È necessario installare un software antivirus? [chiuso]

208

Pensavo che non fosse necessario cercare virus in Ubuntu o in qualsiasi distribuzione Linux fino a quando non ho trovato pacchetti di scansione antivirus clamtk e klamav nel centro software di Ubuntu ieri.

Questo porta alle seguenti domande:

  • In che modo differiscono i virus tra Linux e Windows?
  • In che modo le strategie di protezione differiscono tra Linux e Windows?
  • Nel mio sistema dovrebbe essere installato un pacchetto antivirus? Se sì, quale sarebbe l'opzione migliore?
posta Vinay 30.10.2010 - 06:21

24 risposte

133

Ci sono virus per quasi tutte le piattaforme ( il primo worm era per DEC VAX ), sono solo più comuni su Finestre. Diverse piattaforme sono più sicure di altre, ma un virus può in genere acquisire sicurezza a livello di utente, che è spesso abbastanza buono, sulla maggior parte delle piattaforme. È possibile eseguire Windows senza uno scanner di virus se lo si tiene aggiornato e si fa molta attenzione.

Differenze da Windows a Linux per i virus: su Linux è più difficile per il virus ottenere l'accesso di livello root (o di sistema). Ma probabilmente potrebbe ancora accedere alla tua rubrica o alle password salvate in Firefox (accesso a livello utente).

Strategia : se sei veramente attento e sai cosa stai facendo, puoi andare via senza uno scanner. Una buona strategia è quella di fare in modo che lo scanner esegua la scansione dei download o se porti un file da un altro computer su un'unità USB o su un floppy disk (sempre che tu ne abbia uno). Se lo desideri, puoi farlo anche con scansioni complete del sistema. Tutto dipende da come sei paranoico e dalla probabilità di ottenere un virus.

Per il tuo laptop suggerirei solo di scaricare lo scanner e di trasferire file da un altro computer. Averlo fare scansioni complete del sistema può essere un esaurimento della batteria.

Un elemento molto importante di uno scanner di virus è avere aggiornato con nuove firme , quindi scegli il pacchetto con i migliori aggiornamenti di firma e che funziona meglio per come vuoi usarlo.

    
risposta data Jim McKeeth 30.10.2010 - 06:33
57

Sia klamav che clamtk sono front-end per il software clamAV. Loro fanno controllano i virus linux, ma sono molto utili per assicurarsi che il proprio computer linux non condivida file infetti con macchine Windows. La maggior parte degli scanner antivirus per Linux sono in realtà per server e hanno lo scopo di eseguire la scansione di e-mail o di file caricati man mano che vengono inviati.

Wikipedia ha una lista di malware Linux, che dovrebbe aiutare a informare sui rischi: malware Linux - Wikipedia, l'enciclopedia libera . Elenca 30 virus e varie altre possibili minacce.

    
risposta data ImaginaryRobots 02.11.2010 - 19:12
39

Potresti non aver bisogno di uno scanner di per sé, ma di sicuro hai bisogno di mantenere il tuo sistema aggiornato e sicuro (buone password e pratiche di sistema - permessi ecc.)

Aneddoto personale: avevo un server debian in esecuzione, aveva un tempo di attività di 400 giorni e volevo arrivare a 500 prima di riavviarlo per aggiornare il kernel, ero stupido e troppo arrogante per il fatto che fosse un sistema Linux. Dato che era un server che serviva un gruppo di ricerca, ho dato a tutti i miei colleghi un account ssh. Si scopre che alcuni hacker hanno sfruttato una password errata da uno dei miei utenti e caricati su script automatici che hanno eseguito 5 o 6 exploit prima di trovarne uno funzionante (un exploit che è stato corretto, se avessi aggiornato il kernel). Ha fatto il root del server e poi ha proceduto alla configurazione di un bot (Campus IT ha preso l'hack prima di me, hanno notato traffico IRC sospetto e mi hanno contattato).

Una storia divertente, è che ho usato quegli stessi script per riprendere il controllo della macchina per fare il backup di alcuni dati grezzi prima di mettere a tacere il sistema.

