C'è differenza tra software libero e software open source?

65

Sono un po 'confuso riguardo questi due termini. Ci sono differenze tra loro?

    
posta Mysterio 13.11.2011 - 22:09

5 risposte

92

I termini software gratuito e software open source significano cose diverse, anche se le categorie di software a cui si riferiscono sono quasi esattamente le stesse.

Che cos'è il software libero?

Il software gratuito è definito in termini di freedom (non prezzo ), e non è la stessa cosa di freeware . L'idea è che ci sono certe libertà da parte degli utenti che il software libero rispetta (ma quale software non libero, chiamato anche software proprietario , non rispetta). Ciò include la libertà di utilizzare e studiare il software, nonché di distribuirlo e migliorarlo.

La Free Software Foundation è un'organizzazione di advocacy e attivista per software libero, fondi e supporta in altro modo GNU project (che sviluppa una parte significativa del software che entra in Distribuzioni GNU / Linux come Ubuntu) ed è l'autore organizzativo di molti dei più popolari software gratuiti licenze inclusa la Licenza pubblica generale GNU . Il FSF definisce il software libero come un software che rispetta il four freedoms , che cito qui [linkifications mine]:

(0) La libertà di eseguire il programma, per qualsiasi scopo (libertà 0).

(1) La libertà di studiare come funziona il programma e di modificarlo in modo che faccia il tuo computer come desideri (libertà 1). L'accesso al codice sorgente è una condizione preliminare per questo.

(2) La libertà di ridistribuire copie in modo da poter aiutare il tuo prossimo (libertà 2).

(3) La libertà di distribuire copie delle versioni modificate ad altri (libertà 3). In questo modo puoi dare all'intera comunità la possibilità di beneficiare dei tuoi cambiamenti. L'accesso al codice sorgente è una condizione preliminare per questo.

Un'altra fonte utile e importante su ciò che costituisce e non costituisce un software libero è la Linee guida Debian per il software libero (dal progetto Debian , GNU / Distribuzione Linux da cui Ubuntu è derivato , vedi anche questo articolo ).

Non è necessario sottoscrivere una particolare ideologia per usare e difendere il software libero. Ma la base ideologica del software libero è l'idea che queste libertà siano intrinsecamente buone (o almeno buone per importanti ragioni politiche esterne alle questioni tecniche di qualità e redditività del software), che le persone hanno l'obbligo di rispettare queste libertà e che il software dovrebbe essere giudicato in modo significativo dal rispetto o meno di queste libertà. Non tutti gli utenti del software libero sono irremovibili riguardo queste libertà, e alcuni credono nella loro importanza ma solo in misura limitata, ma molti utenti sono dedicati a loro e comprendono movimento del software gratuito .

Che cos'è Open Source?

Alcuni sostenitori del software libero pensavano che fosse positivo per altri motivi - in particolare, l'idea che, a causa del modo in cui la libertà facilita la collaborazione, il software libero abbia un vantaggio rispetto al software proprietario e spesso tende ad essere tecnicamente superiore. Alcuni pensano che la libertà sia intrinsecamente importante, ma non come importante come lo sviluppo di software tecnicamente valido, o che la libertà sia importante o più importante dello sviluppo di software tecnicamente valido, ma che è importante difendere l'adozione di software per altri motivi al fine di essere efficace.

Così è nato il movimento open source . Una delle idee introdotte in questo movimento è la nozione secondo cui le attività di advocacy rivolte alle imprese dovrebbero enfatizzare i meriti tecnici e la redditività di open (libero) modelli di sviluppo, piuttosto che parlare di questioni etiche o politiche. Open Source Initiative è stata costituita come organizzazione di advocacy per il movimento open source e per identificare e approvare formalmente licenze come open source. La definizione di Open Source è basato direttamente sulle Debian Free Software Guidelines, che non dovrebbe sorprendere, in quanto l'effettiva categoria di software che è considerata gratuita è quasi esattamente la stessa categoria di software che è considerata open source.

Le vecchie domande frequenti sull'iniziativa Open Source esprimono sia le somiglianze sostanziali che i diversi punti di vista tra le ideologie software libero e open source :

  

L'Open Source Initiative è un programma di marketing per software libero. È un campo per il "software libero" basato su solide basi pragmatiche piuttosto che su un colpo di testa ideologico. La sostanza vincente non è cambiata, l'atteggiamento perdente e il simbolismo hanno.

