I collegamenti simbolici da HDD a SSD danno un impatto sulle prestazioni?

4

Sto pensando di installare Kubuntu su un SSD, ma ho / home montato su un disco rigido.
Ma vorrei anche alcune sottodirectory / home /... per beneficiare delle prestazioni dell'SSD (saranno letti spesso e scritti raramente).

Una soluzione ovvia per questo è creare collegamenti simbolici a qualche posizione sul disco a stato solido.
Tuttavia, avevo l'impressione che i collegamenti simbolici fossero simili ai file in un certo senso, e per ottenere i file sull'SSD, il computer dovrebbe prima leggere il link simbolico dall'HDD.

Quindi la mia domanda è la seguente:
I collegamenti simbolici da un disco rigido (normale) a un'unità a stato solido (entrambi ext4 formattati) provocano un notevole calo di prestazioni? Posso semplicemente usarli o dovrei cercare un'altra soluzione?

    
posta Oleh Prypin 01.12.2012 - 21:10

2 risposte

4

No, non porta a un successo nelle prestazioni. Il link deve essere letto, ma solo una volta. Dopodiché verrà mantenuto nella cache.

    
risposta data psusi 01.12.2012 - 21:49
2

È possibile mantenere tutto / home in SSD e montare solo i documenti, le immagini, ecc. nel disco rigido. Considera questa soluzione come nel mio computer:

/disk/zero/bin /home/sddhrthrt/bin      auto bind 0 0
/disk/zero/Documents /home/sddhrthrt/Documents  auto bind 0 0
/disk/zero/dotfiles /home/sddhrthrt/dotfiles    auto bind 0 0
/disk/zero/srv      /home/sddhrthrt/srv         auto bind 0 0 

nel tuo /etc/fstab . Non sono sicuro che sia meglio del collegamento simbolico, ma suppongo che funzioni meglio. (L'ho fatto comunque per scopi di backup / condivisione, perché faccio le stesse cartelle anche con altre distribuzioni).

E dovresti considerare di montare il tuo /var nel disco rigido se non lo hai già fatto.

    
risposta data SiddharthaRT 01.12.2012 - 21:21

Leggi altre domande sui tag