Per farla breve, mantieni aggiornato il tuo sistema, mantieni sicure le tue password, mantieni buone pratiche amministrative. E a meno che tu non esca letteralmente a fare sudo rm -rf /* perché qualcuno online ti ha detto di farlo, è improbabile che tu abbia mai avuto problemi con il tuo computer Linux.

    
risposta data crasic 30.10.2010 - 12:22
22

Non è necessario dal momento che (contrariamente alle bugie popolari), linux è piuttosto sicuro, ed è improbabile che abbia un virus per linux . Il tuo rischio è più alto che potresti prendere un virus Windows mentre stai usando vino, o che potresti essere hackerato da un utente remoto (un evento raro sul desktop).

Il mio suggerimento: installare gufw dal centro software, abilitare il firewall, insieme ad alcune regole opzionali, se lo desideri, ed eventualmente installare clamav (insieme a fresh-clam).

Nel complesso, la tua migliore difesa è armare di conoscenza. Un buon modo per farlo è quello di ottenere un lettore di feed come Liferea, e seguire i popolari siti di linux come omgubuntu o siti come /. (slashdot) per le notizie relative alla sicurezza di Linux. Non eseguire software da persone di cui non ti fidi (ciò significa, fai attenzione con gli ombreggiati ppa, usa il software che è nei repository standard, ove possibile, e non fare strani plugin sui siti web, anche se è un po 'strano quando non riescono a infettare il tuo sistema linux = P)

Spero che risponda alla tua domanda =)

modifica: i virus sono gli stessi su tutti i sistemi, nel senso che cercano tutti di usare una vulnerabilità o l'ignoranza di un utente per propagarsi o accedere a qualcosa che non dovrebbero. Non è diverso su Linux, ma Linux è più sicuro, molto più sicuro. Il software antivirus che hai visto è in realtà principalmente lì per proteggere gli utenti di Windows; ad esempio se un amico ti manda un file infetto, puoi passarlo a un utente di Windows senza esserne influenzato.

    
risposta data RolandiXor 30.10.2010 - 06:36
14

No, non hai bisogno di un antivirus (AV) su Ubuntu per proteggerlo.

È necessario utilizzare altre precauzioni "buone condizioni igieniche", ma contrariamente ad alcune delle risposte e dei commenti fuorvianti pubblicati qui, l'antivirus non è tra questi.

Per cominciare, sembra che ci sia una confusione in alcune delle risposte più votate qui tra due problemi:

  1. Esistenza di virus per Linux e
  2. Possibilità di effettivamente infettare un sistema.

Questi due non sono gli stessi. Esistono sicuramente "virus" che possono essere eseguiti su Linux, ma per poterli eseguire, un utente malintenzionato deve ottenere qualcuno con privilegio locale per installarli attivamente. Ciò richiede al proprietario del sistema di fidarsi dell'utente malintenzionato, scaricare il software e utilizzare sudo con una password per installarlo, (o eseguirlo come se stesso per causare un danno di livello utente regolare). Non un banale insieme di ostacoli da superare.

A differenza di altri sistemi, un utente normale che mantiene aggiornato il suo sistema Ubuntu sulle correzioni di sicurezza (molto facile da fare), non può normalmente installare qualcosa per sbaglio (ad esempio aprendo un allegato o facendo clic su qualcosa) . L'eccezione è sconosciuta vulnerabilità zero-day, ma per quelli AV sarà totalmente inefficace comunque. Un utente di Ubuntu non esegue i privilegi di amministratore per impostazione predefinita e accessi root remoti sono disabilitati .

Inoltre, Ubuntu include:

  • Caricamento di indirizzi casuali (che blocca gran parte dei tentativi di shell)
  • Restrizioni / barriere applicative tramite apparmor quindi un'applicazione come firefox può solo accedere ad un sottoinsieme molto ristretto di file e azioni, ad esempio (vedere /etc/apparmor.d/usr.bin.firefox )
  • Firewall integrato (iptables) che può essere impostato in modo molto restrittivo

Per sicurezza, devi rispettare le regole di sicurezza di base come:

  1. Tieni il tuo software aggiornato
  2. Esegui solo il software scaricato dai repository ufficiali (o software che hai scritto tu stesso o puoi controllare il codice sorgente di)
  3. Utilizza solo il tuo gestore di pacchetti standard per le installazioni. In particolare, non installare roba proprietaria in formato binario da fonti casuali che non è possibile controllare controllando il codice sorgente utilizzando apt-get source ).
  4. Avere un firewall e un'amplificatore di casa non eseguire servizi non necessari
  5. Eseguire periodicamente alcuni scansioni di registro per rilevare attività insolite - raccomando logcheck
  6. Aggiungi un iptables firewall locale per un altro livello perimetrale di difesa
  7. Mantieni le tue password a lungo e sicure (si consiglia un buon gestore di password). Utilizza autenticazione a due fattori quando possibile.
  8. Utilizza sessioni crittografate (usa ssh e scp , e non ftp o telnet )
  9. Utilizza i contenitori (ad esempio docker o systemd-nspawn immagini) - eseguendo il software separatamente dal resto del sistema, anche il software più bug / vulnerabile, non sarà in grado di causare danni all'esterno del contenitore. La tecnologia container significa sostanzialmente game over per software compromesso