In che modo le ideologie del software libero e del confronto / contrasto open source nella pratica?

Mentre le ideologie alla base del software libero e del software open source sono diverse - o almeno lo sono in modo diverso - identificando in modo specifico come i termini differiscono così come sono praticamente utilizzati nelle comunità è un po 'più complicato. Dal momento che si riferiscono quasi esattamente alla stessa categoria di software, le persone tendono a scegliere il termine che pensano sia il migliore, sia per ragioni di chiarezza, ideologia, approvazione sociale, abitudine o altri motivi. Inoltre, mentre il software libero e le ideologie open source sono distinti, ci sono anche punti di vista che sembrano colmare i due, o almeno sfocare dove finisce uno e inizia l'altro. Ad esempio, nella sua prefazione all'edizione del compendio tascabile di Eric S. Raymond 's The Cathedral and the Bazaar (ISBN 0-596-00108-8 ), Bob Young ha scritto:

  

La libertà non è un concetto astratto negli affari.

     

Il successo di qualsiasi settore è quasi direttamente correlato al grado di libertà di cui godono i fornitori e i clienti di quell'industria. Basta confrontare l'innovazione nel settore telefonico degli Stati Uniti da quando AT & amp; T ha perso il controllo monopolistico sui consumatori americani con il ritmo di innovazione precedentemente lento quando quei clienti non avevano alcuna libertà di scelta.

Questo probabilmente non fa riferimento diretto a questioni etiche e politiche. Ma consideriamo una delle considerazioni un po 'simili citate dal membro del Congresso peruviano Edgar Villanueva nello spiegare la sua spinta affinché lo stato usi piuttosto liberamente di software proprietario ( traduzione inglese di Graham Seaman, anche ospitato qui , con originale qui ):

  

Per quanto riguarda i lavori generati da software proprietario in paesi come il nostro, questi riguardano principalmente compiti tecnici di scarso valore aggregato; a livello locale, i tecnici che forniscono supporto per software proprietario prodotto da aziende transnazionali non hanno la possibilità di correggere bug, non necessariamente per mancanza di capacità tecniche o di talento, ma perché non hanno accesso al codice sorgente per risolvere esso. Con il software libero si crea un impiego tecnicamente più qualificato e un quadro di libera competenza in cui il successo è legato solo alla capacità di offrire un buon supporto tecnico e qualità del servizio, uno stimola il mercato e si aumenta il fondo condiviso di conoscenza, aprendo alternative generare servizi di maggior valore totale e un livello di qualità superiore, a vantaggio di tutti i soggetti coinvolti: produttori, organizzazioni di servizi e consumatori.

Poiché le conseguenze pratiche dell'adozione del software libero includono ramificazioni politiche e morali (in questo caso, sostiene Villanueva, l'empowerment intellettuale ed economico del popolo peruviano), vi è una certa sovrapposizione nel software libero e nel pensiero open source (così come sovrapposizione quasi completa nei consigli software).

Uno degli obiettivi iniziali ed espliciti del movimento open source era de - enfatizzando esplicitamente la difesa pro-libertà , articolata all'inizio di questo articolo :

  

L'implicazione di questa etichetta è che intendiamo convincere il mondo aziendale ad adottare la nostra strada per ragioni economiche, egoistiche, non ideologiche.

Ma un'altra motivazione motivante originale per l'adozione di un termine alternativo era l'idea che il termine open source fosse meno confuso del termine software libero , dal momento che la parola inglese "free "può anche significare" gratis ", cioè" avere un prezzo pari a zero ". Vedi questo saggio di base . Ciò ha attirato alcune persone che erano più attratte dal software libero per ragioni etiche o politiche che dalla convinzione che si trattasse di un modello di sviluppo o di un modello di business migliori, ma che erano d'accordo sul fatto che il termine "software libero" mancava e doveva essere sostituito . Sebbene questo termine abbia dato prova di confusione, anche il termine "open source" si è rivelato confuso e Richard Stallman (fondatore del Free Software Foundation) ha sostenuto che il termine "open source" è intrinsecamente più confuso e meno adeguatamente descrittivo.

Che termine dovrei usare?

