Per cosa è un terminale virtuale?

20

Quando premo ctrl + alt + F1 si passa al terminale virtuale. Per cosa è questo terminale virtuale?

Quando hai bisogno di usarlo?

    
posta shin 02.04.2011 - 10:23

3 risposte

16

Non tutti gli utenti necessitano o eseguono un ambiente grafico e funzioneranno dai terminali virtuali.

Molti (la maggior parte) server non dispongono di un ambiente grafico poiché gli utenti raramente hanno effettuato l'accesso alla console. I server richiedono più spesso una riga di comando da cui l'amministratore può accedere al sistema per monitorarlo o configurarlo. Il terminale virtuale fornisce questo ambiente. Avere più di un terminale virtuale consente all'amministratore di passare a un altro terminale, se necessario.

Su un desktop con un Xserver rotto (ambiente grafico) la console virtuale fornisce una sessione terminale da cui è possibile riconfigurare l'Xserver.

    
risposta data BillThor 02.04.2011 - 13:50
27

Un terminale virtuale è un terminale a schermo intero che non viene eseguito all'interno di una finestra X (a differenza della finestra del terminale sul desktop grafico). I terminali virtuali si trovano su tutti i sistemi GNU / Linux, anche su sistemi che non dispongono di un ambiente desktop o di un sistema grafico installato.

È possibile accedere ai terminali virtuali su un sistema Ubuntu premendo Ctrl + Alt + F1 fino a F6 . Per tornare alla sessione grafica, premi Ctrl + Alt + F7 .

Puoi ottenere informazioni più approfondite sui terminali virtuali su sul suo articolo di Wikipedia .

    
risposta data Bilal Akhtar 02.04.2011 - 10:45
-1

I computer main frame a cui erano collegati i vecchi terminali di testo non erano considerati "server". Erano solo parte del sistema informatico proprio come un monitor non si connette a un PC server. I terminali virtuali non sono veri terminali di testo ma sono terminali di testo emulati. È importante includere la parola "testo" poiché non sono terminali della GUI (a volte chiamati thin client).

I terminali virtuali sono belli perché uno può impostare ciascuno per avere un display a colori diverso inserendo il programma "setterm" nel file / etc / rc-local che viene eseguito in bootte. Quindi si può usare un terminale virtuale per eseguire uno script che fa qualcosa che fallisce; Utilizzare un altro terminale per modificare la configurazione che potrebbe risolvere il problema; Usa ancora un altro terminale per cercare la documentazione relativa al problema; usa un altro terminale per andare su Internet con un browser di testo per aiutare a risolvere il problema, ecc. ecc. Dal momento che ogni schermo ha uno sfondo di colore diverso, vedere il colore giusto ti assicura che sono dove vogliono essere quando passano da uno terminale ad un altro. Ma ahimè, non ci sono abbastanza colori; solo 8. C'è un tipo di terminale "linux-16color" ma come si usa? setterm non lo supporta.

    
risposta data David Lawyer 09.06.2016 - 22:46

Leggi altre domande sui tag