L'aggiornamento a Windows 10 uccide grub e boot-repair non aiuta

74

Ho appena effettuato l'aggiornamento a Windows 10 da Windows 8.1 sul mio laptop partizionato su cui è installato Ubuntu 14.04. Grub non è più apparso all'avvio quindi ho eseguito il boot-repair da un liveUSB Ubuntu. Questo non sembrava avere alcun effetto. Ho controllato e protetto l'avvio è ancora disabilitato.
Accedi dalla riparazione di avvio: link
Allora, qual è il prossimo?
Aggiornamento: Ho provato ad usare chroot per aggiornare Grub dalla mia partizione di Ubuntu. update-grub esegue con successo il rilevamento sia di Linux che di Windows Boot Manager, ma il processo non ha ancora alcun effetto. grub-install si lamenta che non riesce a trovare la directory EFI (ma ho montato tutto correttamente).
Update2: Ho appena scoperto che l'esecuzione di efibootmgr dopo chroot in ubuntu mostra a tutti ubuntu che non si trova nell'ordine di avvio. Ho modificato manualmente l'ordine e riavviato per scoprire che il bootorder è stato ripristinato. Corro in windows: bcdedit /set {bootmgr} path \EFI\ubuntu\shimx64.efi Ma questo non ha alcun effetto neanche dopo aver riportato 'Operazione completata'.

    
posta Nicholas Verstegen 31.07.2015 - 13:24

13 risposte

100

Ho appena dovuto eseguire questo in Windows come amministratore:

bcdedit /set {bootmgr} path \EFI\ubuntu\grubx64.efi

o

bcdedit /set "{bootmgr}" path \EFI\ubuntu\grubx64.efi

Se stai usando PowerShel.

Grub sembra bene all'avvio e posso eseguire il boot in Ubuntu e Windows 10 bene.

    
risposta data Nicholas Verstegen 01.08.2015 - 08:30
15

L'unica soluzione che ha funzionato per me è descritta su link L'ho portato di nuovo qui solo perché è più facile trovare questo thread su google.

In sostanza i passaggi sono:

  1. Utilizzo di Ubuntu Live per l'avvio in modalità 'Prova Ubuntu'.
  2. Usa GParted per verificare la partizione linux corretta (ad esempio /dev/sda2 ).
  3. Monta la partizione linux:

    sudo mount /dev/sda2 /mnt  #Replace sda2 with your partition number
    
  4. Monta tutte le altre cartelle di sistema linux:

    for i in /sys /proc /run /dev; do sudo mount --bind "$i" "/mnt$i"; done
    

    Se stai utilizzando un sistema UEFI, dovrai anche montare la tua directory EFI usando il seguente comando:

    sudo mount /dev/sda1 /mnt/boot/efi
    
  5. chroot nella tua installazione

    sudo chroot /mnt
    
  6. Ora che hai effettuato l'accesso all'installazione (non a Ubuntu Live), fallo

    update-grub
    grub-install /dev/sda
    update-grub
    exit
    sudo reboot
    

E questo è tutto! I crediti vanno a fare Scott Severance sul link che ho menzionato sopra.

    
risposta data Nir 30.10.2015 - 20:43
4

stesso problema qui, l'aggiornamento da Windows7 a 10 in un doppio PC di avvio ... Ho risolto in questo modo:

  1. Aggiorna Windows
  2. Durante il processo di installazione, dopo il primo riavvio, ricevo il prompt di grub rescue, risolto con BootRepair in una chiavetta USB
  3. Completata l'installazione di Windows, GRUB è andato e con un cd live di gparted ho notato che tutte le partizioni erano ancora lì, ma tutte erano NTFS
  4. TestDisk utilizzato da Windows ha ripristinato la mia partizione Linux
  5. BootRepair di nuovo e tutto sembra ok (ho voce di Windows nel menu di GRUB duplicato .. non so perché, ma ora mi sembra tutto ok!)