E simili buone abitudini in questo senso. Se lo fai, saresti molto più sicuro di quanto faresti installando un 'AntiVirus' non-opensource (come puoi fidarti di tale software?) E cadendo in un falso, e altamente illuso, senso di sicurezza .

Naturalmente, se un utente malintenzionato ti chiede di scaricare badstuff.deb da qualche parte e installarlo aprendo una finestra di terminale e digitando:

sudo dpkg -i badstuff.deb

e tu ti obblighi, tutte le scommesse sono spente, e tu hai solo te stesso da incolpare per essere stato infettato. In questo caso è improbabile che un antivirus venga salvato. A meno che questo particolare badstuff.deb sia tra il set finito di firme in blacklist.

Come altri hanno menzionato clamav "per Linux" è principalmente progettato come server di scansione per altri sistemi (non Linux).

Alcune delle risposte e dei commenti qui fanno la seguente affermazione non sequitur: poiché un danno a livello di utente può essere molto dannoso (ad esempio rimuovendo $HOME e tutto sotto di esso), l'accesso sudo è irrilevante per la necessità di AV. Questa è un'arma rossa poiché puoi rimuovere intenzionalmente (o accidentalmente) $HOME in ogni caso, con o senza un virus. La domanda cruciale, è ancora una volta: esegui codice casuale da fonti non attendibili oppure no. Se lo fai, AV (o qualsiasi altra precauzione) non ti salverà volontariamente danneggiando il tuo sistema.Su Ubuntu, l'intero sistema e l'ecosistema di repository software è progettato per impedire l'esecuzione di codice casuale da fonti casuali, quindi installare un AV per "proteggere Ubuntu dai virus" è uno spreco di tempo e risorse.

Alcune risposte suggeriscono di installare un software AV commerciale, non open source, su Linux. Don fai questo . Il software AV viene eseguito con privilegi elevati, spesso modifica la semantica delle chiamate di sistema (ad esempio, change open () per eseguire la scansione di un file scaricato ed eventualmente fallire) e consuma risorse molto significative (memoria, CPU, disco, rete). Tale software non può essere controllato, quindi è difficile fidarsi. L'installazione di tale software sul tuo sistema Linux altrimenti abbastanza sicuro aumenterebbe drasticamente la superficie di attacco del tuo sistema e lo rendeva molto meno sicuro.

References:

  1. Sono antivirus basati su firme o anti-malware efficace?
  2. Che rilevamento automatico delle intrusioni e la notifica è buona per l'uso destopatico?
  3. E 'più facile scrivere virus per Windows rispetto a OS-X e Linux (Quora)
  4. Google: antivirus Symantec i difetti sono "tanto cattivi"
  5. Impostazione iptables - domanda askubuntu
  6. systemd-nspawn nella wiki dell'arch
risposta data arielf 04.08.2014 - 09:56
8

Ecologia di base, uomo. Le monoculture soffrono di piaghe da parassiti più degli endemiti. La popolarità di Windows e il fatto che ci siano solo poche configurazioni diverse li rendono un obiettivo facile e redditizio. Quante scatole ci sono con quella versione precisa del kernel che stai usando? Del software che stai utilizzando?

Inoltre, in Ubuntu, hai aggiornamenti di sicurezza quasi quotidianamente, piuttosto che aspettare il prossimo service pack.

Inoltre, il 99% del software in esecuzione proviene da fonti attendibili.

Detto questo, l'AV potrebbe essere ancora utile, ad esempio per controllare i file di Windows, inclusi i programmi WINE. Inoltre, in effetti, ci sono alcuni virus Linux là fuori; ma hanno difficoltà a diffondersi e quindi non sono, in generale, una preoccupazione importante. Per saperne di più qui .

E, naturalmente, Linux non ti protegge dai bug in Javascript o nei browser web.