Mentre scrivo questo (inizio), ci sono già cinque risposte a questa domanda. Due di questi ( questo e questo ) sono fondamentalmente corretti nelle loro caratterizzazioni di open source e uno di questi è fondamentalmente corretto nella sua caratterizzazione del software libero e un altro quasi corretto. (Si prega di notare che queste risposte potrebbero essere state modificate, quindi questo non dovrebbe essere preso come un giudizio su di loro nel loro stato attuale.) Mentre ammetto che il campionamento qui è appena conclusivo, suggerirei che ognuno di noi dovrebbe usare qualunque termine s / preferisce motivi diversi dalla chiarezza, poiché entrambi i termini sono circondati da una sostanziale confusione.

Per le situazioni in cui è preferibile fare riferimento simultaneamente ai concetti (già sovrapposti) del software libero e del software open source, esistono anche termini F / OSS (software Free / Open Source), FOSS (gratuito [e] aperto Source Software) e FLOSS (software Free / Libre / Open Source). Vedi questo articolo su questi termini, così come questo articolo sull'argomento più generale di termini alternativi per il software libero.

Esiste software libero che non sia open source?

Probabilmente no. Passando alla Definizione del software gratuito e al Open Source Definition , freedom 0 probabilmente richiede i criteri OSD 5, 6, 7, 8, 9 e 10; freedom 1 richiede il criterio OSD 2 (e possibilmente 7); la libertà 2 probabilmente richiede i criteri OSD 1, 7, 8 e 9; e freedom 3 probabilmente richiede i criteri OSD 1, 2, 3, 4, 7, 8 e 10.

Esiste un software open source che non è gratuito?

Seguendo le definizioni, sì, perché con l'eccezione del requisito di fornire il codice sorgente, la definizione open source si preoccupa solo di ciò che una licenza può richiedere. Al contrario, come per la Definizione del software gratuito , affinché il software sia libero, deve essere effettivamente possibile esercitarsi le quattro libertà.

In pratica, la maggior parte del software open source è anche software libero. Tuttavia, il fenomeno di tivoization rende alcuni software open source non liberi, almeno nella pratica. Quando il software è progettato per essere eseguito su un particolare dispositivo e tale dispositivo è progettato per impedire il corretto funzionamento delle versioni modificate, gli utenti non sono in grado di esercitare la libertà 1.

Il problema relativamente recente di dispositivi che eseguono software open source che in pratica non è libero ha riacceso il disaccordo tra i sostenitori dei concetti open source e software libero . Il movimento open source apprezza i vantaggi tecnici di FOSS . Ma che dire quando le funzionalità del software non sono effettivamente sotto il controllo del suo utente? Richard Stallman scrive [ellissi mio]:

  

Sotto la pressione del film e delle case discografiche, il software per le persone da usare è sempre più progettato specificamente per restringere. Questa caratteristica malevola ... è l'antitesi nello spirito della libertà che il software libero intende fornire. E non solo nello spirito: poiché l'obiettivo del DRM è quello di calpestare la tua libertà, gli sviluppatori di DRM cercano di rendere difficile, impossibile o addirittura illegale modificare il software che implementa il DRM.

     

Tuttavia alcuni sostenitori dell'open source hanno proposto il software "open source DRM". La loro idea è che, pubblicando il codice sorgente di programmi progettati per limitare l'accesso ai media crittografati e consentendo ad altri di cambiarli, produrranno software più potente e affidabile per limitare gli utenti come te. Il software ti verrà quindi consegnato in dispositivi che non ti consentono di modificarlo.

     

Questo software potrebbe essere open source e utilizzare il modello di sviluppo open source, ma non sarà software libero in quanto non rispetterà la libertà degli utenti che lo eseguono effettivamente.

Ci sono idee divergenti su esattamente quale software di libertà deve rispettare nella pratica per essere libero. Ma le dispute sul fatto che la tivoizzazione faccia o meno software non libero sono ancora controversie sulla libertà. Ad esempio, Linus Torvalds pensa alla tivoizzazione (un termine che non gli piace) di Linux dovrebbe non essere proibito , ma questo è fuori dalla convinzione che in realtà non impedisce alle persone di utilizzare liberamente il software (su un altro dispositivo).

In che modo il software libero e l'open source si applicano a Ubuntu?

