD. Potremmo tuttavia voler scegliere una partizione di swap più piccola nel caso in cui non intendessimo ibernare.

Nota sulla velocità

Gli SSD sono i migliori per accedere e leggere rapidamente molti piccoli file e il trasferimento dei dati dalla lettura sequenziale di file di piccole o medie dimensioni è migliore rispetto ai dischi rigidi convenzionali. Per la scrittura e, in misura minore, la lettura di grandi flussi audio o video o altri file lunghi e non frammentati, un disco rigido tradizionale può comunque funzionare meglio. I vecchi SSD possono perdere prestazioni nel tempo o dopo che sono abbastanza pieni.

    
risposta data Takkat 24.07.2015 - 22:18
fonte
12

I primi SSD avevano la reputazione di fallire dopo un minor numero di scritture rispetto agli HDD. Se lo swap è stato usato spesso, allora l'SSD potrebbe fallire prima. Questo potrebbe essere il motivo per cui hai sentito che potrebbe essere brutto usare un SSD per lo scambio.

I moderni SSD non hanno questo problema e non dovrebbero fallire più velocemente di un HDD comparabile. Posizionare lo swap su un SSD risulterà in prestazioni migliori rispetto a metterlo su un HDD a causa della sua maggiore velocità.

Inoltre, se il tuo sistema ha abbastanza RAM (probabilmente, se il sistema è abbastanza alto da avere un SSD), lo swap può essere usato solo raramente in ogni caso.

    
risposta data mablem8 24.07.2015 - 21:52
fonte
8

La tecnologia HDD utilizza un processo magnetico per la manipolazione e l'archiviazione dei dati. Questo processo non è invasivo, il che significa che puoi praticamente manipolare all'infinito i dati su un'unità disco. Questo finché i meccanici non iniziano a fallire. Al contrario, la tecnologia SSD non corre il rischio di guasti meccanici. Ma ciò che preoccupa è come memorizza i suoi dati. Per l'archiviazione dei dati, gli SSD utilizzano raffiche di energia elettrica controllate. I semiconduttori colpiti da questa corrente elettrica si logorano lentamente dal processo man mano che vengono utilizzati nel tempo.

Questo processo è stato migliorato tramite aggiornamenti software e hardware. I primi adattatori hanno rilevato che i sistemi operativi non erano programmati per archiviare correttamente i dati come fa un SSD. Questo ha messo negativamente l'SSD attraverso grandi quantità di cicli di lettura / scrittura. Anche i BIOS più vecchi non riconoscono correttamente un SSD e questo ha causato anche problemi.

L'introduzione degli aggiornamenti UEFI e OS ha corretto la maggior parte dei problemi riscontrati dai primi proprietari di SSD. Inoltre, come con qualsiasi processo di produzione, gli SSD stessi sono migliorati nella gestione e nel mantenimento del degrado delle unità flash NAND.

Tuttavia, è ancora preoccupante che il tuo SSD abbia un numero limitato di cicli di lettura / scrittura prima che non possa più memorizzare i dati. Anche se, questa preoccupazione è altrettanto marginale di quanto il tuo HDD non riesca.

C'è un podcast molto approfondito sull'argomento qui se desideri approfondire ulteriormente l'argomento.

    
risposta data Arkanoid 24.07.2015 - 22:31
fonte
5

Anche se disponi di una quantità sufficiente di RAM, potresti comunque voler impedire qualsiasi copia o ricerca di file per scambiare le applicazioni dalla RAM. Questo potrebbe essere il caso di file server (NAS, SAMBA, FTP) che potrebbero essere coinvolti in operazioni di file di grandi dimensioni.

Per fare ciò è meglio impostare in /etc/sysctl.conf : % Co_de%

La prima impostazione impedisce la cache del disco (ad esempio facendo vm.swappiness=1 vm.vfs_cache_pressure=50 ) per scambiare app esistenti dalla RAM. L'impostazione predefinita normale è 60. Si noti che l'utilizzo di 0, sebbene più aggressivo, è stato a volte segnalato per generare errori di memoria esaurita.

