Debian Stable vs Ubuntu LTS per Server?

74

Quale è una piattaforma migliore per un server di uso professionale?

Debian Stable o Ubuntu LTS?

Il software di terze parti che intendiamo utilizzare, funziona su entrambi. Quale è meglio per i suoi meriti?

Prendi in considerazione aspetti come il kernel (ad esempio, Ubuntu ha il suo kernel personalizzato per i server) e altre personalizzazioni specifiche di Ubuntu.

Continuo a spostarmi avanti e indietro, e devo decidere in modo da poter consigliare l'uno o l'altro a un cliente. In questo momento, penso di scegliere Debian Stable.

Recentemente, ho avuto Ubuntu Server Edition 10.04.1 con alcuni strani problemi ...

Ho installato Ubuntu per fare aggiornamenti automatici tramite un semplice script, e ogni pochi mesi circa, libapache2-mod-php5 viene rimosso a causa di pacchetti in conflitto ... In tal modo mi fa perdere la funzione php del server web.

Debian Stable non ha fatto nulla di simile.

    
posta Soviero 29.11.2010 - 05:01

6 risposte

59

Beh, non vedo perché la gente stia facendo storie sulla qualità della domanda. È chiaramente una decisione che molti sviluppatori vorranno valutare prima della distribuzione. E ci sono chiaramente alcune differenze che sono molto rilevanti per la distribuzione di ciascuna.

Penso che la considerazione principale e il confronto tra debian stable e un LTS di Ubuntu sia la sicurezza e gli aggiornamenti generali del pacchetto.

Le versioni "stabili" di Debian sono supportate per un anno dopo la prossima versione stabile. Quindi se una stable viene rilasciata ogni due anni e hai avviato una versione stabile al momento del lancio, ricevi tre anni di aggiornamenti:

  

Il team di sicurezza cerca di supportare una distribuzione stabile per circa un anno dopo che è stata rilasciata la distribuzione stabile successiva, tranne quando verrà rilasciata un'altra distribuzione stabile entro quest'anno. Non è possibile supportare tre distribuzioni; supportare due contemporaneamente è già abbastanza difficile.

Si noti che la cadenza debian non è garantita. Le versioni stabili escono quando sono pronte. Ciò potrebbe significare ottenere da 18 mesi a 18 anni di supporto. Ciò lo rende molto imprevedibile in quanto non saprai quando è necessario effettuare l'aggiornamento finché non saprai quando sarà finalizzata la prossima stable.

Confrontalo con una versione LTS di Ubuntu , gli aggiornamenti del desktop sono molto simili ma per le applicazioni server e il kernel, ottieni un mastodontico 5 anni di supporto, indipendentemente da eventuali nuovi rilasci LTS in quel momento:

  

Una nuova versione LTS viene solitamente rilasciata ogni 2 anni. Con la versione V12.04 Long Term Support (LTS) hai 5 anni di supporto sia per Ubuntu Desktop che per Ubuntu Server. Non ci sono costi aggiuntivi per la versione LTS; rendiamo il nostro miglior lavoro disponibile a tutti con gli stessi termini gratuiti.

Questo significa che dovresti essere in grado di distribuire l'ultimo LTS su una scatola e non devi preoccuparti di non ricevere aggiornamenti di sicurezza (per i pacchetti supportati) per anni e anni. Quando si dispone di più di una manciata di server, o solo di alcune applicazioni che non possono permettersi tempi di inattività per testare gli aggiornamenti, o semplicemente non hanno il tempo di passare gli aggiornamenti dei test giorno / settimana, Ubuntu ha un grande vantaggio rispetto a debian.

    
risposta data Oli 29.11.2010 - 11:15
22

Per rispondere alla tua domanda sull'uso professionale / produttivo, penso che ci siano diversi elementi chiave che sono stati affrontati, ma c'è un punto che ritengo estremamente cruciale.

Pacchetti e gestione dei pacchetti

Questa è una differenza fondamentale tra Debian stable e Ubuntu LTS, specialmente se sei preoccupato per la longevità, l'uptime, la stabilità ecc.

Ubuntu è rilasciato ogni sei mesi e si basa sul ramo instabile di Debian che generalmente significa software più recente e più aggiornato, ma allo stesso tempo ha lo svantaggio di essere considerato fondamentalmente "instabile" almeno in un contesto aziendale .

Ora la versione LTS è basata principalmente su Debian Testing che in termini di Debian "rappresenta lo stato dell'imminente rilascio stabile prima che sia effettivamente considerato stabile" e sebbene Ubuntu impieghi molto tempo e sforzi per realizzare versioni regolari e LTS come stabili il più possibile dopo che i pacchetti sono stati tirati da lì i rispettivi rami Debian, LTS è ancora basato sul ramo Testing che a sua volta è ancora considerato da Debian nel proprio ramo per non essere pronto per l'uso di produzione o per qualcosa che si avvicina alla mission critical.