Puoi vedere una breve descrizione dei programmi antivirus Linux qui .

    
risposta data January 05.09.2012 - 11:41
5

Ci sono alcuni virus teorici che prendono di mira i sistemi Linux (siano essi specifici o cross-infector che si propagano attraverso Ms-Windows), Ma non c'è mai stata un'infezione documentata dei programmi Linux nel normale uso desktop.

Se hai l'abitudine di scaricare regolarmente programmi Windows da Internet e di eseguirli usando wine, allora dovresti ottenere un antivirus per scansionarli. Potresti anche pensare a limitare l'utilizzo del vino a un altro account utente, nel caso in cui un programma Windows dannoso (infetto o meno) voglia distruggere i tuoi dati utente.

Altrimenti, non preoccuparti.

    
risposta data Guss 15.04.2011 - 15:32
5

Eseguo sempre un antivirus sui miei sistemi, non importa se Windows, OSX o Ubuntu / Linux. Non pensare mai di essere al sicuro - un sistema può SEMPRE essere hackerato o infetto - anche distribuzioni basate su Linux. Ricordo l'unica volta in cui ho ricevuto malware da Gnomelook.org su Ubuntu, perché ho installato uno screensaver per il mio sistema Ubuntu. Leggi qui .

E ho avuto 1-2 altri malware Java in arrivo sul mio sistema Ubuntu, perché erano destinati a OSX e Windows, ma funzionavano anche su Ubuntu / Linux. Chissà cos'altro ho avuto in quel momento, perché non ho usato un antivirus.

Certo, la minaccia è molto più piccola in questo momento (per distro basati su Ubuntu / Linux), ma come Android: una volta diventato più popolare, vedrai molto più malware aumentare dalle ceneri nascoste, perché è possibile ora già (il mio opinione personale combinata con ciò che ho menzionato prima.

Uso l'edizione gratuita e personale di "Bitdefender" sul mio sistema Ubuntu, perché Avast non funzionava con "Ubuntu 12.04" e tutto il resto era troppo difficile da configurare. Certo, ClamAV è buono e facile (è nel Software Center di Ubuntu), ma il loro tempo di reazione alle minacce (almeno in passato) è stato molto, molto lento. ClamAV perde anche molti virus Windows - & gt; il tasso di rilevamento non è buono, almeno se confrontato con prodotti commerciali (come Bitdefender, Avast, ecc.)

Verdetto: solo i miei due centesimi sull'argomento. Non pensare mai di essere al sicuro, perché non lo sei. Un sistema può sempre essere infettato in un modo o nell'altro - sempre. Non ho avuto un singolo problema con Bitdefender su Ubuntu e mentre una soluzione antivirus / sicurezza non può mai darti la sicurezza al 100% - è meglio di niente. Sono stato infettato da malware sia su OSX che Linux - su due sistemi in cui la maggior parte dei ppl nella community diceva che non poteva accadere o dove mi è stato detto che un antivirus non è necessario: Link alla community

Arance

    
risposta data Oranges 05.09.2012 - 13:34
3

Puoi provare BitDefender Antivirus per unices. È uno dei migliori scanner con una GUI intuitiva e aggiornamenti regolari. Sfortunatamente è uno scanner solo su richiesta ma buono per gli allegati e-mail e le unità USB.

link

    
risposta data tinhed 16.11.2010 - 16:36
3

Parlando di tutti i problemi di sicurezza in generale, ma escludendo i virus , Ubuntu ha build-in sicurezza.

Tuttavia, Ubuntu non ti impedirà di installare malware come gli anti-virus di Windows. Ad esempio, se qualcuno ti tenta di installare un software che spii, spam o distruggi tutti i tuoi dati, allora sei sfortunato.

Sono disponibili molti più meccanismi di sicurezza se si sceglie di configurarli: regole firewall, scanner antivirus, monitoraggio della rete, autenticazione a due fattori, ecc ... Questi meccanismi aggiuntivi sono principalmente destinati ai server e non dovrebbero essere necessari preoccuparsi di loro come utenti desktop.

Detto questo, ci sono molte vulnerabilità e i sistemi Linux si rompono ogni giorno in tutto il mondo. I team di sicurezza presentano aggiornamenti per correggere regolarmente queste vulnerabilità. Ubuntu ha il proprio team di sicurezza che rilascia aggiornamenti e consigli per gli amministratori di sistema .