La maggior parte del software in Ubuntu è software libero e software open source. Una frazione del software in Ubuntu non è né l'uno né l'altro. (Nessuno è uno ma non l'altro.) Il progetto di Ubuntu mira a produrre un sistema che sia il più possibile libero pur essendo ancora pienamente utilizzabile quanti più utenti possibile .

Quando installi Ubuntu, ti viene data l'opzione di installare software non libero per eseguire funzionalità come la riproduzione di file MP3. In Ubuntu, Driver aggiuntivi suggerisce e facilita l'installazione di driver non liberi per alcuni dispositivi come schede video e di rete. Anche i software non liberi (come Adobe Flash e Skype) sono disponibili nei repository multiverse e partner. Inoltre, a seconda della definizione di "include", Ubuntu potrebbe essere considerato includere software non libero in quanto il Software Center offre la possibilità di installare payware proprietario.

Mentre questi e altri fattori rendono Ubuntu (e la maggior parte delle altre distribuzioni GNU / Linux molto popolari) non completamente gratuito, e probabilmente ci sono distribuzioni che sono più completamente gratis , Ubuntu e la sua comunità hanno portato software libero - e il supporto per esso - a migliaia (se non milioni) di persone che altrimenti non avrebbero probabilmente mai usato, e ha contribuito positivamente alla diffusione del software libero in tutto il mondo, e alla capacità delle persone di utilizzare software libero nel loro la propria lingua. La filosofia di Ubuntu è espressa in termini di libertà e in termini di capacità degli utenti:

  

Crediamo che ogni utente di computer:

     
  • Avere la libertà di scaricare, eseguire, copiare, distribuire, studiare, condividere, modificare e migliorare il proprio software per qualsiasi scopo, senza pagare costi di licenza.
  •   
  • Dovrebbe essere in grado di utilizzare il loro software nella lingua prescelta.
  •   
  • Dovrebbe essere in grado di utilizzare tutto il software indipendentemente dalla disabilità.
  •   

La nostra filosofia si riflette nel software che produciamo, nel modo in cui lo distribuiamo e anche nelle nostre condizioni di licenza - Politica di licenza di Ubuntu.

     

Installa Ubuntu e puoi essere certo che tutto il nostro software soddisfa questi ideali. Inoltre, lavoriamo continuamente per assicurarci che ogni pezzo di software di cui potresti aver bisogno sia disponibile con una licenza che ti dà quelle libertà.

Continua quindi a discutere e lodare entrambi i movimenti software gratuito e open source e a dire:

  

Sebbene alcune persone considerino "libero" e "open source" come movimenti concorrenti con fini diversi, non lo facciamo. Ubuntu include con orgoglio i membri che si identificano con entrambi.

Sia che tu consideri i tuoi obiettivi allineati con software libero , con open source , con entrambi, o anche con nessuno dei due, sei incoraggiato ad usare Ubuntu se serve I tuoi bisogni. E finché sei disposto a praticare umanità verso gli altri seguendo il codice di condotta , sei incoraggiato a partecipare alla comunità di Ubuntu!

    
risposta data Eliah Kagan 14.11.2011 - 23:36
15

"Libero" può significare una (o entrambe) di due cose: "gratis" come in "costa nulla" ("gratis", "gratis come in birra") o "libero" come in "libero di essere modificato" "(" libre "," free as in speech ").

"Open source" significa semplicemente che il codice sorgente è reso disponibile dagli sviluppatori e non è necessariamente "libero come nella birra" né "libero come discorso" (anche se può essere o entrambi).

Ecco un utile diagramma di Venn: link

    
risposta data Jay 13.11.2011 - 22:16
4

Non esiste un'autorità che possa definire il significato di una parola. È definito dal modo in cui viene utilizzato, e quindi il significato di una parola può cambiare nel tempo o una parola può significare cose diverse per gruppi di persone diversi allo stesso tempo.

Detto questo: wikipedia , il Free Software Foundation , Il progetto Debian , Il Progetto Ubuntu , GNU sono tutti d'accordo su una cosa : "software libero" riguarda la libertà, non il costo. Il software libero può costare denaro o no.

Non c'è molto accordo sul termine "software open source" . Mentre alcuni dicono che significa semplicemente che il codice sorgente è reso disponibile (alcune frasi su wikipedia ) e GNU . Altri sostengono che il software libero e il software open source hanno le stesse idee, ad es. opensource.org . Tuttavia, il diritto di distribuire il software modificato non è necessariamente visto come parte del "software open source" ( wikipedia ma contrariamente a ciò, ancora la definizione Open source ).

