C'è un modo per autodetect quando un display è disconnesso?

20

Sto utilizzando Ubuntu su un Dell Latitude con i driver Nvidia più recenti. Fondamentalmente quello che voglio è quando disconnetto il mio display esterno che tutto ritorna a quello principale senza dover cambiare la configurazione ogni volta.

Qualsiasi aiuto è benvenuto!

    
posta Diego 14.10.2010 - 23:02
fonte

6 risposte

11

Prima installa disper , quindi scarica autorandr e segui queste istruzioni:

  • Quando il monitor esterno è sganciato , esegui il seguente comando nel terminale:

    auto-disper.sh --save undocked
    
  • Quando il monitor esterno è ancorato e configurato come vuoi (con le impostazioni di Nvidia X Server), esegui:

    auto-disper.sh --save docked
    
  • Prova:

    auto-disper.sh --change
    

    con monitor agganciato e sganciato. Dovrebbe rilevare lo stato e modificare la configurazione.

  • Finaly crea una scorciatoia da tastiera per auto-disper.sh --change

Ho provato a creare uno script che lo esegua ogni 3 secondi, quindi l'auto-dectection funziona, ma usa troppa risorsa. Spero che possa aiutarti!

    
risposta data Vinços 28.10.2010 - 20:11
fonte
1

Questa è una limitazione di Nvidia Twinview su Linux. Il driver open source funzionerà come previsto (anche se perderai l'accelerazione 3D e Compiz).

    
risposta data Jonathon 25.10.2010 - 18:26
fonte
1

Sono all'incirca nella stessa situazione. Io uso un laptop che a volte è collegato al mio monitor esterno. Quando lo è, di solito voglio usare solo questo monitor (perché l'ho collegato a una tastiera esterna e anche a un mouse).

Quello che ho trovato, è che se hai un file chiamato .xprofile , viene chiamato ogni volta che il display viene inizializzato (da X.org?). Qui è il contenuto del mio file. Come puoi vedere, l'ho adattato da qui .

Quello che dovresti fare è salvarlo in ~ / .xprofile e renderlo eseguibile ( chmod + x .xprofile ). Controlla come vengono richiamati i tuoi monitor interni e quelli esterni - fai ciò eseguendo xrandr senza argomenti. I miei sono VGA1 e LVDS1 rispettivamente. L'ultima cosa è impostare la variabile EXTERNAL_RES sulla risoluzione nativa del tuo monitor esterno.

Ora all'avvio, il monitor collegato verrà utilizzato se è connesso. La parte difficile è l'automazione (come la rimozione del cavo mentre Ubuntu è in esecuzione). Non ho trovato una buona soluzione per questo, ma sembra che il passaggio a una console virtuale e viceversa faccia il trucco (Ctrl-Alt-F1 e poi Ctrl-Alt-F7). È un po 'più veloce di andare in bicicletta attraverso tutte le possibilità con il tasto Fn (che a volte può anche incasinare il display).

    
risposta data chris 26.10.2010 - 21:38
fonte
1

Utilizza disper . Dopo averlo installato, potresti voler creare due scorciatoie:

  1. Per passare alla visualizzazione extra alla massima risoluzione: CTRL + E - & gt; %codice%
  2. per tornare alla visualizzazione PRIMARY: CTRL + P - & gt; %codice%
risposta data Diego De Rosa 27.05.2012 - 17:21
fonte
0

Puoi sempre premere Fn + F8 dopo aver scollegato il monitor. Questo probabilmente cambierà di nuovo.

    
risposta data Ryan Thompson 17.10.2010 - 10:59
fonte
0

Il rilevamento automatico sarebbe bello. Nel frattempo ho trovato questo post sul blog che mostra come associare una chiave a uno script fornito che passa da una visualizzazione all'altra. Funziona piuttosto bene per me. Sarebbe bello se Ubuntu avesse fornito qualcosa di simile fuori dagli schemi.

link

    
risposta data aap 25.10.2010 - 05:52
fonte

Leggi altre domande sui tag