Ecco una panoramica sugli anti-virus e la sicurezza di Ubuntu .

In pratica Ubuntu è molto più sicuro di Windows. In termini di esposizione al malware, Ubuntu è paragonabile al Mac. Ma come ha fatto notare @Giacomo, vivere in un mondo quasi privo di virus può lasciare ingenui gli utenti Mac.

Le 2 principali cose che puoi fare per essere più sicuro:

  1. Installa il software solo dal repository ufficiale
  2. Tieni il tuo software in alto lasciando che Update Manager faccia la cosa
risposta data Aleksandr Levchuk 27.04.2011 - 06:12
3

Sì, Ubuntu ha un firewall predefinito, ma devi configurarlo

Ubuntu usa ufw per configurare il firewall. Ma potrebbe non essere abilitato di default.

Per abilitare il firewall, apri un terminale e digita:

sudo ufw enable

Ulteriori informazioni possono essere trovate nella pagina man di ufw. In un tipo di terminale:

man ufw

Venendo alla parte antivirus, ubuntu non ha un antivirus predefinito, né alcuna distro linux so, non hai bisogno di un programma antivirus in linux. Anche se, ci sono pochi disponibili per Linux, ma Linux è abbastanza sicuro quando si tratta di virus.

    
risposta data Rajesh Pantula 06.01.2012 - 15:10
3

La risposta breve è NO, ma se condividi file con un sistema operativo Windows, non sarebbe male installare uno strumento antivirus che puoi eseguire sui tuoi flash drive e tale da controllare se sono puliti prima di distribuirli tra gli utenti di Windows.

Qualsiasi virus contenuto nei file di una macchina Windows avrà effetto solo sugli stessi computer.

    
risposta data TenPlus1 05.09.2012 - 13:21
3

Non sono d'accordo con le risposte tradizionali che affermano che non è necessaria alcuna scansione antivirus. È esattamente quell'atteggiamento che sta rendendo Linux sempre più vulnerabile.

L'unica ragione per cui non c'è bisogno di virusscan è perché gli hacker black tendono a concentrarsi maggiormente su Window $ e sui dispositivi portatili. In realtà abbiamo pochissimi dati sulla quantità effettiva di virus e trojan in linux. Questo è anche perché ci sono pochissime aziende di sicurezza che ci lavorano. Ci sono alcuni piccoli strumenti pubblici . Ci sono stati virus in passato :

Alaeda – Virus.Linux.Alaeda
Binom – Linux/Binom
Kagob a – Virus.Linux.Kagob.a

Non " vivere negando il malware Linux ." C'è anche una piccola guida, un come .

Detto questo, c'è un virusscan in linux. È un po 'più difficile da usare rispetto ai tradizionali scanner di Windows, ma l'ho usato in passato per sbarazzarsi dei virus sui dispositivi di salto che erano infetti sulla finestra $:

 sudo apt-get install clamav  # to install it
 man clamav  # for more info

Non preoccuparti troppo dei virus, ma non fingere che esista la certezza del 100% che non esistono. Quindi la mia risposta è: probabilmente non c'è bisogno di installare un virusscan che controlli continuamente il tuo sistema, semplicemente non pensare che non ci saranno mai o non sono mai stati virus linux o che non avrai mai bisogno di un virusscan.

    
risposta data don.joey 01.05.2014 - 09:28
3

In realtà no, c'è una minima possibilità di ottenere un virus usando linux; per evitare pacchetti dannosi, provare a installare il software solo dal centro software o dai PPA di cui ci si fida. Se vuoi scansionare i tuoi file per virus Windows (per evitare l'infezione dei PC dei tuoi amici durante lo scambio di file), puoi usare CLAMAV (che è il miglior antivirus Linux supportato in modo nativo)

    
risposta data ed0 01.05.2014 - 09:18
2

Non sono preoccupato che la mia Ubuntu venga infettata dal virus perché so che le probabilità sono molto ridotte, ma ho installato avast nel caso in cui la mia finestra venga infettata Posso pulirla da Ubuntu usando avast (ho dual boot, XP e Ubuntu).

    
risposta data ali 02.11.2010 - 19:28
1

È necessario se vuoi scansionare le tue partizioni NTFS .. Uso clamav antivirus opensource per scansionare i miei dischi NTFS. È fantastico, ma a volte il risultato potrebbe essere falso positivo, quindi assicurati prima di eliminare un file ... ....!

    
risposta data karthick87 07.11.2010 - 06:21
1

La sicurezza è una questione di come si usa il computer. Pensare prima di agire, il più delle volte è il miglior meccanismo di protezione antivirus / antimalware.

