Che cosa è una buona installazione per LaTeX e R?

19

Non sono sicuro che questo sia il posto giusto per questa domanda, quindi mi scuso se non lo è.

Voglio passare da Windows a Ubuntu, o almeno avere un sistema operativo aggiuntivo accanto a Windows. Ho provato Ubuntu in precedenza, ma non mi è mai piaciuto molto gli editor di testo e la console R che ho trovato. Le cose principali che devo fare è programmare in R, compilare pacchetti, compilare C ++ (con Rcpp + inline) e scrivere documenti LaTeX (con Sweave).

Quindi mi stavo chiedendo:

  • Ubuntu è una buona distribuzione Linux per la programmazione statistica?
  • Che cos'è un buon editor di testo per Ubuntu?
  • Che cos'è una buona console / ID R per Ubuntu?
  • Che cosa è un buon editor / distribuzione LaTeX per Ubuntu
posta Sacha Epskamp 23.05.2011 - 17:07

5 risposte

3
  1. Sì, anche se alcune persone che conosco hanno trovato un passaggio da WinEdt un po 'difficile.
  2. Mi piace gedit, l'editor di testo predefinito in Ubuntu, anche se ci sono molti altri editor di testo che sono anche buoni. Una questione di preferenze personali.
  3. Prova RKWard nel centro del software Ubuntu.
  4. Cercando nel software center di Ubuntu per "LaTeX" otterrai dei buoni risultati. Vorrei provare Texmaker.
risposta data nickguletskii 23.05.2011 - 17:26
15

Nell'ordine:

  1. Sì, poiché i pacchetti R sono ben mantenuti e ottieni i build CRAN di R, quindi non sei nemmeno in ritardo.
  2. Mi piace Emacs. (Vedi anche dozzine di post su StackOverflow e altri siti StackExchange su scelta editor.)
  3. Mi piace Emacs con ESS. (Dito per le scelte dell'editor R.)
  4. Mi piace Emacs con AucTex.

A parte le risatine, molti membri del R Core usano la stessa combinazione di Emacs + ESS + AucTex.

Inoltre, mentre apprendere Emacs è sicuramente una buona cosa a lungo termine, ci sono molti editori decenti in Ubuntu che possono essere usati per R, LaTeX e C ++. A certe persone sembra piacere Geany; Sono sicuro che puoi trovare anche qualcosa di adatto.

    
risposta data Dirk Eddelbuettel 23.05.2011 - 17:44
4

Ecco i miei due centesimi:

  1. Sì. Sono uno statistico e ho utilizzato professionalmente sistemi operativi basati su Linux per quasi un decennio. Esistono versioni GNU / Linux di tutti i principali software statistici come SAS, SPSS, Stata e, ovviamente, R, che si sentono come a casa su sistemi Unix. Inoltre, le distro di Linux tendono ad essere meno affamate di risorse rispetto ai loro concorrenti, quindi potresti persino notare che i tuoi programmi girano più velocemente su GNU / Linux che su Windows o Mac.
  2. Emacs è molto popolare tra gli utenti esperti, ma per la semplice modifica del testo preferisco LibreOffice Writer (specialmente quando lavoro con gli utenti di Microsoft Word).
  3. Il mio IDE R preferito è RStudio ( link ), da un miglio! Non è ancora diventato stabile e presenta alcuni fastidiosi bug, ma nulla che possa compromettere la qualità del tuo lavoro. Lo trovo molto intuitivo e il fatto che sia multipiattaforma aiuta davvero il mio flusso di lavoro, dal momento che lavoro anche su macchine Microsoft e Apple.
  4. Se usi LaTeX con R, RStudio ti copre! Ti consente di scrivere e compilare LaTeX puro e LaTeX + Sweave o knitr. L'editor LaTeX di RStudio è decente, ma se stai scrivendo testi più complessi e vuoi qualcosa con più funzioni (è piuttosto facile perdersi in lunghi documenti), ti consiglio Texmaker ( link ); probabilmente ha tutte le funzionalità che stai richiedendo ... e poi alcune!
risposta data Waldir Leoncio 19.08.2013 - 22:25
2

Per Latex mi piace Texmaker . Puoi scaricarlo dal Software Center ma non è aggiornato, quindi ti consiglio di prendere l'ultima versione dal loro sito web. In alternativa puoi anche dare un'occhiata a Kile .

Indipendentemente dall'editor che scegli, hai bisogno di un compilatore Latex come TexLive, è anche nel centro del software.

    
risposta data Bart 23.05.2011 - 20:37
2

Kile potrebbe essere il mio editor di LaTeX preferito, anche se ha il rovescio della medaglia che dipende da circa il 40% del desktop di KDE. (Questo non è un grosso problema, ma si integra meglio con Kubuntu che con Ubuntu.) Un altro svantaggio è che devi installare TeXLive separatamente per qualche motivo. Un vantaggio è che Kile si integra con JabRef, il che rende la gestione di BibTex un gioco da ragazzi.

La mia prossima scelta è TexMaker. Una delle cose belle di TexMaker è che ha tutti i principali componenti LaTeX come dipendenze, quindi l'installazione di TexMaker installa anche tutto ciò che è necessario per compilare i tuoi documenti. (L'unica cosa che ho trovato mancante in 3+ anni era un font necessario per usare una classe di documenti Elsevier per un manoscritto che stavo sottoponendo - questo era in un pacchetto aggiuntivo.) Nessuna integrazione con JabRef però.

Se sei abituato a installare LaTeX + WinEdt su Windows (o TeXShop su Mac) l'installazione con TeXMaker è una piacevole sorpresa: cercala nel Software Center, fai clic su installa, prendi un caffè e tu " Sarò pronto per andare quando torni. (o sudo apt-get install texmaker se non ti dispiace la riga di comando.)

Sia Kile che TexMaker gestiscono bene progetti più grandi con molti file di input; Kile ha una bella build rapida in cui viene eseguito automaticamente (ad esempio) PDFLaTeX + BibTeX + PDFLaTeX (x2) in modo che tutti i riferimenti vengano aggiornati.

    
risposta data Sean Fitzpatrick 29.05.2011 - 07:28

Leggi altre domande sui tag