Spero possa essere utile a qualcuno!

    
risposta data Francesco 05.08.2015 - 08:39
4

La macchina di mia moglie è più vecchia (non UEFI) e Ubuntu è installato su una partizione logica estesa. L'aggiornamento a Windows 10 prima ha ucciso grub, quindi i riavvii hanno portato al prompt "grub rescue", che ho ripristinato con BootRepair da LiveUSB, ma mancava la mia partizione Linux! Ho ripristinato questo con il salvataggio parted da LiveUSB, che ha trovato e recuperato la partizione. Da lì, ho montato la partizione da LiveUSB e ho fatto un grub-install ed è stato in grado di eseguire il boot in Ubuntu e Win10 recuperati. Spero che questo aiuti gli altri.

  • Per LiveUSB intendo l'unità USB che ho usato per installare Ubuntu (vedi link ). Puoi anche usare un CD avviabile. Una volta avviato da questo dispositivo, dovresti essere in grado di trovare BootRepair e app gparted su di esso.
risposta data bheeshmar 17.08.2015 - 21:37
2

Hai controllato l'ordine della sequenza di avvio? Se il boot loader di Microsoft è al numero 2, spostalo in fondo e riavvia.

Puoi controllarlo da Ubuntu eseguendo sudo efibootmgr -v nel terminale.

    
risposta data Adam Elvin 16.08.2015 - 19:29
1

Non sono sicuro che sia correlato, ma ho anche avuto un po 'di problemi nel tentativo di aggiornare a Windows 10 da Windows 8.1 / debian dual boot.

Fondamentalmente, ad un certo punto dell'aggiornamento, ho finito con grub in modalità rescue perché la mia partizione debian era stata cancellata nel processo e quindi i file di boot con esso (in genere ho una partizione di boot separata ma non questa volta ...). Da un'occhiata a questo link: L'upgrade di Windows 10 ha portato a grub rescue

Penso che il problema è che Windows non ha scritto correttamente la tabella delle partizioni durante il processo di aggiornamento.

Comunque, ho risolto il problema avviando un hdd esterno di installazione Win8.1 e seguendo le istruzioni: link (scorrere verso il basso per win8 / 8.1). Questo ha cancellato e reinstallato il boot loader di mSoft. Sono quindi riuscito a completare l'aggiornamento e reinstallare Debian tutti insieme, poiché al momento non mi ero reso conto che si trattava semplicemente di un problema con la tabella delle partizioni non scritta correttamente. Eppure una soluzione migliore sarebbe provare a recuperare la tabella delle partizioni (usando testdisk?) E quindi reinstallare / aggiornare grub.

Spero che ti aiuti.

PS: Grazie a Microsoft per non fregarmene delle persone che hanno una configurazione dual boot ...

    
risposta data Jérémy Riviere 02.08.2015 - 12:24
1

Ho usato il rescuetux / supergrubdisk. Avviato da DriveDroid sul mio tablet Android. Quindi usato auto rileva rescuetux. Andato nel pulsante WINDOWS, premi il pulsante di riparazione betaWindowsMBR. E selezionato / dev / sda2 ok ok ok. Poi ha avuto successo. Ora sono appena tornato al menu uefi di Windows.

    
risposta data Beezy Weezy 12.08.2015 - 00:25
1

La mia correzione era vicina a @Francesco ma leggermente diversa.

  1. Esegui l'upgrade di Windows da 7 a 10.
  2. Durante il processo di installazione, dopo il primo riavvio, ottengo il prompt di grub rescue, risolto con BootRepair in una penna USB.
  3. Ora appare Grub, ma mostra solo la partizione di Ubuntu, non Windows.
  4. Accedi ad Ubuntu, vai al terminale e digita update-grub
  5. Ora Windows mostra il backup nel menu di grub, continua con l'aggiornamento a Windows 10.
risposta data Metropolis 14.08.2015 - 05:52
1

Se si dispone di un supporto di installazione di Win10, è possibile utilizzarlo per installare un nuovo MBR nuovo. Basta avviare intil vedi "Installa ora" (o simile) ma non fare clic su di esso. C'è un piccolo link che dice "strumenti di riparazione" (o qualcosa del genere). Da questo puoi inserire il prompt dei comandi.

cd c:\windows\system32
bootrec /fixmbr

forse anche

bootrec /fixboot

Questo dovrebbe risolvere il problema. Ma, il tuo Linux è andato perduto a causa dell'ignoranza di Microsofts per le proprie scelte. Hanno appena deciso che è giusto che eliminino tutto ciò che è disponibile sul disco rigido e che non gradiscono. Quindi possiamo decidere legalmente che la SM è un mucchio di cazzuti ...