Per gli utenti provenienti da Windows che dispongono di un Antivirus sembra essenziale ma sono ingannati in un falso senso di sicurezza. Prima di fare clic su un link misterioso solo perché Bob ti ha detto che il video flash è fantastico e devi solo verificarlo è un potenziale rischio.

Pensaci sempre due volte prima di visitare un determinato sito o aprire un determinato file. Se puzza come fish probabilmente è fish .

Ora per rispondere alla tua domanda. No, se non pianifichi di avere macchine Windows sulla tua rete o di interagire con loro in alcun modo trasferendo i file per esempio, allora non avrai bisogno di alcun Antivirus. Se ci sono macchine Windows nella tua rete o hai intenzione di trasferire file da / verso una macchina Windows, allora per proteggere la macchina Windows dovresti usare uno dei già menzionati pacchetti antivirus.

Il team di sicurezza sta facendo un ottimo lavoro nel correggere le vulnerabilità, ma questo è il più delle volte da eseguire come reazione a una certa vulnerabilità, tienilo a mente.

    
risposta data Octavian Damiean 16.05.2011 - 10:15
1

Un virus è un programma per computer che scrive se stesso su un altro programma, che quindi si scriverebbe su altri programmi e così via. In Ubuntu, solo root è autorizzato a scrivere in file eseguibili. Ciò significa che un virus dovrebbe ottenere l'accesso come root prima che possa infettare il tuo sistema. Quindi, anche se il virus raggiungesse il tuo computer, sarebbe molto difficile da farlo infettare. Non è impossibile, ma difficile.

Ma un virus non è un virus a meno che non sia in grado di diffondersi effettivamente. È molto raro che gli utenti copino direttamente il software tra loro. Invece, dovresti scaricare il software dal distributore, che ha compilato il codice dal sorgente e poi l'ha firmato. Prima di tutto, questo significa che un virus non sarebbe in grado di diffondersi perché non viene copiato. Ma significa anche che Ubuntu si rifiuterebbe di installare software infetto semplicemente perché il certificato non sarebbe più valido. Quando installi Ubuntu da un CD, puoi testare il CD per gli errori. È lo stesso principio. Se il software è stato modificato, non è più valido. Che sia a causa di manomissioni o scarso download, è in realtà abbastanza irrilevante.

In altre parole, ci sono molte ragioni per cui i virus avranno una probabilità incredibilmente piccola di sopravvivere in Ubuntu. Tanto che può essere considerato quasi impossibile.

Tuttavia, i virus sono solo un tipo di software dannoso. I produttori di anti-virus amano usare quell'espressione per tutto a causa del fattore paura. È completamente possibile creare altri tipi di malware, come i trojan. In realtà, questo è un po 'più facile su Ubuntu rispetto ad altri sistemi operativi, ad esempio con PPA, ma anche più facile da rilevare. Quindi, in altre parole, anche se Ubuntu è per lo più immune da qualsiasi tipo di virus, non è sicuro presumere che sia sicuro eseguire solo qualsiasi software.

    
risposta data Jo-Erlend Schinstad 23.09.2011 - 17:05
1

Linux ha già alcune misure di sicurezza abbastanza accurate, e la natura di Linux non c'è molto malware là fuori per cominciare, quindi AV non è essenziale.

Il ragionamento dietro a questo può complicarsi, potresti volerlo ricercare

    
risposta data MuffinStateWide 05.09.2012 - 11:37
1

Chiedi se hai bisogno di un software antivirus sul tuo desktop. La mia risposta non riguarda le questioni tecniche, ma quelle legali. Dove vivo, le banche richiedono l'installazione di un software antivirus sul computer che utilizzi per l'online banking. Se possiedi un antivirus (e alcune altre misure), ci sono buone probabilità di riavere i tuoi soldi. Dipende da molte cose, e non c'è garanzia, ma in realtà lo fanno. Dai loro registri possono vedere molte cose e vedono modelli che mostrano che l'account è realmente violato.

