Come creare una partizione crittografata?

21

Sto provando a creare una partizione crittografata e, mentre la formattazione, ottengo l'opzione per scegliere il tipo di partizione (fat / ext2 / ext3 / ext4 / xfs / reiserfs / minix / ntfs). C'è qualche vantaggio nello scegliere un filesystem rispetto agli altri se voglio che la mia partizione abbia una crittografia forte?

Inoltre, potresti consigliare un'app di crittografia facile da usare e dare istruzioni su come creare una partizione crittografata?

    
posta david25 10.11.2010 - 23:53
fonte

8 risposte

13

Non approfondisci i dettagli del tuo caso d'uso, quindi evidenzierò solo le funzioni di crittografia incorporate:

Ubuntu ha incorporato il supporto per una directory privata crittografata che potrebbe soddisfare le tue esigenze, oppure puoi impostare directory home crittografate .

    
risposta data Jorge Castro 10.11.2010 - 23:58
fonte
12

Probabilmente è meglio usare una soluzione integrata come eCryptFS o LUKS. Per una spiegazione sull'utilizzo di eCryptFS, vedere i siti Jorge punta a .

La crittografia LUKS è facile da configurare con GNOME Disk Utility; basta spuntare la casella di controllo della crittografia nella parte inferiore della finestra di dialogo "formattazione della partizione":

La differenza tra entrambi è che eCryptFS crittografa i file (compresi i nomi dei file), mentre LUKS crittografa una partizione completa sotto il livello del filesystem.

    
risposta data JanC 11.11.2010 - 11:51
fonte
7

Risposta deprecata

lasciato in giro per scopi storici.

  

TrueCrypt non è mantenuto attivamente, anche se ci sono prodotti alternativi / progetti ... La polvere non si è veramente risolta ancora per quanto ne sono a conoscenza.

TrueCrypt è più angostico del sistema operativo rispetto ad altre soluzioni. se hai bisogno di portabilità su os è una buona idea. per quanto riguarda i filesystem, anche questo si riduce alla portabilità. lo stai usando solo su Linux? quindi ext4 con luks e la crittografia a pieno volume è la raccomandazione ... portabilità a una finestra di Windows non modificata? then ntfs with truecrypt

    

risposta data RobotHumans 11.11.2010 - 02:29
fonte
6

Ti suggerisco di utilizzare il programma di installazione alternativa, che è in grado di crittografare l'intero disco tranne la partizione /boot .

    
risposta data Tomasz Zieliński 11.11.2010 - 02:11
fonte
3

Di recente ho installato una partizione crittografata LUKS nel mio disco rigido esterno. Funziona alla grande. Io uso Kubuntu 10.04. Ecco i passaggi che ho seguito .

    
risposta data EmreA 14.12.2010 - 06:25
fonte
2

Un modo molto semplice per crittografare una cartella è usare Cryptkeeper. Può essere installato utilizzando Synaptic Package Manager. È quindi possibile assegnare una password / frase a qualsiasi cartella di scelta. Running Cryptkeeper produce un'icona di set-of-keys nel pannello di controllo. Facendo clic sull'icona è possibile selezionare la cartella crittografata e fornire la password per poter accedere ai file in essa contenuti. I dettagli possono essere trovati a: link

    
risposta data CentaurusA 11.11.2010 - 17:34
fonte
2

Credo che il file system che utilizzi non dovrebbe avere un impatto eccessivo sulla sicurezza del tuo volume crittografato. Altri fattori, come l'algoritmo di crittografia / hash, avranno un'influenza molto più diretta.

Il prelievo del file system sotto ha più a che fare con il modo in cui si desidera utilizzare il volume una volta crittografato; se lo stai usando solo su Ubuntu e su altre macchine Linux, ext3 e altri file system Linux sarebbero un'ottima scelta.

Se devi accedere al tuo volume su piattaforme multiple, qualcosa come NTFS o FAT32 probabilmente funzionerà meglio.

    
risposta data Windigo 13.11.2010 - 05:08
fonte
2

cryptmount è un'opzione migliore. Ti consente di crittografare l'intera partizione oppure puoi creare un filesystem crittografato su un file. Puoi trovare ulteriori dettagli sul link che ho scritto due anni fa

    
risposta data binW 14.12.2010 - 06:57
fonte

Leggi altre domande sui tag