Distribuzione e vendita di immagine ubuntu modfied

19

Sono in una posizione in cui un'azienda sta cercando di vendermi una versione modificata di Ubuntu con binari proprietari aggiuntivi. Lo stanno vendendo come una distribuzione completa su una chiavetta USB. Mostra chiaramente UBUNTU all'avvio e nella schermata di accesso. Sono in grado di copiare liberamente questa distro e la società lo vende in violazione delle regole canoniche?

    
posta Martin Smith 21.01.2015 - 12:52

4 risposte

12

Secondo Ubuntu "Politica sui diritti di proprietà intellettuale" , puoi < em> not fai questo:

  

Qualsiasi ridistribuzione delle versioni modificate di Ubuntu deve essere approvata, certificata o fornita da Canonical se si intende associarla ai marchi. Altrimenti è necessario rimuovere e sostituire i marchi e sarà necessario ricompilare il codice sorgente per creare i propri binari. Ciò non influisce sui diritti dell'utente in base a qualsiasi licenza open source applicabile a nessuno dei componenti di Ubuntu. Se è necessario che approviamo, certificiamo o forniamo versioni modificate per la ridistribuzione, è necessario un accordo di licenza da Canonical, per il quale potrebbe essere richiesto il pagamento. Per ulteriori informazioni, si prega di contattarci (come indicato di seguito).

Se non vuoi ricostruire Ubuntu, potresti prendere in considerazione l'uso di un sistema operativo più libero, come ad esempio Debian GNU / Linux. La sua politica sui marchi non indica chiaramente quanto sia tollerante per le immagini non ufficiali (in particolare quelle che contengono software non libero ), ma sembra essere molto più amichevole in generale; ho anche incontrato immagini non ufficiali che hanno usato il nome di 'Debian'. Ad ogni modo, faresti meglio a chiedertelo da qualche altra parte. [email protected] potrebbe essere il luogo approriate, immagino.

    
risposta data Dmitry Alexandrov 21.01.2015 - 13:17
7

Non sono un avvocato e questo non dovrebbe essere concepito come consulenza legale, ma ci sono due problemi: copyright e marchio.

Prima la GPL. Questo è il set di licenze più restrittive utilizzato in Ubuntu. La tua ridistribuzione sarà probabilmente classificata come aggregazione di distribuzione ( stai solo distribuendo un'applicazione closed source insieme al software open source). Su questo GNU dice:

  

La GPL ti consente di creare e distribuire un aggregato, anche quando le licenze dell'altro software non sono libere o incompatibili con GPL.

Tuttavia, se il tuo software dipende o si collega al software GPL, non è aggregato e quindi hai problemi più grandi. Se non sei sicuro, parla con un avvocato, parla con GNU e parla con la FSF. Probabilmente saranno in grado di spiegare esattamente dove cadi e dove devi essere per conformarti.

Potresti anche avere requisiti separati per rendere disponibile la sorgente per i pacchetti di Ubuntu ma dato che Canonical ha anche questo requisito, dovresti essere a posto indefinitamente. Ma leggi l'intera FAQ delle GPL prima di assumere qualsiasi cosa ... E ancora, parla con un vero avvocato - non solo uno strano ragazzo verde su Internet - se vuoi un risarcimento dalle tue azioni.

Il marchio di Ubuntu è la prossima importante considerazione. Canonical protegge il suo IP ma consente varie cose.

  • Spedirlo installato su qualcosa con la tua applicazione in cima potrebbe non essere un problema. Potrebbe. Dipende da come interpreti "associarlo ai marchi". Urgh, odio la legge sulla proprietà intellettuale.
  • Spedizione di un Ubuntu personalizzato con l'applicazione probabile è un problema.

In ogni caso, se pensi che qualsiasi cosa tu faccia infastidirà Canonical, sarai più sicuro. Parla con loro e ottieni il permesso per iscritto o rimuovilo. Di nuovo, l'orecchio di un avvocato pagato probabilmente ti aiuterà molto qui.

    
risposta data Oli 21.01.2015 - 13:15
1

È sembra che vendere un vero USB o DVD contenente Ubuntu sarebbe OK, ma solo a causa della ricarica per l'attuale USB / DVD e "spedizione / gestione", credo .

Se ci sono altri programmi a pagamento sull'USB, e Ubuntu è lì solo "incidentalmente", potrebbe essere qualcosa di diverso ...

    
risposta data Xen2050 21.01.2015 - 13:05
0

Puoi copiare e vendere i dischi di Ubuntu. Si tratta della pagina Licenza di Ubuntu :

  

Mentre Ubuntu non addebiterà costi di licenza per questa distribuzione, tu   potrebbe voler caricare per stampare i CD di Ubuntu, o crearne di propri   versioni personalizzate di Ubuntu che vendi e che dovrebbero avere   libertà di farlo.

Puoi copiare Ubuntu, ma se includono i propri binari, si applicano i loro termini di licenza. Quindi, se proibiscono la copia dei loro binari, puoi copiare solo le parti "libere" di Ubuntu.

Inoltre, la pagina di Ubuntu afferma che il marchio per il marchio "Ubuntu" è un problema diverso rispetto alle licenze del software. Quindi penso che dipenda da come lo usano, perché è un problema. Ecco la parte a cui mi riferisco:

  

Le licenze e i marchi di copyright sono due diverse aree del diritto e   li consideriamo separatamente in Ubuntu. Si applica la seguente politica   solo per le licenze di copyright. Valutiamo i marchi caso per caso   base.

    
risposta data Benjamin Maurer 21.01.2015 - 13:08

Leggi altre domande sui tag