E la comunità di sviluppatori di Ubuntu semplicemente non può competere sullo stesso ambito o livello di Debian che è probabilmente il più grande software basato su comunità mai creato.

In termini di base questo significa che Ubuntu LTS è basato sul ramo di test di Debian e anche con Ubuntus i tentativi di stabilizzare e lucidare i pacchetti di test dopo che sono stati tirati, non equivale all'immenso sviluppo e alla maturità di Debian stable e ai relativi pacchetti . La Debian stable è veramente lo standard d'oro per una stabilità solida come la roccia.

    
risposta data jkrider 29.04.2012 - 09:15
17

Mi sono imbattuto in questo thread mentre cercavo su Google come "problemi di stabilità del server ubuntu" - cercando le risposte alle mie preoccupazioni riguardo la stabilità del server Ubuntu.

Devo ammettere che sono un fan di Ubuntu a lungo termine, in particolare sul desktop (da Breezy).

Riquadro 1: "Fred"

Ho inizialmente distribuito il server 8.04 di Ubuntu su un sistema di produzione che ha requisiti di utilizzo bassi; è prevalentemente un server web di tipo "brochure-ware" con circa 4/5 siti Web, che funge anche da repository di backup offsite. I pacchetti primari sono Apache2, Mysql, Postgresql, PHP.

È dual core, ha 2 GB di RAM, 2 HDD da 1 GB configurati con mdadm come RAID1. Per quanto riguarda la stabilità, è stato fantastico, tranne per il fatto che sembra morire ogni 3-6 mesi senza una ragione ovvia, nonostante la combinazione di log dopo log.

Ho tenuto questa macchina su 8.04, eseguendo aggiornamenti occasionali.

Riquadro 2: "Charlie"

Charlie è in corso da una vita simile a quella di Fred, e viene utilizzato come backup per ufficio e macchina di archiviazione multimediale, nodo di monitoraggio dei server degli uffici, gateway di rete per accessi remoti, wiki e host virtualbox. I pacchetti primari sono: Apache2, postgresql, mysql, PHP, webmin, samba e Virtual box - Non OSE (Avevamo bisogno della funzione headless quando non era supportata nell'OSE).

Hardware saggia, Charlie è Quad core, con 8GB di RAM, ha circa 10 TB di spazio di archiviazione, distribuito su un certo numero di unità sata e ide, alcune delle unità sata comprendono un array RAID5 morbido, abbiamo un drobo connesso su firewire, due unità USB esterne e un altro drobo che deve essere collegato.

Charlie ha iniziato su Ubuntu 8.04, è stato aggiornato periodicamente tramite dist-upgrade ed è attualmente alle 10.04.

Purtroppo, Charlie è stabile quanto ubriaco in una rissa.

Charlie ha frequenti panico del kernel, OOM e richiede un riavvio ogni 2-3 settimane. La pettinatura attraverso i registri mi fa grattarmi la testa.

Per riepilogare

Adoro il server Ubuntu, è familiare, relativamente ben strutturato, adoro l'aptitude (che dovrebbe essere il gestore di pacchetti IMHO predefinito, pacchetti / app come UFW, Fail2Ban, Denyhosts, logwatch, logrotate etc rendono l'amministrazione relativamente semplice.

Ma entrambi i server di Ubuntu hanno tempi di uptime misurati in settimane o mesi, se siamo fortunati, e sì, durante quel periodo abbiamo cambiato l'hardware e reinstallato da scracth, testato il dischi, testato la RAM.

In confronto, ho cluster di HP DL360 G5, DL380 G5, DL380 G6 in cui l'uptime è misurato in anni, a volte, in migliaia di giorni.

Sono in esecuzione CentOS - e non galleggia la mia barca come UBuntu Server, ma sembra molto più stabile, ma non so se sia l'Hardware o il Sistema Operativo.

Vale solo il mio valore di due pence.

    
risposta data ByteCode 04.11.2011 - 10:58
3

Sto testando xen hypervisor per 2 anni e la regola generale è kernel più recente = più prestazioni / stabilità. A tale proposito, Ubuntu LTS è quasi come Arch Linux con supporto. Debian ha funzionato bene con Intel / Nvidia, non appena abbiamo iniziato a testare AMD "hit the fan". Debian con xenkernel da testing non ha ancora un bugfix per le CPU AMD FX 81xx, non parlerò nemmeno di repo "stabile". La grande comunità è buona e tutto, ma la reattività di Canonical era migliore ogni volta che era necessaria (potrebbe essere una coincidenza).

