Devo riavviare sempre il sistema quando vedo "Richiesto il riavvio del sistema"?

90

Questi due bei post di SE (1, 2) commenta il riavvio della propria macchina ubuntu ma mi lasciano alcune domande:

  1. Come si fa effettivamente il riavvio (sono un principiante e uso 12.04.1 LTS)?
  2. Dovrebbe riavviare sempre il sistema quando richiesto?
  3. Il riavvio del sistema influisce sull'accesso ad esso tramite SSH o ci sono altri avvertimenti su cui riflettere prima di farlo?
posta tim peterson 19.02.2013 - 18:21

6 risposte

107

Devo riavviare quando richiesto?

Sì, dovresti. Per la maggior parte dei casi, è necessario un riavvio quando è stato installato un aggiornamento al kernel Linux. Questi aggiornamenti sono solitamente aggiornamenti di sicurezza e quindi entrano in vigore solo dopo un riavvio. Gli aggiornamenti alle normali applicazioni come Firefox entrano in vigore dopo il riavvio del programma. Firefox dovrebbe richiedere di farlo automaticamente, ma altri programmi potrebbero non farlo, quindi è qualcosa da tenere a mente.

Come riavviare:

Per riavviare il computer in Ubuntu 12.04, fai clic sull'icona di alimentazione nell'angolo in alto a destra dello schermo e seleziona "Spegni ...". Nella finestra di dialogo che appare, dovrebbe essere visibile un pulsante "Riavvia". In Ubuntu 12.10, l'opzione di riavvio viene visualizzata direttamente nel menu di alimentazione.

Per riavviare dalla riga di comando, esegui questo comando:

$ sudo reboot

Gli svantaggi del riavvio:

Nel complesso, il riavvio è un'operazione molto sicura e non la considererei in alcun modo non sicura. Naturalmente, quando si riavvia il computer, si perdono tutte le informazioni nella RAM, quindi assicurarsi di salvare tutti i documenti e i file aperti prima di spegnere il computer. Durante il riavvio, il computer sarà ovviamente offline per alcuni minuti. Se stai utilizzando un server, sarà inattivo per alcuni minuti. Se hai una sessione SSH aperta, verrà chiusa.

    
risposta data Flimm 19.02.2013 - 18:48
24
  

Devo riavviare sempre il sistema quando richiesto?

È possibile visualizzare l'elenco di pacchetti che richiedono il riavvio con:

more /var/run/reboot-required.pkgs

In base all'elenco, puoi decidere se vale la pena riavviare.

Esempio di output:

[email protected]:~$ more /var/run/reboot-required.pkgs
libssl1.0.0
linux-image-4.4.0-62-generic
linux-base
linux-base
linux-image-4.4.0-63-generic
linux-base
linux-base
linux-image-4.4.0-64-generic
linux-base
linux-base
network-manager
linux-image-4.4.0-66-generic
linux-base
linux-base
linux-base
linux-base
linux-base
linux-base
linux-base
network-manager

(La risposta è stata testata su Ubuntu 14.04 LTS x64 e Ubuntu 16.04 LTS x64)

    
risposta data Franck Dernoncourt 10.03.2017 - 17:25
6
  1. Come riavviare:

    $ sudo reboot
    

    o

    $ sudo init 6
    
  2. Sì probabilmente è un aggiornamento per la sicurezza.

  3. Nulla influenzerà la connettività ssh dopo il riavvio.

risposta data Osama El-gedawy 20.02.2013 - 11:05
2
  1. Un'altra opzione utilizza sudo shutdown -r now

  2. Se richiesto, dovresti farlo; come sistema devono essere applicate le cose (il più comune se si sceglie di scaricare e installare automaticamente gli aggiornamenti, o se si è cambiato qualcosa da soli che richiede un riavvio per applicare le modifiche al proprio sistema).

  3. SSH sarà sicuramente interessato da un riavvio e verrà terminato. Potrei suggerire Putty in quanto fornirà un'opzione su il suo menu contestuale per ricollegare la sessione.

risposta data Ahmadgeo 24.03.2013 - 21:16
1

Cerca sempre di riavviare il pc dopo gli aggiornamenti di ubuntu, installa i driver e alcune applicazioni che vogliono riavviare il sistema operativo (ubuntu).

quando vengono installati nuovi aggiornamenti o viene installato un driver, questi vogliono riavviare il sistema operativo per prestazioni operative e utilizzare correttamente.

L'applicazione o il pacchetto normale non è necessario riavviare il sistema operativo dopo l'installazione.

    
risposta data Gaurav Sharma 19.02.2013 - 18:39
1

Un altro avvertimento che non ho visto nominare nessun altro:

Se la casella su cui stai facendo SSH è connessa tramite wifi, al riavvio potresti non avere accesso alla rete wifi finché un utente non effettua il login fisico alla macchina remota, il che significa che SSH fallirà da quando la casella ha vinto " t essere connesso alla rete.

Per evitare ciò, sul computer remoto è necessario configurare preventivamente il wifi per renderlo disponibile a tutti gli utenti. Fai clic sull'icona di rete nella barra delle applicazioni e scegli "Modifica connessioni ..", seleziona la tua rete wifi e fai clic sul pulsante modifica, quindi assicurati che le caselle di controllo "Connetti automaticamente" e "Disponibile per tutti gli utenti" siano selezionate.

Si può anche risolvere apparentemente questo facendo confusione con / etc / network / interfaces e wpa_supplicant ma ho trovato quella strada molto più complicata del semplice controllo della casella.

Nota a margine: per me, prima di apportare la modifica di cui sopra, la connessione da WSL su Windows a una finestra di Ubuntu ha dato "Risorsa temporaneamente non disponibile". Googling questo ti porterà in una tana di possibili bug WSL, ma per me il problema era semplicemente che il wifi non era connesso fino a quando qualcuno non ha effettuato l'accesso. Applicare la correzione sopra ha risolto il problema.

    
risposta data User 04.02.2018 - 19:40

Leggi altre domande sui tag