Markdown, LaTeX combinato nell'editor WYSIWYG. C'è qualche?

19

Mi piace molto il modo in cui markdown è implementato nel gruppo di siti SE, dove posso facilmente scrivere code blocks , eseguire formattazione o persino usare il lattice su alcuni siti come scrivere $\pi$ . Mi piace anche come l'aspetto questo editor online . Ma è tutto online.

Esiste un analogo WYSIWYG offline di notepag o WMD in Ubuntu che supporta opzionalmente il pdf come formato di output? Sia markdown che latex desiderati.

Desidero utilizzare contemporaneamente Markdown e LaTeX. Sto pianificando di utilizzare un editor per scrivere alcune cose tecniche con la matematica, ma è fastidioso essere costantemente in "modalità LaTeX". Quindi sarebbe fantastico immergersi in LaTeX quando ho bisogno di formule e usare il markdown quando devo parlare sul linguaggio naturale.

UPD. Quasi tutte le risposte sono state abbastanza utili, ma nessuna di esse risponde direttamente alla mia domanda. Accetterò @ N.N. answer è il più completo.

    
posta om-nom-nom 06.09.2011 - 23:17

9 risposte

4

Ho appena scoperto link . Apparentemente è anche disponibile offline e include molte altre interessanti funzionalità oltre ad essere un editor / visualizzatore WYSIWYG Markdown + LaTeX.

    
risposta data justineuro 27.07.2015 - 20:45
7

Lyx mi viene in mente. È tecnicamente un editor LaTeX, quindi è forse un po 'più complicato di quello che stai cercando. Ma è fondamentalmente WYSIWYG e supporta LaTeX. Non conosco nessun altro editor di documenti che lo faccia.

    
risposta data Kris Harper 06.09.2011 - 23:25
7

Ti suggerisco di rimanere con LaTeX (solo) per i seguenti motivi:

  • Usando un markup esterno a LaTeX avresti bisogno di un programma aggiuntivo (editor o compilatore) a pdflatex o qualsiasi altra cosa tu usi. Questo potrebbe essere un sovraccarico non necessario e potrebbe rendere difficile la condivisione dei file a causa della portabilità (LaTeX è comunemente usato per i testi tecnici ma non per alcune soluzioni di markup). Se ti attacchi a LaTeX non hai bisogno di questo overhead.
  • Utilizzando un markup esterno a LaTeX potresti perdere parte dell'eccezionale personalizzazione di LaTeX.
  • Puoi abbinare la facilità di scrittura con un markup come WMD in LaTeX.

Posso pensare ai seguenti modi per facilitare la scrittura con LaTeX:

  • Completamento automatico . Utilizza un editor che suggerisca il completamento di frasi, ad es. suggerire \emph{ se inizi a inserire em .
  • Gestione frammento. Utilizza un editor che ti consente di definire snippet, ad es. se scrivi em e pigia Tab inserirà \emph{} e posiziona il cursore tra {} e posiziona il cursore dopo } mentre premi nuovamente Tab . Se utilizzi gedit, consulta link .
  • Utilizza un editor in cui puoi utilizzare i modelli (tramite una funzione modello o snippet), ad es. in modo che tu possa scrivere qualcosa di breve o premere alcuni tasti per inserire una certa classe di documento, alcuni pacchetti da caricare e posiziona i cursori tra \begin{document} e \end{document} . In questo modo inizierai a scrivere su un nuovo documento con LaTeX in un istante.
  • Utilizzare una configurazione che semplifica la compilazione e la visualizzazione dell'output. Questo significa usare un editor che fa per te e che conosci bene. Il seguente elenco potrebbe essere interessante per te link . Inoltre, potresti trovare strumenti come latexmk .
  • Se pensi che alcune macro siano dettagliate definisci la tua macro attorno ad essa. Supponi di trovare \longmacroname{} verbose, quindi puoi definire un nome di macro più breve attorno ad esso come \newcommand\foo[1]{\longmacroname{#1}} in modo che tu possa usare \foo{} . Nota che questa può essere una cattiva pratica se i nomi delle macro sono difficili da capire per chi legge il tuo codice.
risposta data N.N. 07.09.2011 - 09:18
7

Recentemente ho scoperto Zim , un editor molto interessante, inteso come un acquirente di note e l'organizzatore, che supporta una sorta di markdown e l'inserimento di materiale matematico, ed è WYSIWYG.