La seconda impostazione impedisce le ricerche di file (ad esempio facendo cp ) per scambiare app esistenti dalla RAM. L'impostazione predefinita normale è 100.

Sebbene l'autore menzionato in riferimento non si riferisca esplicitamente agli SSD, questo approccio riduce anche l'usura dell'SSD a causa dello swapping ridotto e fornisce anche esempi su come testarlo.

Riferimento: link

    
risposta data Dorian B. 14.10.2017 - 20:27
fonte
2

Life Vs Balance.

Hai acquistato un SSD per i suoi vantaggi in termini di prestazioni e non semplicemente per aumentare la durata della batteria giusto? Quindi usa il tuo SSD proprio per questo scopo, per rendere il tuo sistema più veloce.

Se puoi permetterti di aggiungere più RAM per ridurre * I / O di swap, questo aumenterà chiaramente la durata del tuo SSD poiché un altro drenaggio delle prestazioni è ovviamente I / O cicli per scambiare lo spazio su un filesystem.

Anche in questo caso, come in molti altri aspetti della configurazione del sistema, spesso non è sufficiente una singola adozione di regole che si adatti a tutti. Le esigenze degli utenti sono diverse e, come tali, i requisiti di sistema e quindi la configurazione devono differire per soddisfare queste esigenze, in pratica si riducono a come si configura il sistema.

I f hai lo spazio per contenere un SSD in aggiunta alla tua unità SSD non esistente, quindi scrivi i file che raramente cambieranno in nessuna unità SSD e manterrai spesso i file ad accesso sull'unità SSD.
Ciò garantirà che ...

[1] - Le caratteristiche * trim avranno le risorse per eseguire i passaggi necessari per utilizzare in modo uniforme tutta l'unità. [Benefit = Life]

[2] - La latenza I / O verrà ridotta con il dispositivo SSD ad alta velocità utilizzato per accedere a un filesystem spesso utilizzato. [Benefit = Prestazioni]

C onfigura il tuo file system temporaneo per utilizzare lo spazio quando necessario per le particolari esigenze del tuo sistema, se hai abbastanza RAM allora considera di impostare il tuo livello di swap per essere meno aggressivo, questo garantirà che ...

[1] - SSD I / O è ridotto ma il tuo sistema soddisferà comunque le richieste dei suoi utenti. [Benefit = Life]

D o hai davvero bisogno di tutti quei log? Considera cosa sta registrando il tuo sistema e dove.

[1] - SSD I / O è ridotto poiché l'accesso al file di registro è ridotto. [Benefit = Life & amp; Prestazioni]

Ci sono molti altri aspetti nella configurazione del sistema che possono rendere un sistema SSD non performante più veloce, i build di sistema predefiniti hanno una metrica difficile da soddisfare, prestazioni puri o mantenere i dati sicuri e protetti o una combinazione bilanciata di tutti. Se applichi la stessa mentalità a ciò che scrivi ea quale dispositivo, puoi aumentare drasticamente entrambe le prestazioni e allo stesso tempo aumentare la durata del tuo SSD.

* swap - Ricorda che questo non è solo usato quando le risorse sono basse, la swappiness configurabile per molte distribuzioni Linux per impostazione predefinita parcheggerà processi a bassa esecuzione di bassa priorità più in basso nelle prestazioni ladder nello spazio di swap)

* Trim - vale la pena verificare che l'hai abilitato, un buon articolo su cosa è trim e come funziona: link

    
risposta data Rob Lawton 29.03.2018 - 12:44
fonte
0

Penso che sia perché le unità SSD sono come la memoria flash, dove si consumano più si hanno cicli di lettura e scrittura. Swap lo renderebbe molto peggiore, dato che lo swap scrive costantemente nel file di swap.

    
risposta data user152695 24.07.2015 - 21:52
fonte

Leggi altre domande sui tag