Penso che tra 3-4 mesi ci saranno abbastanza statistiche da poter dire in modo decisivo, ma sono convinto che ci sarà una migrazione di tutti gli hypervisor al server di Ubuntu.

    
risposta data lxk 20.11.2012 - 13:12
3

Vedendo la risposta di ByteCode, ho pensato di fornire la mia esperienza aneddotica con Ubuntu LTS su un server di lavoro.

La scatola: AMD 1055t, ram da 4 GB, hardware RAID 4TB5, scheda madre entusiasta con overclocking moderato. Un sacco di fan e amp; le 4 unità RAID sono esterne e amp; montato su una grande piastra di alluminio con rame come dissipatore di calore sull'altro lato.

Ho installato Ubuntu 10.04 LTS nel 2011, penso. Potrebbe essere il 2010. Mai fatto un aggiornamento dist. Raramente, se mai aggiornato davvero, in quanto non l'ho fatto abbastanza spesso e poi le dipendenze si sono rotte. Si spegne nel settembre 2011 quando il potere di San Diego si è spento per ore. Poi la prossima volta è stato quest'anno quando l'ho spostato in un armadio.

Il mio trucco? Totale negligenza Raramente aggiornato e amp; quando l'ho fatto, ho usato aptitude. Poi abbiamo avuto 3 interruzioni di corrente di ieri. Dovrebbe averlo lasciato fuori tutto il tempo, ma l'ultima volta qualcosa è andato storto con l'HDD e Ubuntu non si avviava. Quindi, nuova ora dell'HDD e ora sto installando Debian, visto che dalla mia lettura, sembrerebbe che debian sia meglio per l'installazione e per dimenticare.

modifica / aggiorna 1.5 anni dopo

Debian non si installa abbastanza facilmente come vorrei sul mio ultimo server, quindi sono tornato sull'ultimo Ubuntu LTS. Uptime sarebbe stato molto più impressionante di 29 giorni, ma dovette spegnersi per rimuovere un paio di dischi guasti dal rafs di zfs. È stato in esecuzione Ubuntu per il fileserver del lavoro per mezzo decennio ed è solido come una roccia. Non una volta posso segnalare alcuna colpa al sistema operativo. Diamine, mi ha persino salvato quando il suddetto sistema AMD ha iniziato ad avere i kernel panics dalla RAM che cercavano di andare male.

Non ho mai acquistato un server Windows, ma almeno una volta all'anno, uno dei nostri computer Windows esegue un aggiornamento e al riavvio non è più lo stesso. Non l'ho mai avuto con Linux ...

    
risposta data Chris K 27.12.2013 - 23:33
0

Terminologia e significato di "server per uso professionale" Per me il termine "server per uso professionale" include una vasta gamma di attributi. A volte è difficile rispondere a una domanda del genere.

Ad esempio il termine "stabile" indica per alcuni di noi un software che non si arresta in modo anomalo. Dove come il termine "stabile" potrebbe anche significare un software rilasciato / contrassegnato come "stabile" che non cambierà per il momento in cui verrà rilasciato fino alla prossima release, ad es. rilascia GNU Debian Lenny e la seguente release GNU Debian Squeeze. Come puoi vedere "$ stable" -ne "stable";)

La sicurezza è un altro termine elastico. Ad esempio, Ubuntu usa sempre gli ultimi flag e funzionalità di compilazione di sicurezza disponibili quando compilano e compilano i loro pacchetti. Per esempio. heap / stack buffer-overflow, randomizzazione del layout di spazio degli indirizzi (ASLR) o eseguibile indipendente dalla posizione (PIE). GNU Debian non implementa ancora PIE nella sua versione stabile "Squeeze" a causa del fatto che il codice sorgente deve essere adottato (modificato) per rendere possibile la compilazione usando quei flag di sicurezza e come per la politica di stabilità di GNU Debian significa non cambiare cose durante una versione in esecuzione. Tuttavia si prevede di abilitare queste funzionalità nella prossima versione (Wheezy) che è per ora nel ramo di test.

Anche le licenze software potrebbero essere un problema. GNU Debian spende grandi sforzi per essere chiari sui problemi di licenza del software, ad es. Iceweasel vs. Firefox ... Detto questo, GNU Debian spende grandi sforzi per fornire anche una vasta gamma di software libero reale stabile e pronto per l'uso di produzione. Un altro esempio è che le parti principali del kernel Linux sono ancora sotto GPLv2 e quindi GNU Debian non usa driver di vendor non liberi tanto quanto fa Ubuntu. Con conseguente supporto hardware più ampio con Ubuntu. D'altra parte con GNU Debian siete meno esposti ad altre società con pesanti brevetti e aziende basate su licenze software quando si tratta di conflitti di interessi.

Alla fine devi scegliere la giusta distribuzione GNU che meglio si adatta alle tue esigenze.

    
risposta data sam 17.03.2013 - 08:07

Leggi altre domande sui tag