Ecco la descrizione:

  

Zim mira a portare il concetto di wiki sul desktop. Ogni pagina è   salvato come file di testo con markup wiki. Le pagine possono contenere collegamenti a   altre pagine e vengono salvate automaticamente. La creazione di una nuova pagina è come   facile come il collegamento a una pagina non esistente. Questo strumento è destinato a mantenere   traccia degli elenchi TODO o per servire come un gratta e vinci personale. Ma ciò   ti servirà anche quando scrivi più lungo e più complicato   documenti.

     

Un "wiki desktop" significa che cerchiamo di catturare l'idea di un wiki, non   come pagina Web ma come raccolta di file sul tuo file system locale   che può essere modificato con un'applicazione GUI. L'obiettivo principale è una sorta di   wiki personale che serve per tutti i tipi di note: todo-lists,   indirizzi, idee sul brainstorming ecc.

     

Ma vogliamo andare oltre quindi solo una wiki piena di contenuti casuali.   Dovrebbe anche essere possibile utilizzare le note casuali come base per   dati più strutturati: articoli, presentazioni, ecc. Zim no   includi strumenti per impaginare una presentazione o qualcosa del genere, tu   dovresti usare la tua suite d'ufficio per quello, ma dovrebbe essere a   strumento in grado di fornire tutto il contenuto per una presentazione in un modulo   questo richiede solo un modello e un layout prima dell'uso. Perciò   alcune funzionalità normalmente non presenti in wiki verranno aggiunte.

e qui ci sono un paio di schermate:

È disponibile nei repository di Ubuntu, ma è disponibile una versione PPA più aggiornata anche.

    
risposta data enzotib 06.09.2011 - 23:38
4

Il ReText e alcuni strumenti di conversione potrebbero essere interessanti:

risposta data type 07.09.2011 - 09:50
3

C'è retext , ma non credo che supporti LaTeX, anche se è possibile che tu possa chiedere all'autore di aggiungere supporto per questo.

Per installarlo su Ubuntu:

sudo add-apt-repository ppa:mitya57
sudo apt-get update
sudo apt-get install retext
    
risposta data RolandiXor 06.09.2011 - 23:28
1

Esiste una soluzione ragionevole alle tue esigenze pubblicate su tex.SE, che fornisce un ambiente markdown all'interno dei documenti in lattice, in modo da poter inserire facilmente il markdown in tutto il documento. L'ambiente utilizza pandoc per convertire la sintassi markdown in tex e inserirla in posizione.

Dico che è solo "ragionevole" perché sembra che tu voglia essere principalmente all'interno del markdown, con pause occasionali in latex, e questa soluzione è piuttosto il contrario, essendo un documento in lattice che fornisce la sintassi del markdown.

link

    
risposta data a different ben 26.04.2013 - 03:24
1

Il link era un editor markdown leggero con supporto LaTeX. Sembra abbandonato - nessun sviluppo dal 2013 .

La sua caratteristica di rilievo è la commutazione per paragrafo tra la modifica e la visualizzazione del markdown, che offre 3 vantaggi:

  • Durante la scrittura vedrai principalmente un documento ben formattato, non la fonte.
  • Non hai bisogno di Synctex per saltare tra documento e sorgente - fai clic per modificare sul posto.
  • Migliore utilizzo dello spazio dello schermo rispetto a 2 riquadri affiancati (anche se è disponibile anche questa opzione - F12).

Il lato negativo è che è troppo leggero sulle funzionalità. Per esempio. "Qute non supporta l'annullamento e la ripetizione. Puoi provare Ctrl + Z e Ctrl + Y, ma possono accadere cose imprevedibili." : -)

    
risposta data Beni Cherniavsky-Paskin 17.11.2012 - 23:24
0

Se sei incline matematicamente / statisticamente, è possibile che tu già usi R. Se usi RStudio IDE per R, fornisce una versione di Markdown (RMarkdown) che accetta la matematica usando LaTeX. Posso solo parlare di prima mano per l'implementazione di Windows, che trovo eccellente. Tuttavia, il mio ideale è quello di defenestrare, quindi attualmente sto esplorando come fare le stesse cose in GNUnix ...

    
risposta data David Bennet 18.06.2013 - 03:53

Leggi altre domande sui tag