Per inserire alcuni esempi da altre risposte in queste categorie: skype: né; Fedora : software gratuito e software open source; Google Chrome: nessuno dei due (per quanto ne so), ma Chromium è software libero e software open source;

Conclusione:

Molti gruppi hanno dedicato il loro tempo e il loro impegno a confondere le persone su questi termini. Soprattutto la Free Software Foundation, che sembra utilizzare il termine "software open source" in modo diverso rispetto a Open Source Initiative. E l'Open Source Initiative, che ha introdotto e promosso pesantemente un nuovo termine (software open source), significa essenzialmente lo stesso del termine già definito "software libero".

Puoi anche leggere più qui .

    
risposta data xubuntix 13.11.2011 - 22:47
2

Direi che un'illustrazione della differenza, che mostra che Shuttleworth è più open source del software libero, può essere trovata nella seguente citazione (in risposta alla cooperazione con le società proprietarie):

  

Se il tuo modo di vedere il mondo è davvero più produttivo,   efficace, efficiente, perspicace e utilizzabile, allora dovresti esserlo   fiducioso che vincerai a lungo termine

risposta data Anonymous coward 08.01.2013 - 04:34

2

Il termine Free Software e Open-source Software deriva da due movimenti: -

  1. Movimento del software gratuito e
  2. Movimento open source

Definizione: -

Ci sono due articoli trovati su GNU relativi a questo che sono:

  • link (Più recenti e migliori)

      

    I due termini descrivono quasi la stessa categoria di software, ma rappresentano viste basate su valori fondamentalmente diversi. L'open source è una metodologia di sviluppo; il software libero è un movimento sociale. Per il movimento del software libero, il software libero è un imperativo etico, un rispetto essenziale per la libertà degli utenti. Al contrario, la filosofia dell'open source considera i problemi in termini di come rendere il software "migliore", solo in senso pratico. Dice che il software non libero è una soluzione inferiore al problema pratico a portata di mano.

  • link (vecchi e superati)

      

    La differenza fondamentale tra i due movimenti è nei loro valori, nei loro modi di guardare il mondo. Per il movimento Open Source, la questione se il software dovrebbe essere open source è una questione pratica, non etica. Come dice una persona, "L'open source è una metodologia di sviluppo; il software libero è un movimento sociale. " Per il movimento Open Source, il software non libero è una soluzione subottimale. Per il movimento del Software Libero, il software non libero è un problema sociale e il software libero è la soluzione.

Nelle FAQ OSI: - Che cos'è il "software libero" ed è uguale a "open source"?

  

Quando si valutano le licenze, la FSF utilizza una definizione più breve, a quattro punti, della libertà del software, mentre l'OSI utilizza una definizione a dieci punti più lunga. Le due definizioni portano allo stesso risultato nella pratica, ma usano un linguaggio superficialmente differente per arrivarci.

Sono qui ad allegare i dettagli su:

In che modo il software libero e l'open source si riferiscono alle categorie di programmi

       /----------------------------------------------\
      / |                                            | \
     /  |                                            |  \
    /   |                                            |   \
        |                                            |
        |       Source license is GNU *GPL, Apache,  |
        |        original BSD, modified BSD,         |
free    |        X11, expat, Python, MPL, etc.,      |
        |        and executable is not tivoized      |   open source
        |                                            | 
        |                                            |
    \   |                                            |
     \  |                                            |
      \ |                                            |   /
       \----------------------------------------------  /
        |     tivoized (tyrant) devices          | O | /
        ----------------------------------------------/

Note notevoli (citate): -

  • Tra tutti i programmi che sono open source, solo una frazione minuscola non è libera. Se la riga inferiore è stata disegnata in scala, il suo testo dovrebbe essere in un font minuscolo, forse troppo piccolo per essere letto.
  • Tivoized o dispositivi "tiranni" contengono eseguibili non liberi creati da codice sorgente gratuito.
  • "O" sta per "altro" e si riferisce a programmi la cui fonte è sotto licenze che sono open source ma non gratis .
risposta data Pandya 09.06.2015 - 11:08

Leggi altre domande sui tag