Lo strumento per creare file multimediali di installazione di Win10 è disponibile gratuitamente dal link

    
risposta data 19Vidar75 02.09.2015 - 23:45
1

Qui abbiamo una serie di risposte che forniscono indicazioni su come hanno risolto il problema (menu Loss of Grub a causa dell'ultimo aggiornamento di Win10). Varie risposte dimostrano che la soluzione non è unica in quanto la configurazione della macchina non è unica.

Per il mio sistema ( Acer E5-575G-57D4 ) , la seguente è la correzione:

Risposta breve :

1) In Windows, come indicato da Nicholas nella sua risposta, immettere il seguente comando come amministratore nel prompt dei comandi di Windows.

bcdedit /set {bootmgr} path \EFI\ubuntu\grubx64.efi

2) Esegui l'utilità boot-repair con Live Ubuntu CD / USB.

Risposta lunga:

1) Accedi a Windows.

2) Crea una chiavetta USB avviabile (con la tua versione di Ubuntu) e collegala.

3) Immettere questo comando come amministratore nel prompt dei comandi:

bcdedit /set {bootmgr} path \EFI\ubuntu\grubx64.efi

Riavvia .

4) Mentre si avvia premi F12 per vedere il menu di avvio. Seleziona "Linux". Nota: Per questo, "F12 boot menu" deve essere abilitato nelle impostazioni del BIOS (premere F2 durante l'avvio).

5) Nel menu, seleziona "Prova ubuntu senza installare", per Live Ubuntu session .

6) Connetti al tuo WiFi. Scarica ed esegui la riparazione di avvio utilizzando i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:yannubuntu/boot-repair
sudo apt-get update
sudo apt-get install -y boot-repair && boot-repair

Segui semplicemente le istruzioni, finché non ricevi il messaggio che il grub è stato risolto. Ha funzionato per me.

Grazie:)

    
risposta data umash07 25.02.2018 - 22:09
0

8/8/15 Ho effettuato l'aggiornamento da Windows 7 a Windows 10, e dopo l'installazione di Windows 10 ho reso Firefox il mio browser predefinito e ho spento il PC, ho aspettato 15 secondi e acceso il PC e non mi aspettavo nemmeno che sarebbe dammi un'opzione per scegliere ancora Ubuntu entro 5 secondi. Ho cliccato su Ubuntu e sembrava bloccarsi in un limbo con uno schermo grigio per quello che sembrava un'eternità, ma non ho fatto nulla se non toccato il tasto Invio sulla tastiera per tentare di ottenere qualcosa doveva accadere e aspettato, poi finalmente apparve la familiare schermata nera per scegliere Ubuntu o le opzioni avanzate. Si è avviato in modo soddisfacente su Ubuntu. Dopo aver spento e acceso Windows 10, l'ora e la data in Windows hanno mostrato 5 ore di digiuno, proprio come Windows 7 dopo aver usato Ubuntu, LOL. La prossima volta che ho scelto Ubuntu per avviare l'avvio, l'attesa era molto più breve.

    
risposta data James 09.08.2015 - 06:46
0

Per me il processo è stato piuttosto complicato. Uso la riparazione del boot dalla chiavetta USB e, dopo aver rimosso la chiavetta USB e riavviato il computer, è arrivata solo l'opzione di login ubuntu. Accedo ad Ubuntu che è stato installato nel mio hard disk del mio computer e poi uso di nuovo il boot repair. Dopo di che, quando riavvio il mio computer, ora ho le opzioni per accedere sia a Unbunt che a Winsows 10 e funziona perfettamente.

    
risposta data mr_azad 16.08.2015 - 12:50
-2

Dopo l'aggiornamento a Windows 10 su Acer Aspire-AXC-605, non ho potuto avviare in Ubuntu e la chiave F2 non avrebbe richiamato lo schermo del BIOS, quindi non è stato possibile avviare da Ubuntu live USB.

Ho dovuto usare il tasto Esc mentre avviavo questa operazione, facendo apparire una schermata "Diagnose PC" e potevo avviare USB da lì.

    
risposta data Geo 28.10.2015 - 22:56

Leggi altre domande sui tag