Se non hai un antivirus e il tuo account viene violato, possono biasimarti e potrebbero rifiutarsi di rimborsare i tuoi soldi. Quindi puoi andare in tribunale e dimostrare loro che hanno torto, ma sei disposto a correre questo rischio?

    
risposta data SPRBRN 20.10.2015 - 16:46
0

Tutte le piattaforme software necessitano di protezione da virus. Tuttavia, la maggior parte dei virus è scritta per Windows e non influenzerà Linux. Tuttavia, esiste il potenziale di virus di tipo multipiattaforma (Flash, Java PDF, ecc.) Che possono comunque causare danni a qualsiasi sistema. Inoltre, Linux può essere un "vettore" e diffondere ancora virus tramite e-mail o memorie flash senza che tu te ne accorga perché non ha alcun effetto su di te. Pertanto, consiglio di installare Clam (Gnome) o Klam (KDE). Questo non funziona in background e deve essere aggiornato ed eseguito manualmente circa ogni settimana.

    
risposta data NOYB 30.10.2010 - 06:40
0

Il problema con la scansione dei virus su Linux vs su Windows è che è più un problema che non ne vale la pena. La scansione manuale richiede più diligenza e impegno rispetto alla maggior parte delle persone. Impostarlo per eseguire la scansione in background è alquanto difficile e impossibile per la maggior parte degli utenti.

Quindi puoi farlo, se ne hai il tempo e la pazienza, ma per me è uno sforzo inutile. Io non uso Windows e le persone che lo fanno meritano quello che ottengono, IMO. Quando si sceglie Windows, viene fornito come parte del pacchetto. Quando scegli Linux, esci da tutte quelle sciocchezze. La sicurezza è integrata e ci sono pochi virus sufficienti per Linux che puoi smettere di preoccuparti di questo.

    
risposta data LinuxCanuck 30.10.2010 - 16:33
0

Non eseguo l'anti-virus su nessuno dei miei computer su cui è installato Linux. Non dirò che non devi, ma ho scelto di non farlo.

Per eseguire un file su linux, è necessario modificare le autorizzazioni per il file che richiede privilegi di utente super. Inoltre, le finestre di Microsoft sono un mercato più vasto per i produttori di virus. Non si realizza un prodotto che sarà utilizzabile per una piccola quantità di mercato. La stessa regola si applica agli autori di virus. Scriveranno codice dannoso alla piattaforma dove ci sono molti utenti.

Un altro fattore è in realtà la tua stessa navigazione. Se visiti pagine dubbiose, aumenta il rischio di ottenere codice dannoso sul tuo computer.

Tuttavia, il recente java-hole, che ha portato a un codice dannoso, potrebbe avere gli stessi privilegi di cui l'applet java in esecuzione potrebbe essere fatale.

In teoria questo potrebbe scaricare un file sul tuo computer e dargli i privilegi per l'esecuzione come eseguibile.

Un sacco di buchi di sicurezza in Linux sono in realtà buchi di sicurezza nelle applicazioni installate.

Questo post non implica che tu non installi anti virus. Fidati del tuo coraggio! :)

    
risposta data Erro 05.09.2012 - 11:38
0

Ubuntu ha bisogno di un anti virus. Permettetemi di condividere la nostra recente esperienza, stiamo arrivando alla fine di un nuovo sviluppo o sito su un nuovo server Linux, con Ubuntu, ROR e amp; Mongo. Il server deve implementare le nostre directory multiple che accetteranno i dati video / audio e di testo. Il server è ancora in modalità dev e NON è pubblico.

Ma abbiamo installato 2 istanze di malware, per la distribuzione dello spam, questo è stato rilevato dall'ISP come traffico insolito per un server in modalità Dev. sviluppando. Questo server non ha traffico in entrata a parte gli sviluppatori (che) negano naturalmente di essere la fonte. Ma chi altro può essere come sono gli unici con accesso.

Il mio punto è che, una volta implementati sul server live, gli utenti del nostro servizio saranno in grado di creare collegamenti a YouTube, ecc., caricare immagini, video, file audio, dati e Pdf.

Fortunatamente questi 2 attacchi si sono verificati durante la fase di sviluppo, se si fossero verificati una volta rilasciato il sito avrebbero ucciso il nostro servizio in quanto il server avrebbe dovuto essere rimosso.

Quindi, mentre comprendo il sentimento di maggioranza che Linux / Ubunto è sicuro, temo, dalla nostra esperienza non lo è. Pertanto, dobbiamo indagare su quali soluzioni di sicurezza sono disponibili.

    
risposta data Jonathan 26.08.2013 - 13:00

Leggi altre domande sui tag