Come rispettare queste linee guida per inviare un'applicazione al Software Center?

19

Stavo leggendo il accordo del Programma per gli sviluppatori di Ubuntu per aver inviato le domande al Centro Software e bloccato attraverso la seguente clausola:

  

3.1 Devi prima testare le App che invii per confermare che sono compatibili con tutte le versioni di Ubuntu attualmente supportate (come elencato sul sito Web di Canonical alla data di invio da parte tua) e le tue Apps devono essere conformi alla Policy di pubblicazione.

Questo significa che devo installare entrambe le versioni a 32 e 64 bit di Ubuntu 8.04, 10.04, 10.10, 11.04 e 11.10? Se è così, questa è la 10 installazione di Ubuntu - è davvero fattibile (anche con macchine virtuali)?

In alternativa, qualcuno ha suggerimenti per testare l'applicazione senza effettivamente installare ogni versione? Una sorta di strumento chroot , forse?

Modifica: ho iniziato a configurare chroot ambienti per la compilazione e il test delle applicazioni. È considerato un test e quindi soddisfa i requisiti del contratto di licenza?

    
posta Nathan Osman 11.11.2011 - 04:13

2 risposte

11

La clausola ha lo scopo di informare te, lo sviluppatore, che è tua responsabilità (obbligo di utilizzare tale terminologia) per garantire che l'applicazione venga eseguita sulle versioni supportate di Ubuntu, non di Canonical. Non sei forzato a testare su tutte le versioni, ma è nel tuo interesse assicurarti che venga eseguito sull'ultima versione di Ubuntu e sulle versioni precedenti.

Per gli scopi del centro software e delle applicazioni a pagamento, è necessario testare 11.10, 11.04 e 10.10. Hai sempre la possibilità di supportare solo la versione più recente, se lo desideri, e devi solo informare il revisore di tale requisito quando invii la domanda.

Nel caso di app ARB (app FLOSS), dovrai garantire la compatibilità con tutte le versioni supportate.

Spero che questo aiuti a chiarire un po 'meglio i termini.

    
risposta data zoopster 14.11.2011 - 14:46
4

Per rispondere alla tua prima domanda, è fattibile, se richiede tempo. Come probabilmente già hai letto:

  

Le versioni normali di Ubuntu sono supportate per 18 mesi. Le versioni precedenti di Ubuntu LTS (supporto a lungo termine) sono supportate per 3 anni sul desktop e 5 anni sul server. A partire da Ubuntu 12.04 LTS, le versioni LTS saranno supportate per 5 anni sia sul desktop che sul server. - link

Quindi, sì, a partire da novembre 2011, devi testare con

  • 8.04 (versione server)
  • 10.04
  • 10.10
  • 11.04
  • 11.11

Utilizzare una macchina virtuale sarebbe un modo. Un altro modo sarebbe quello di scaricare i file .iso per il LiveCD di ogni versione, quindi utilizzare il bootloader per creare una voce per ogni .iso. Puoi trovare le istruzioni qui per aggiungere le entrate a /etc/grub.d/40_custom che sopravviveranno agli aggiornamenti del kernel.

Si noti che "versioni" non significa architetture. Non è necessario eseguire il test su entrambe le architetture a 32 e 64 bit, quindi sono necessari solo cinque test da eseguire, non 10:)

    
risposta data overprescribed 11.11.2011 - 19:14