ntpd vs ntpdate: pro e contro

17

Per mantenere l'ora esatta su un sistema Ubuntu, è possibile:

  • Esegui il ntpd (daemon del protocollo time di rete) che verrà eseguito ininterrottamente e regolerà continuamente l'ora del sistema quando si spostano gli orologi. o in alternativa:
  • Chiama ntpdate periodicamente (ad es. da cron )

Domande:

  • Quali sono i pro e i contro di ciascuno di questi due metodi?
  • Quali diversi scenari richiedono il prelievo uno sull'altro?
posta arielf 20.05.2013 - 00:03

2 risposte

23

ntpdate è deprecato a partire da settembre 2012; apparentemente ntpd ora ha la capacità di fare aggiornamenti una tantum se necessario, e ntpdate si basa sul codice ntpd "long-neglected". (Notizie da me, dato che il mio sistema ha ntpdate ma non ntpd! Lo aggiusterò al momento, grazie per avermi fatto questa domanda.)

Per quanto riguarda la differenza tra aggiornamenti continui e periodici, penso che i compromessi siano quelli che ti aspetteresti; le regolazioni continue mantengono una migliore precisione nel tempo, che può essere importante per i database e MailDir (vedere lo stesso link). Ma ovviamente ciò richiederebbe un po 'più di traffico di rete (presumibilmente trascurabile per lo scambio di timestamp semplici) così come una connessione di rete sempre online, un leggero consumo di RAM e CPU, ecc. Ma tutti questi aspetti negativi sono minuscoli in un moderno ambiente informatico; nel complesso dubito che ci siano buoni motivi per sostituire cron per ntpd.

    
risposta data Paul 20.05.2013 - 00:34
3

Per quanto ho capito, il capitolo NTP Guide degli amministratori di sistema Linux , "aggiornamenti continui" non significa che ntpd interroga costantemente i suoi server (come una volta al secondo), ma che le correzioni temporali non introducono discontinuità.

Invece di impostare solo l'ora corretta, ntpd eseguirà l'orologio del tuo computer un po 'più lentamente o più velocemente fino a quando non raggiungerà l'ora corretta (supponendo che l'errore non sia troppo grande). Questo evita problemi con il software che sta causando problemi a causa di lacune nel tempo o durate negative - la maggior parte dei programmatori non si aspetta che un processo finisca prima di iniziare e quindi dà una durata negativa ...

Inoltre, il manuale afferma che ntpd impara e compensa anche la deriva del clock del tuo computer (almeno la parte costante).

Il Network Time Protocol Project ha una bella FAQ ( http://www.ntp.org/ntpfaq/ ) che spiega NTP e come mantiene il tempo .

    
risposta data sruetti 25.01.2017 - 13:08

Leggi altre domande sui tag